Vi ricordate questo cellulare? Costava 2 milioni di lire!!!

(Bari)ore 15:28:00 del 24/09/2017 - Tipologia: , Curiosità, Sociale

Vi ricordate questo cellulare? Costava 2 milioni di lire!!!

Il nuovo iPhone X costerà più di 1.000 euro. Per la precisione, il modello da 64 GB avrà un prezzo di 1.189 euro, mentre quello da 256 GB salirà fino a 1.349 euro..

Il nuovo iPhone X costerà più di 1.000 euro. Per la precisione, il modello da 64 GB avrà un prezzo di 1.189 euro, mentre quello da 256 GB salirà fino a 1.349 euro. È tanto, certo, ma è giusto lamentarsi di un prezzo che continua ad essere definito "in crescita"? Di certo nel corso degli ultimi 10 anni il costo di un iPhone è aumentato: il primo modello ad arrivare in Italia, il 3G, costava 499 euro nella versione da 8 GB, mentre quella con il doppio della memoria interna aveva un prezzo di 569 euro. È stato un momento di svolta, perché gli smartphone sono diventati un punto di riferimento e, soprattutto, chiunque ha cominciato a desiderare i top di gamma. Che hanno sempre avuto un costo altissimo.
Facciamo un passo indietro. Nel 1996 è arrivato in Italia il Motorola StarTAC, che con l'iPhone ha diversi punti in comune. Prima di tutto perché, come lo smartphone della mela, il primo cellulare a conchiglia è in poco tempo diventato un vero e proprio status symbol. E poi, appunto, per il prezzo: 1.000 dollari negli Usa e 2 milioni di lire in Italia. Cioè, indicativamente, 1.032 euro. Un altro esempio: nel 1999 è entrato in commercio il Sony Ericsson T28, il cellulare più leggero del periodo tra il 1999 ed il 2001 e il primo dotato di batterie con tecnologia a polimeri di litio. Il costo? 1 milione e 390 mila lire, circa 991 euro.


Questi telefoni – e molti altri – avevano in comune un elemento: erano top di gamma, scelti dai professionisti o dai più smanettoni come prima scelta perché avanguardie di un settore sempre più importante. Il resto delle persone, però, stava bene con i propri telefoni e con le loro funzionalità classiche. Insomma, nessuno sentiva la reale necessità di spendere quasi 2 milioni di lire in un telefono. Per non parlare degli abbonamenti, che nei primi anni '90 sfioravano le 100.000 lire mensili. Poi, però, è arrivato l'iPhone a cambiare le carte in tavola e a rendere il dispositivo personale uno status symbol, un oggetto che tutti bramano nonostante funzioni avanzate che molti non sfrutteranno nemmeno lontanamente. Così i top di gamma sono diventati i nuovi telefoni di tendenza e ciò che prima era una scelta generalmente associata ad un ambito lavorativo è diventata il primo desiderio di tutti.
Allo stesso tempo, però, si è venuta a creare una fascia medio-bassa che ad oggi rappresenta una valida alternativa ai top di gamma, decisamente più valida di quanto accadeva negli anni '90 e 2000. Anche solo guardando la proposta di Apple per questo autunno, gli iPhone vanno dal modello SE (349 dollari) a quello X (999 dollari), passando per iPhone 6S, 7 e 8. Ci sono poi tutte le ormai valide proposte cinesi, i medio gamma di Samsung o ancora i Pixel di Google. Per questo oggi lamentarsi per i 1.000 euro del top di gamma Apple ha davvero poco senso: un po' perché i fascia alta hanno sempre avuto costi del genere, un po' perché se non si vogliono sborsare cifre simili si può ripiegare su un altrettanto ottimo dispositivo.

Da: QUI

Scritto da Gerardo

NEWS PRINCIPALI
Acqua ossigenata: cosa succede se metti 1 cucchiaino in lavatrice?
Acqua ossigenata: cosa succede se metti 1 cucchiaino in lavatrice?
(Bari)
-

Acqua ossigenata: 5 utilizzi alternativi a cui non avevi mai pensato
Uno dei prodotti più versatili, economici e utili che dovremmo sempre avere in...

Come la NATO uccise GHEDDAFI per fermare la creazione della VALUTA africana con riserva AURIFERA
Come la NATO uccise GHEDDAFI per fermare la creazione della VALUTA africana con riserva AURIFERA
(Bari)
-

Le e-mail scoperte di Hillary Clinton continuano a regalarci le prove dei crimini compiuti dell’Occidente. 
Le e-mail scoperte di Hillary Clinton continuano a regalarci le prove dei...

Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
(Bari)
-

Stop ai corsi di italiano e alla formazione professionale. Non solo: via gli psicologi, ridotta al minimo la presenza di assistenti sociali, operatori culturali, medici e infermieri
Ogni ospite vedrà il medico per massimo 4 ore l’anno. L’infermiere, invece, non...

Assumi italiani a lavorare nei parchi? La Lombardia ti premia, la sinistra grida al razzismo!
Assumi italiani a lavorare nei parchi? La Lombardia ti premia, la sinistra grida al razzismo!
(Bari)
-

Assumi italiani per pulire i parchi? La Lombardia ti premia. E la sinistra grida al razzismo
Comune avvisato, mezzo salvato. Sì, perché la Regione Lombardia ha deciso di...

Accoglienza, da 35 a 19 euro a migrante: ecco i tagli di Salvini
Accoglienza, da 35 a 19 euro a migrante: ecco i tagli di Salvini
(Bari)
-

Matteo Salvini taglia i costi dell’accoglienza: da 35 euro a 19 euro a migrante
Con una conferenza stampa al Viminale e con il via libera del Capo dipartimento...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati