Soffri di diabete? Arriva l'assegno mensile. Ecco come richiederlo

(Bologna)ore 14:13:00 del 14/09/2018 - Tipologia: , Economia, Nuove Leggi, Salute, Scienze

Soffri di diabete? Arriva l'assegno mensile. Ecco come richiederlo

Invalidità, esenzione dal ticket, pensione anticipata, agevolazioni fiscali, assegno di inabilità, questi sono alcuni benefici per chi soffre di diabete..

Invalidità, esenzione dal ticket, pensione anticipata, agevolazioni fiscali, assegno di inabilità, questi sono alcuni benefici per chi soffre di diabete. Anche in assenza di complicanze, chi soffre di diabete deve condurre uno stile di vita e fare una terapia per restare in salute. La Legge 104/1992 permette alle persone di poter usufruire di alcuni benefici come l’assegno mensile di invalidità, ovviamente non esiste una pensione per i diabetici ma chi soffre di questa malattia rientra nella pensione di invalidità civile e il diritto di ricevere l’assegno mensile a chiunque soffre di questi problema, la percentuale varia a seconda della gravità.

Chi ha uno stato di invalidità superiore al 41 per cento ha il diritto alla legge 104/1992. La procedura richiede prima un accertamento effettivo dello stato di invalidità da parte della Commissione Medica.

Ecco la tabella di invalidità per le persone che soffrono di diabete.

diabete mellito di tipo 1 o 2 con complicanze micro-macroangiopatiche e manifestazioni cliniche di medio grado: invalidità dal 41% al 50%;
diabete mellito insulino-dipendente con mediocre controllo metabolico e iperlipidemia o con crisi ipoglicemiche frequenti nonostante la terapia: invalidità dal 51% al 60%;
diabete mellito complicato da grave nefropatia e/o retinopatia proliferante, maculopatia, emorragie vitreali e/o arteriopatia ostruttiva: invalidità dal 91% al 100%.

In base alla classe di appartenenza, la persona diabetica ha il diritto di ricevere una percentuale di invalidità richiedendo il riconoscimento di tale malattia e ricevere un assegno mensile.

Prima di fare la richiesta di invalidità bisogna stabilire la diagnosi di diabete rivolgendosi al proprio medico curante che rilascerà un certificato che evidenzia il diabete. Bisogna, poi, inviare il certificato per via telematica all’INPS che procederà con l’invio della domanda.

Circa 3,5 milioni di persone soffrono di diabete in Italia, la cifra potrebbe raggiungere i 5 milioni di pazienti tra dieci anni.

Il diabete è una malattia che si verifica quando il livello di glucosio nel sangue, chiamato anche zucchero nel sangue, è troppo alto. La glicemia è la principale fonte di energia e proviene dal cibo che mangi. L’insulina, un ormone prodotto dal pancreas, aiuta il glucosio del cibo a entrare nelle cellule per essere utilizzato per produrre energia. A volte il tuo corpo non produce abbastanza insulina o non usa bene l’insulina. Il glucosio rimane quindi nel sangue e non raggiunge le cellule.

Nel tempo, avere troppo glucosio nel sangue può causare problemi di salute. Sebbene il diabete non abbia cure, puoi prendere provvedimenti per gestirlo e rimanere in buona salute.

Quali sono i diversi tipi di diabete?

I tipi più comuni di diabete sono di tipo 1, tipo 2 e diabete gestazionale.

Diabete di tipo 1

Se hai il diabete di tipo 1, il tuo corpo non produce insulina. Il tuo sistema immunitario attacca e distrugge le cellule del tuo pancreas che producono insulina. Il diabete di tipo 1 viene solitamente diagnosticato nei bambini e nei giovani adulti, sebbene possa apparire a qualsiasi età. Le persone con diabete di tipo 1 devono assumere insulina ogni giorno per rimanere in vita.

Diabete di tipo 2

Se hai il diabete di tipo 2, il tuo corpo non produce o usa bene l’insulina.



È possibile sviluppare il diabete di tipo 2 a qualsiasi età, anche durante l’infanzia. Tuttavia, questo tipo di diabete si verifica più spesso nelle persone di mezza età e anziani. Il tipo 2 è il tipo più comune di diabete.

Diabete gestazionale

Il diabete gestazionale si sviluppa in alcune donne durante la gravidanza. Il più delle volte, questo tipo di diabete scompare dopo la nascita del bambino. Tuttavia, se hai avuto il diabete gestazionale, hai una maggiore possibilità di sviluppare il diabete di tipo 2 più tardi nella vita. A volte il diabete diagnosticato durante la gravidanza è in realtà il diabete di tipo 2.

Da: QUI

 

Scritto da Luca

NEWS PRINCIPALI
Come essere SEMPRE SANI senza usare MEDICINE
Come essere SEMPRE SANI senza usare MEDICINE
(Bologna)
-

Il professore Ivan Neumivakin era il capo del programma di risanamento degli astronauti russi. Mise a punto un sistema di risanamento corporeo unico al mondo.
Il professore Ivan Neumivakin era il capo del programma di risanamento degli...

Come l'orario dei pasti influisce sulla dieta
Come l'orario dei pasti influisce sulla dieta
(Bologna)
-

Cenare prima e far colazione più tardi, dormire meglio, placare la fame col profumo di rosmarino o basilico, e anche circondarsi di messaggi positivi e incoraggianti: sono le ultime ‘strategie’ per aiutare chi vuole mettersi a dieta, magari per smaltire i
Cenare prima e far colazione più tardi, dormire meglio, placare la fame col...

Sigarette: tutti i prodotti CHIMICI NOCIVI che non conosci
Sigarette: tutti i prodotti CHIMICI NOCIVI che non conosci
(Bologna)
-

Sigarette, sigari e tabacco da pipa sono sì fatti con foglie di tabacco essiccate, ma altre sostanze chimiche vengono aggiunte per dare sapore e per rendere il fumo più piacevole.
Sigarette, sigari e tabacco da pipa sono sì fatti con foglie di tabacco...

Roma – Per la prima volta nella storia i conti di Atac tornano in positivo
Roma – Per la prima volta nella storia i conti di Atac tornano in positivo
(Bologna)
-

Forse è per questo che ultimamente non si è sentito parlare della Raggi…
“La cura di risanamento dell’azienda pubblica di trasporti di Roma sta iniziando...

Cosi' scappa il futuro del MERIDIONE, che si svuota in silenzio
Cosi' scappa il futuro del MERIDIONE, che si svuota in silenzio
(Bologna)
-

E chi glielo dice adesso a Salvini? Chi gli dice, mentre attende operoso al respingimento dei neri d’Africa, i nuovi invasori, che negli ultimi sedici anni circa un milione e ottocentomila italiani sono fuggiti dalle proprie case per cercare un lavoro e u
E chi glielo dice adesso a Salvini? Chi gli dice, mentre attende operoso al...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati