Spaghetti allo scoglio, come fare

(Firenze)ore 11:42:00 del 02/01/2018 - Tipologia: , Cucina

Spaghetti allo scoglio, come fare

Ma voi sentitevi liberi di aggiungere o sostituire gli ingredienti con lupini, cannolicchi, seppioline, polipetti e gustare così degli spaghetti allo scoglio sempre diversi, ma soprattutto sempre più buoni!.

La tradizione italiana della cucina marinara vanta numerose ricette importanti come gli spaghetti alle vongole o il sautè di cozze e vongole fino a finire alle prelibatezze regionali, come il brodetto fanese o la fregola con le arselle, per citarne qualcuno. Ma in tantissimi ristoranti vi sarà capitato di leggere o assaporare gli spaghetti allo scoglio. Perché non provare a farli a casa allora? In un piatto sono concentrati tutti i profumi del Mediterraneo che condiscono gli spaghetti, risottati in padella per assorbire il sapore del mare e diventare ancora più appetitosi! Esistono innumerevoli versioni di questa prelibatezza, noi vi proponiamo la nostra, con vongole e cozze insieme alla prelibata carne degli scampi! Ma voi sentitevi liberi di aggiungere o sostituire gli ingredienti con lupini, cannolicchi, seppioline, polipetti e gustare così degli spaghetti allo scoglio sempre diversi, ma soprattutto sempre più buoni!

Conservazione

Si consiglia di consumare subito gli spaghetti allo scoglio; è possibile conservare in frigorifero in un contenitore di vetro e coperto con pellicola per un giorno al massimo. Sconsigliamo la congelazione.

Consiglio

Potete sostituire il vino con del brandy o del cognac per conferire una nota ancora più aromatica. Un pizzico di piccante non guasterà, quindi aggiungete anche un po’ di peperoncino per arricchire gusto e profumo!

Ingredienti

Spaghetti N°5 320 g

Cozze 1 kg Vongole 1 kg Calamari 300 g Scampi 8 Pomodorini ciliegino 300 g Olio extravergine d'oliva 4 cucchiai Aglio 1 spicchio Prezzemolo da tritare 1 ciuffo Vino bianco 40 g Sale fino q.b. Pepe nero q.b.

Come preparare gli spaghetti allo scoglio

Per realizzare la ricetta degli spaghetti allo scoglio innanzitutto pulisci i molluschi. Metti le vongole a bagno per almeno 2 ore in acqua fredda leggermente salata, cambiando l'acqua 2-3 volte ed eliminando ogni volta la sabbia. Sciacquale sotto acqua fredda corrente. Lava e spazzola con una paglietta le cozze sotto un getto di acqua. Elimina il bisso (il gruppo di filamenti che fuoriesce dalle valve) e sciacquale di nuovo. Scalda nella casseruola 1 cucchiaio di olio con 1 spicchio d'aglio spellato, unisci le vongole e irrorale con 1/2 bicchiere di vino. Copri, falle aprire a fiamma viva e trasferiscile in una ciotola. Filtra il liquido di cottura attraverso un colino foderato con un telo e tienilo da parte. Apri le cozze con lo stesso procedimento e sguscia i 2/3 dei molluschi.

Prepara 400 g di calamari piccoli. Rosola lo scalogno tritato nella padella con 5 cucchiai di olio. Aggiungi i calamari, dopo 4-5 minuti irrora con 1/2 bicchiere di vino bianco e lascialo evaporare. Unisci i pelati sgocciolati e tagliuzzati con le forbici e cuoci per circa 40-45 minuti, aggiungendo di tanto in tanto mestolini di liquido di cottura dei molluschi. Regola di sale e peperoncino.

Taglia scampi e gamberi sulla schiena con le forbici ed elimina il filetto nero con uno stecchino. Sciacquali, diponili nella padella del sugo, prosegui la cottura per 1-2 minuti, copri e spegni. Lessa la pasta al dente, scolala e trasferiscila nella padella sotto la quale avrai riacceso il fuoco. Unisci cozze, vongole e 2-3 cucchiai di liquido di cottura dei molluschi caldo, mescola e lascia insaporire per 1-2 minuti.

Spolverizza con il prezzemolo e servi gli spaghetti allo scoglio

Scritto da Carla

NEWS PRINCIPALI
Polenta chips: guida
Polenta chips: guida
(Firenze)
-

Nel frattempo tritate il rosmarino finemente il rosmarino insieme a del sale grosso. Poi trasferite le chips di polenta in un cestino con della carta paglia magari (16), per servirle cosparse con il trito appena preparato
Siete più tipi da aperitivo o da brunch? Che sia di sera dopo il lavoro, magari...

Pancotto del Gargano: guida passo passo
Pancotto del Gargano: guida passo passo
(Firenze)
-

Una zuppa corposa realizzata con ciò che la terra metteva a disposizione dei contadini e di conseguenza soggetta a numerose varianti, una più buona dell’altra: nella nostra troverete cime di rapa, patate, pomodori e, ovviamente, il tipico pane pugliese.
  La cucina contadina viene spesso definita povera perché realizzata con...

Ciambella abbraccio: guida
Ciambella abbraccio: guida
(Firenze)
-

Sì, perché a noi piace scrivere soltanto dei finali belli, come avevamo già fatto per la ciambella bicolore!
  Diciamoci la verità, cosa c'è di meglio di un abbraccio? Quello caldo della...

Come fare il Sandwich di pollo
Come fare il Sandwich di pollo
(Firenze)
-

Mescolate con un cucchiaio (7) per amalgamare il tutto (8), quindi aggiungete il pollo arrosto sfilacciato (9) e mescolate così da insaporirlo con la salsa (10).
  Quanto volte vi sarà capitato di avanzare del pollo arrosto fatto in casa...

Come fare la Frittata di cavolfiore
Come fare la Frittata di cavolfiore
(Firenze)
-

Utilizzando una schiumarola scolate il cavolfiore (4) ed immergetelo all'interno di una boule con acqua e ghiaccio (5) per bloccare la cottura.
  La frittata è una delle ricette più classiche, semplice da preparare e amata...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati