Sos Presidi: scuole senza soldi, classi senza banchi e sedie e soffitti che crollano!

(Firenze)ore 19:36:00 del 19/07/2019 - Tipologia: , Denunce, Economia, Sociale

Sos Presidi: scuole senza soldi, classi senza banchi e sedie e soffitti che crollano!

SOS PRESIDI ALLARME SCUOLA - «Diverse scuole superiori di Roma e provincia inizieranno l’anno scolastico con classi sprovviste di banchi e sedie»: a lanciare l’allarme è il presidente dell’associazione nazionale presidi (Anp) del Lazio, Mario Rusconi..

SOS PRESIDI ALLARME SCUOLA - «Diverse scuole superiori di Roma e provincia inizieranno l’anno scolastico con classi sprovviste di banchi e sedie»: a lanciare l’allarme è il presidente dell’associazione nazionale presidi (Anp) del Lazio, Mario Rusconi. Un problema ricorrente, la mancanza della dotazione necessaria nelle scuole, che per il prossimo anno scolastico si annuncia ancor più drammatico. E che Rusconi rilancia dopo aver ricevuto un’informativa che non promette nulla di buono.

SOS PRESIDI ALLARME SCUOLA - «Il dipartimento non può evadere le richieste di fornitura pervenute»

«Ai presidi — spiega — è arrivata una comunicazione dall’ufficio competente della Città Metropolitana che li avvisa di come “non essendo stati stanziati nel bilancio 2019 dell’ente gli specifici fondi necessari per l’acquisto degli arredi scolastici, il dipartimento non ha la possibilità di evadere le richieste di fornitura pervenute”».

SOS PRESIDI ALLARME SCUOLA - Molti istituti hanno richiesto l’intervento pubblico

A richiedere i nuovi materiali sono stati molti istituti pubblici della città, alcuni in condizioni di vera necessità: banchi e sedie rotti e non più utilizzabili, lavagne antiquate e non in linea con i nuovi sistemi educativi. Il «no» all’aiuto economico agli istituti scolastici genera nuovi interrogativi, su come far fronte a un’emergenza che a questo punto dell’estate dovrebbe essere già risolta.

Come mai i nostri politici tutto questo non lo sanno? Non lo sanno al punto che hanno tagliato altri 4 miliardi alla scuola, mentre – contemporaneamente – regalavano altri 7 miliardi alle spese militari… Direbbe Gino Strada ” questi cretini ora debbono spiegarci a chi dobbiamo fare la guerra”…!

“Non tolleriamo che si facciano accuse strumentali senza conoscere la realtà. La Città metropolitana non è certo assente, anzi fa il possibile per andare incontro alle tante esigenze degli istituti che gestisce”, dichiara il Vice Sindaco della Città metropolitana di Roma Capitale, Teresa Maria Zotta. “Per gli arredi scolastici delle oltre 350 scuole superiori e istituti professionali della Città metropolitana di Roma Capitale, l’ultimo bando è stato fatto nel 2017, che si è espletato nel 2018. Ho personalmente monitorato la questione, tanto che già ad aprile è stato richiesto agli istituti scolastici di indicare i fabbisogni. All’esito delle valutazioni daremo risposte funzionali alle reali necessità: siamo al lavoro con gli uffici della ragioneria dell’ente metropolitano per inserire già nella prossima variazione di bilancio i fondi necessari per la nuova gara”, prosegue Zotta. “Abbiamo anticipato alle scuole rispetto all’anno scorso i fondi per il mantenimento e la nota inviata ai dirigenti che ha generato la polemica in corso è stata fatta proprio per metterli nelle condizioni di fare fronte alle prime necessità”, aggiunge il Vice Sindaco dell’ente metropolitano.

“Dovrebbe essere evidente, soprattutto a chi rappresenta il mondo della scuola, l’impegno reale che in questi anni come Città metropolitana abbiamo messo in campo, per investimenti mirati e secondo priorità. È per questo che la gran parte delle risorse a bilancio per l’edilizia scolastica va anche quest’anno a coprire interventi relativi alla sicurezza degli edifici, prime tra tutti le certificazioni di prevenzioni incendi. Un’evidente necessità degli istituti che ogni giorno sono frequentati da migliaia di studenti e insegnanti e su cui stiamo recuperando il gap degli anni precedenti per adeguare gli edifici alle norme vigenti

Scritto da Gerardo

NEWS PRINCIPALI
Sondaggi: 1 italiano su 2 scontento e senza fiducia nel nuovo Governo
Sondaggi: 1 italiano su 2 scontento e senza fiducia nel nuovo Governo
(Firenze)
-

ITALIANI SFIDUCIATI DAL NUOVO GOVERNO - Secondo il sondaggio politico trasmesso da Agorà su RaiTre questa mattina, metà degli italiani non hanno fiducia del governo giallorosso.
ITALIANI SFIDUCIATI DAL NUOVO GOVERNO - Secondo il sondaggio politico trasmesso...

Come le multinazionali eludono tasse e nessuno fa niente
Come le multinazionali eludono tasse e nessuno fa niente
(Firenze)
-

MULTINAZIONALI ED ELUSIONI TASSE - Ogni anno il 40% dei profitti delle grandi multinazionali viene dirottato verso paradisi fiscali che permettono alle aziende di eludere la fiscalità nazionale e di guadagnare circa 5 euro su ogni euro di tasse pagate.
MULTINAZIONALI ED ELUSIONI TASSE - Ogni anno il 40% dei profitti delle grandi...

Boom di giovani neet in Italia: senza lavoro, ne studio, ne corsi di formazione
Boom di giovani neet in Italia: senza lavoro, ne studio, ne corsi di formazione
(Firenze)
-

Il nostro paese al top della classifica europea. La Sicilia in testa fra le regioni seguita da Calabria e Campania. In europa la media dei Neet è il 12 per cento: da noi il 23,4
BOOM DI GIOVANI NEET IN ITALIA - Secondo i risultati di una ricerca di Unicef,...

Manovra 2019: arriva il Fondo Famiglia per gli italiani
Manovra 2019: arriva il Fondo Famiglia per gli italiani
(Firenze)
-

Sconto tra Iv e M5s sulla proposta di Renzi di abolire quota 100, cosa che Di Maio ritiene inaccettabile
COME FUNZIONERA' IL FONDO FAMIGLIA 2019 - Tre miliardi di taglio delle tasse sul...

Influenza record, 140mila italiani a letto. E' normale tutto questo??
Influenza record, 140mila italiani a letto. E' normale tutto questo??
(Firenze)
-

Secondo le stime dei virologi, l'influenza colpirà 6 milioni di italiani meno degli anni scorsi ma con virus potenzialmente più pericolosi
INFLUENZA RECORD IN ITALIA - Non ci sono più le mezze stagioni, è proprio il...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati