Potenza: posti belli

(Potenza)ore 14:29:00 del 05/01/2017 - Tipologia: , Cultura, Luoghi da visitare, Viaggi

Potenza: posti belli

COSA VEDERE A POTENZA - Fino al XIX secolo la viabilità urbana era costituita da due assi, la Strada Pretoria il cui nome ricorda le origini romane della città, e la “via sacra delle chiese”, su cui sbucavano i vicoletti e le quintane che costituivano il .

COSA VEDERE A POTENZA - Capoluogo di provincia e della regione Basilicata, Potenza conta quasi 70.000 abitanti. La città sorge a 819 metri sul livello del mare, e si sviluppa su una dorsale appenninica a nord delle Dolomiti lucane nell'alta valle del Basento, attraversata dal fiume omonimo e racchiusa da vari monti. L'antico nucleo medievale, ossia il quartiere centro storico, è in alto; i quartieri moderni, più estesi, sono sorti più in basso. Probabilmente, la prima collocazione della città fu a quota 1.095 di altitudine, in località oggi denominata Serra di Vaglio. In epoca successiva, l'insediamento urbano potrebbe essersi trasferito, per ragioni ignote, sul colle ove sorge il centro antico. 
COSA VEDERE A POTENZA - Fino al XIX secolo la viabilità urbana era costituita da due assi, la Strada Pretoria il cui nome ricorda le origini romane della città, e la “via sacra delle chiese”, su cui sbucavano i vicoletti e le quintane che costituivano il tessuto abitativo della città. Via Pretoria tuttora rappresenta il cuore del centro storico lungo il cui tracciato si possono ammirare i principali simboli architettonici, artistici e culturali della città.
Per capire i segreti di Potenza, per penetrare il suo “carattere” di città solitaria, vissuta lungamente isolata dai grandi centri e dai grandi traffici, per coglierne gli aspetti artistici e i segni del passaggio della storia, il visitatore deve percorrere la città pian piano, insinuarsi tra vicoli e piazzette, fermarsi spesso e osservare attentamente l’insieme e i dettagli. La fatica viene ampiamente compensata, soprattutto se ci si ferma a parlare con i potentini, gustandone la cordialità e il vivace dialetto.

COSA VEDERE A POTENZA - La Basilicata è una regione che conta solo 570 mila abitanti e proprio per il fatto che non ci sono grandi città all'interno del suo territorio, viene spesso sottovalutata sia a livello economico che turistico. Ma è proprio sotto quest'ultimo aspetto che l'ex Lucania ha davvero molto da offrire: si affaccia sia sul Mar Ionio che sul Tirreno e ha un patrimonio artistico-culturale che molte regioni invidiano. Vediamo allora come muoversi e cosa visitare in Basilicata

1 UN CAPOLUOGO RICCO DI CULTURA

Passeggiando per le vie del centro storico, vi consigliamo di fare visita al Museo archeologico nazionale della Basilicata e la Cattedrale di San Gerardo (foto sotto), santo patrono della città, celebrato il 30 maggio con la spettacolare "Sfilata dei turchi". Sempre in centro potete visitare la chiesa di S. Francesco e vedere l’antica Torre Guevara.

Fuori dalle mura cittadine invece meritano una visita il già citato ponte Musmeci e i mosaici della villa romana di Malvaccaro.

La Cattedrale di San Gerardo, nel centro storico di Potenza

2 LA CUCINA LUCANA

A Potenza potete trovare ottimi ristoranti e caratteristiche trattorie per gustare i piatti tipici della Basilicata. Vi consigliamo di assaggiare gli "strascinati mollicati con i puparuli cruschi", piatto a base di pasta fatta in casa, peperoni secchi e molliche di pane. È uno dei piatti più gustosi della regione, non potete lasciare la Basilicata prima di averlo provato!

Altra pietanza che trae origine dalla tradizione contadina è la "ciambotta", piatto a base di melanzane, patate e peperoni o il baccalà alla potentina, servito con uva passa.

3 LE PASSEGGIATE IN MONTAGNA

Se amate lo sci, a circa trenta chilometri da Potenza trovate il comprensorio sciistico Sellata-Arioso (foto sotto), che comprende le località di Abriola e Sasso di Castalda.

Il comprensorio si trova nel cuore del Parco Nazionale dell’Appennino lucano ed è dotato di dieci piste per un totale di otto chilometri che spaziano dai 1350 metri della Sellata fino ai 1740 m del Monte Pierfaone e ai 1710 m del Monte Arioso, da cui si gode di uno splendido panorama sulle montane circostanti. Le piste sono attrezzate con impianti di risalita e sono circondate di rigogliosi boschi di faggio, caratteristici di questa zona della Basilicata.

Scritto da Luca

NEWS PRINCIPALI
Cancun, guida turistica
Cancun, guida turistica
(Potenza)
-

L'economia della zona, infatti, confida molto sull'avvento di molti turisti ogni anno, interessati a conoscere le bellezze di questi luoghi. Vediamo adesso una piccola guida su come visitare Cancun in 5 giorni.
COSA VEDERE CANCUN - Cancun è una città messicana di incredibile bellezza. È...

Foggia: i migranti pagavano 5 EURO per essere ACCOMPAGNATI a lavoro
Foggia: i migranti pagavano 5 EURO per essere ACCOMPAGNATI a lavoro
(Potenza)
-

“Quando va bene il viaggio costa 5 euro, per il panino ne servono 3,50 e un euro e 50 per la bottiglietta d’acqua”. Marco Omizzolo, sociologo, responsabile scientifico della coop In Migrazione, enumera le cifre del caporalato.
“Quando va bene il viaggio costa 5 euro, per il panino ne servono 3,50 e un euro...

Posti da vedere Monterrey
Posti da vedere Monterrey
(Potenza)
-

COSA VEDERE MONTERREY - Accanto al museo di storia trovate il Museo del palacio, all’intero di un sontuoso palazzo ottocentesco, il cui accesso si trova superata una lunga gradinata
COSA VEDERE MONTERREY - Viaggiate nelle Americhe e fate una sosta...

Posti da vedere Citta' del Messico
Posti da vedere Citta' del Messico
(Potenza)
-

Teotihuacan, la città delle città, si visita sotto il cielo del Messico a circa 40 km da Mexico City. Patrimonio dell'Unesco, stesa su un'arida pianura è un inizio scenografico per entrare nella cultura Teotihuacan che qui aveva la sua capitale. Le due pi
COSA VEDERE CITTA' DEL MESSICO - Metropoli dalle mille anime (quella cosmopolita...

Lager di Fenestrelle, dove i Savoia DEPORTAVANO i meridionali
Lager di Fenestrelle, dove i Savoia DEPORTAVANO i meridionali
(Potenza)
-

La cosa incredibile di questa incredibile storia è che, ancora oggi, ci sono storici – o presunti tali (in Italia, quando c’è di mezzo il risorgimento, la differenza tra storici e presunti tali si assottiglia…) – che negano un’evidenza storica.
La cosa incredibile di questa incredibile storia è che, ancora oggi, ci sono...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati