Presidente Anas vergogna!

(Milano)ore 10:27:00 del 15/05/2016 - Tipologia: Cronaca, Denunce, Politica - Anas vergogna

Presidente Anas vergogna!

In questo modo, nel calcolo della buonuscita, ma guarda un po’, è stato inserito anche il criterio “dell’indennità di risoluzione senza preavviso”. Che vale 779.682,83 euro scivolati dalle casse pubbliche (è bene ricordarlo) di Anasnelle tasche privatissi.

Il pensionato Ciucci licenzia se stesso e si risarcisce per “mancato preavviso”

Così ora alla fine del mese Ciucci batte cassa due volte: la prima all’Inps (con un assegno per i 44 anni di lavoro alle Autostrade, all’epoca dell’Iri, poi all’Iri stesso insieme all’amico Romano Prodi, poi a Fintecna, Stretto di Messina e, dal luglio 2006, all’Anas); la seconda alla stessa Anas per il suo preziosissimo e indefesso contributo come presidente e amministratore.

Eppure oggi Il Fatto Quotidiano afferma che il giornale è in possesso di documenti che dicono ben altro e dai quali risultano tre certezze: su un foglio di carta intestata Pietro Ciucci, senza qualifica (né di direttore generale né di presidente e amministratore) lo stesso Pietro Ciucci firma una richiesta di risoluzione consensuale del rapporto di lavoro (protocollata il 9 agosto 2013). Il calcolo della buonuscita elaborato dagli uffici tiene conto anche dell’indennità di mancato preavviso e pure quella spettante “in caso di risoluzione consensuale del rapporto di lavoro” (delle due l’una). La parte del trattamento di fine rapporto ammonta a 266.379 euro.

SUCCEDE SOLO IN ITALIA – E QUESTO È VERAMENTE INCREDIBILE: PIETRO CIUCCI, PRESIDENTE DI ANAS, LICENZIA SE STESSO DA DIRETTORE. MA SICCOME NON SI È DATO IL PREAVVISO, SI RISARCISCE PER “MANCATO PREAVVISO” (800MILA EURO). GENIALE, SE I SOLDI NON LI DOVESSERO CACCIARE I COGLIONI ITALIOTI !! 

Nell’estate del 2013 l’attuale presidente e amministratore dell’Anas Pietro Ciucci decide, infatti, di non fare più il direttore generale. Così, invece di rassegnare banalmente le dimissioni come farebbe uno qualsiasi decide di autolicenziarsi (suona più o meno così: Pietro Ciucci “in adesione alla richiesta avanzata chiede di poter di poter risolvere consensualmente il lavoro” di Pietro Ciucci). Con una buonuscita di 1 milione 825.745,53 euro.

Ah sì? E il procuratore della Repubblica cosa ne pensa?

Così può finalmente godersi la meritata pensione. Peccato che poi resti comunque in Anas, come presidente e amministratore. Questo “autolicenziamento”, però, presenta risvolti incredibili. Perché, al di là della procedura anomala, risulta che il contratto si è risolto “senza preavviso”.

Pietro Ciucci è un caso di lavoratore veramente atipico: è presidente e amministratore di Anas, nonostante il fatto sia pensionato. Nel 2013 si è “autolicenziato” e si è lautamente risarcito perché lo ha fatto senza darsi il preavviso.

Il 20 febbraio scorso si è svolta alla Camera un’interpellanza urgente per chiarire la questione dei compensi percepiti da Ciucci. Nel corso della seduta il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta ha confermato l’entità della buonuscita ma ha escluso che fosse stata riconosciuta l’indennità di mancato preavviso.

Sollecitata dal Fatto, Anas ha ammesso che le cose stanno così sostenendo che “è stata data esecuzione al contratto di lavoro individuale” di Ciucci che “disciplinava le condizioni economiche dello scioglimento secondo regole standardizzate” del ministero dell’Economia.

In questo modo, nel calcolo della buonuscita, ma guarda un po’, è stato inserito anche il criterio “dell’indennità di risoluzione senza preavviso”. Che vale 779.682,83 euro scivolati dalle casse pubbliche (è bene ricordarlo) di Anasnelle tasche privatissime dell’ex direttore Pietro Ciucci.

Scritto da Alberto

NEWS PRINCIPALI
Tutte le spese FUORI CONTROLLO della GERMANIA
Tutte le spese FUORI CONTROLLO della GERMANIA
(Milano)
-

Berlino chiede rigore ai paesi europei ma sulle uscite previdenziali ha un debito inarrestabile. Peggio di quello dell'Italia
Rigore, rigore e ancora rigore. Ai soci dell’eurozona...

Soros vuole una stretta sui SOCIAL: 'rappresentano una MINACCIA'
Soros vuole una stretta sui SOCIAL: 'rappresentano una MINACCIA'
(Milano)
-

L’attivista miliardario George Soros ha richiesto all’Unione Europea di dare una”stretta ai social network perché considerati da lui una “minaccia pubblica”.
L’attivista miliardario George Soros ha richiesto all’Unione Europea di regolare...

Lavoro minorile: Italia Paese dei PICCOLI SCHIAVI
Lavoro minorile: Italia Paese dei PICCOLI SCHIAVI
(Milano)
-

Hanno tra i 10 e i 14 anni. Per paghe da fame si spaccano la schiena nei campi o scaricano casse al mercato. Inchiesta su una piaga sociale in aumento, che ci fa ripiombare nel passato
Mercato del pesce di Napoli, prime luci dell’alba. Giovanni,13 anni, affonda le...

Bancomat prelievo massimo giornaliero e mensile: dal 15 gennaio CAMBIA TUTTO
Bancomat prelievo massimo giornaliero e mensile: dal 15 gennaio CAMBIA TUTTO
(Milano)
-

Chi preleva dal conto corrente una somma superiore a mille euro in un giorno o a cinquemila euro in un mese potrà essere oggetto di indagini da parte dell’Agenzia delle entrate
Chi preleva dal conto corrente una somma superiore a mille euro in un giorno o a...

Cristiano Ronaldo e stupro: chiesto l'esame del DNA
Cristiano Ronaldo e stupro: chiesto l'esame del DNA
(Milano)
-

Questo il presunto ordine della polizia di Las Vegas nell’ambito dell’inchiesta per il presunto stupro commesso da CR7 nel Palms Hotel di Las Vegas nel 2009 che continua a far discutere.
Cristiano Ronaldo dovrà sottoporsi all'esame del Dna. Questo il presunto ordine...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati