Salutiamo la nostra vita sociale: ora ci sono gli smartphone

MATERA ore 20:35:00 del 31/12/2014 - Tipologia: Denunce, Editoria, Sociale, Tecnologia

Salutiamo la nostra vita sociale: ora ci sono gli smartphone

Salutiamo la nostra vita sociale: ora ci sono gli smartphone | L’analisi di Italiano Sveglia.

Mentre la maggior parte delle utenze si preoccupano per l’hacking e il criptaggio dei propri dispositivi e altre minacce alla sicurezza che stanno facendo notizia in questi giorni, gli psicologi e gli altri sono preoccupati per un altro problema altrettanto preoccupante: la crescente ossessione tra le persone per quanto riguarda la dipendenza da smartphone. "Guardare la gente che ottengono il loro primo smartphone è molto bello, il progresso tecnologico a volte fa miracoli ed è bello vedere il passaggio dai vecchi “telefonini” che servivano soltanto a chiamare e inviare sms alla “next gen”. Ma come tutti i progressi tecnologici, non è oro tutto ciò che luccica!”  ha detto Lisa Merlo, direttore della formazione psicoterapia presso l'Università della Florida.

La crescente dipendenza si presenta per gli italiani con i  loro iPad, macchine fotografiche, mappe e libri di indirizzo a favore della miriade di funzionalità di uno smartphone. Dopo tutto, le aziende hanno implementato migliaia di applicazioni che fanno tutto per monitorare la frequenza cardiaca per guidare l'utente attraverso le strade d’Italia. Mentre gli smartphone hanno reso la vita più facile per alcuni, gli psicologi dicono che l'amor loro sta diventando sempre più come una dipendenza, creando conseguenze che vanno da lievi (adolescenti che comunicano in tre lettere acronimi come LOL e BRB) a maggiori problemi (incidenti stradali causati da persone che digitano sms per la strada).

Merlo, uno psicologo clinico, ha osservato un certo numero di comportamenti tra gli utenti di smartphone etichettati come “problematici”. Tra questi, Merlo dice che alcuni pazienti fanno finta di parlare al telefono o violino con le applicazioni per evitare il contatto visivo o altre interazioni in un bar o di un partito. Altri sono così genuinamente assorti nei loro telefoni che ignorano la gente intorno a loro completamente.

Michelle Hackman, un neo-laureato di scuola superiore a Long Island, NY, ha vinto un premio di $ 75.000 quest'anno in Intel Science Talent Search, con un progetto di ricerca di osservazione dei ragazzi per la dipendenza riguardo i loro smartphone. Ha trovato che gli studenti separati dai loro telefoni sono stati stimolati sotto una frequenza cardiaca e il risultato è stato davvero sconcertante. I ragazzi che hanno ormai fatto dei propri telefoni un’abitudine non riescono a vivere serenamente senza. La maggior parte dei ragazzi a partire dalle scuole medie hanno ormai acquisito nella loro vita quotidiana questo aspetto nuovo e guai a togliergli questo vizio. Voi cosa ne pensate? Riconoscete nel vostro smartphone una dipendenza patologica?

Scritto da Gerardo

NEWS PRINCIPALI
Guerra al vino italiano: ok ai falsi made in Italy
Guerra al vino italiano: ok ai falsi made in Italy

-

L'Europa attacca ancora una volta l'Italia. E questa volta, a farne le spese, è il vino.
Dopo lo spumante, la Commissione europea ha dato il via libera alla...

Scommesse online: 68 arresti, volume di affari per 4,5 miliardi  per le MAFIE
Scommesse online: 68 arresti, volume di affari per 4,5 miliardi per le MAFIE

-

Tre diverse indagini hanno portato all’arresto di 68 persone della criminalità organizzata pugliese, reggina e catanese
Le mafie si sono spartite e controllano il mercato delle scommesse online: è il...

Perche' i nostri risparmi sono in pericolo
Perche' i nostri risparmi sono in pericolo

-

Questa volta il Cigno nero, per quanto potrà apparire incredibile, lo stiamo fabbricando da soli con le nostre mani, anzi per la precisione con le nostre bocche. Apriamo gli occhi e facciamoci sentire. Aiuteremo il cambiamento. Quello vero
Ho scritto questa lettera agli italiani, donne e uomini, madri e padri, ma...

Tentano di BRUCIARE la casa del giornalista REPORT che ha INDAGATO SULLA JUVE
Tentano di BRUCIARE la casa del giornalista REPORT che ha INDAGATO SULLA JUVE

-

Ignoti hanno disegnato una croce rossa sul muro della sua abitazione, per poi cospargere di benzina il pianerottolo: provvidenziale l’abbaiare di un cane, che ha “sventato” il tentativo di intimidazione, avvenuto nella notte attorno alle quattro e mezzo.
Ignoti hanno disegnato una croce rossa sul muro della sua abitazione, per poi...

La faccia TOSTA di PRODI, artista della SVENDITA ITALIANA
La faccia TOSTA di PRODI, artista della SVENDITA ITALIANA

-

Questo è l’uomo che ha oggi la faccia tosta di lanciare un appello (sulle pagine del “Corriere della Sera” di venerdì 5 ottobre) per salvare l’Italia che, parole sue, «rischia di diventare una democrazia illiberale».
Romano Prodi è uno dei massimi artefici della mutazione genetica della sinistra...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati