Vergognoso: storia di una violenza domestica

RAGUSA ore 07:45:00 del 01/03/2015 - Tipologia: Cronaca, Curiosità

Vergognoso: storia di una violenza domestica

Vergognoso: storia di una violenza domestica. E’ davvero una macchia rossa la storia di una donna di Bitonto.

È una macchia rossa di violenza domestica quella che da Bitonto è arrivata l’altro ieri sera sul piccolo schermo. Su Italia 1, nel corso della trasmissione in prima serata "Le Iene", è andato in onda un servizio che ha visto come protagonista una giovane donna bitontina di nome Clorinda. Ha raccontato di essere stata picchiata, offesa e minacciata dal marito. Una storia di botte e sopraffazione durata sette anni, che si sarebbe consumata quasi in segreto nella nostra città. Schiaffi, calci, pugni, cicatrici, offese e minacce taciute per troppo tempo, persino durante una gravidanza. Disperato il grido di aiuto che Clorinda ha lanciato al microfono della "iena" Nina Palmieri.

Clorinda è una donna ferita nell’orgoglio e nella dignità da un marito padrone, incapace di difenderla dal mondo esterno e dai suoi scatti d'ira, sempre più frequenti e violenti. Una donna alla quale sono mancati calore e affetto, colpita invece da una violenza fisica d'inaudita ferocia, anche nei momenti di intimità. « Non erano altro che un motivo in più per insultarmi e offendermi », ha dichiarato.Il marito, anch’egli intervistato da Nina Palmieri, si è difeso accusando la moglie di essere gelosa e di averlo tradito. Ma ha promesso che non avrebbe più minacciato la serenità e la tranquillità quotidiana della moglie.

Dopo le botte, le minacce e l’incubo di poter subire ancora una volta quell’orrore, Clorinda spera di potersi davvero lasciare tutto alle spalle e di cominciare una nuova vita. Il punto di partenza è la ricerca di un lavoro, anche come addetta alle pulizie o come badante. Chiunque voglia offrirglielo può inviare una mail a unlavoroperclorinda@gmail.com

Scritto da Gerardo

NEWS PRINCIPALI
10 regole di Schopenhauer per essere felici ed evitare sofferenze
10 regole di Schopenhauer per essere felici ed evitare sofferenze

-

Il filosofo tedesco Arthur Schopenhauer era un pessimista estremo, pensava che vivessimo nel peggiore dei mondi possibili e che la felicità fosse solo un’illusione.
Il filosofo tedesco Arthur Schopenhauer era un pessimista estremo, pensava che...

Formigoni, nuovo processo per presunte tangenti nella sanita'
Formigoni, nuovo processo per presunte tangenti nella sanita'

-

Nuovo processo per corruzione e turbativa d’asta nei confronti dell’ex governatore della Lombardia Roberto Formigoni.
Nuovo processo per corruzione e turbativa d’asta nei confronti dell’ex...

Ceronetti: il genio italiano TROPPO SCOMODO
Ceronetti: il genio italiano TROPPO SCOMODO

-

I cosiddetti “grandi italiani”, ebbe a dire l’autore televisivo Diego Cugia, sono personaggi che normalmente gli italiani neppure conoscono: la maggior parte della popolazione non sa neppure chi siano, che faccia abbiano, per quale ragione debbano essere
I cosiddetti “grandi italiani”, ebbe a dire l’autore televisivo Diego Cugia,...

7 domande per insegnare a un bambino come reagire a una situazione pericolosa
7 domande per insegnare a un bambino come reagire a una situazione pericolosa

-

Insegnare ai bambini la sicurezza personale è importante quanto insegnare loro a leggere o scrivere.
Insegnare ai bambini la sicurezza personale è importante quanto insegnare loro a...

Luoghi pubblici: guinzaglio si, guinzaglio no?
Luoghi pubblici: guinzaglio si, guinzaglio no?

-

Il 19 luglio scorso, a Villagrazia in provincia di Palermo, un pitbull ha staccato a morsi il braccio di una ragazza ventitreenne.
GUINZAGLIO SÌ O GUINZAGLIO NO? – DOPO I TRE CASI DI BAMBINI MORSI DAI CANI SI...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati