Questione omofobia: le dichiarazioni shock di Costanza Miriano

BELLUNO ore 16:26:00 del 04/02/2015 - Tipologia: Denunce, Sociale

Questione omofobia: le dichiarazioni shock di Costanza Miriano

Questione omofobia: le dichiarazioni shock di Costanza Miriano | L’analisi di Italiano Sveglia.

Oggi parlare di omosessualità non è semplice, proprio perché il mondo sta remando in una direzione sola: la parità dei sessi. Ecco che allora correnti di pensiero filosofiche, religiose e sociali si scagliano contro e la guerra di nervi è inevitabile. Senza prendere particolari posizioni, riportiamo le parole di una scrittrice italiana molto famosa.

L’accusa di omofobia ormai viene sparata a destra e a sinistra contro chiunque non approvi in toto l’agenda LGBT, l’ideologia omosessualista e la annessa e connessa ideologia del gender. Ecco le parole Costanza Miriano, giornalista e scrittrice italiana: “i bambini hanno bisogno di un padre e di una madre. Prima per essere messi al mondo, poi per essere allevati. Lo sanno tutti, è talmente vero che per coprire la forza della verità bisogna urlarci contro delle bugie. Io capisco, davvero, sinceramente, il desiderio di paternità e di maternità delle persone omosessuali, ma purtroppo bisogna gridare dai tetti cosa c’è dietro la realizzazione di questo desiderio: persone vendute o affittate, donne sfruttate (femministe, dove siete?), embrioni congelati, figli che non conosceranno mai la storia del loro patrimonio genetico (come si chiamerà mio padre? Hy698?), una cryogeneration da incubo, bambini che vogliono la mamma e piangono per anni.”

Continua la scrittrice: “Se questa è omofobia, sono contenta che gli attivisti lgbt siano usciti allo scoperto. Se parlare di famiglia è omofobia, non ci posso fare niente (anche se dalle reazioni scomposte ho dei dubbi su chi abbia paura di chi: io me ne frego dei gay pride e dei convegni umoristici tipo “L’invenzione dell’eterosessualità”: è vero, non è uno scherzo, lo hanno fatto davvero). Se dire che è necessario rapportarsi a una figura maschile e a una femminile è omofobia, non ci posso fare niente. È la vita che è omofoba. “

Cosa ne pensi della questione omosessuale? Sei d’accordo sui diritti civili agli omosessuali?

ESPRIMI UN TUO GIUDIZIO E DAI UNA VALUTAZIONE IN BASSO SULLE PAROLE DELLA SCRITTRICE DA 1 A 10

Scritto da Gerardo

NEWS PRINCIPALI
Italia ultima in Europa per retribuzione reale dei giovani laureati
Italia ultima in Europa per retribuzione reale dei giovani laureati

-

L’indagine della società di consulenza Willis Towers Watson ha riguardato principalmente i dipendenti di aziende multinazionali
I giovani laureati italiani, tenendo conto anche delle imposte e del costo della...

Terremoto Emilia, colpa delle trivelle?
Terremoto Emilia, colpa delle trivelle?

-

Terremoto in Emilia: 27 morti, nel maggio 2012, per colpa di operazioni imprudenti, a caccia di “shale oil” nel sottosuolo?
Terremoto in Emilia: 27 morti, nel maggio 2012, per colpa di operazioni...

Dai sindacati ai pastori sardi, ora la gente e' INCAZZATA davvero col governo gialloverde
Dai sindacati ai pastori sardi, ora la gente e' INCAZZATA davvero col governo gialloverde

-

Sembra un capitolo del romanzo Serotonina, una scena da Gilet Gialli francesi e invece è qui.
Signore e signori, è iniziata l’opposizione. Non solo l’opposizione parlamentare...

Reddito di Cittadinanza? AUMENTATE GLI STIPENDI piuttosto, e tornate sulla TERRA!
Reddito di Cittadinanza? AUMENTATE GLI STIPENDI piuttosto, e tornate sulla TERRA!

-

Reddito di cittadinanza troppo alto o piuttosto stipendi troppo bassi? La frenata del pil italiano è legata a doppio filo a una domanda interna stagnante anche per colpa dei bassi salari.
Reddito di cittadinanza troppo alto o piuttosto stipendi troppo...

Il Sud e' un posto dove si lavora TROPPO per TROPPO POCO: ALTRO CHE NULLAFACENTI
Il Sud e' un posto dove si lavora TROPPO per TROPPO POCO: ALTRO CHE NULLAFACENTI

-

Il Sud è stato raccontato come il territorio dei nullafacenti che aspirano al sussidio. Converrà rovesciare il punto di vista. È il luogo dove si fanno 800 chilometri per conquistarsi un contratto.
La politica che si interroga sui motivi della rivolta elettorale del Sud...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati