Payday 2 versione Nintendo Switch, guida

(Napoli)ore 07:03:00 del 08/03/2018 - Tipologia: , Videogames

Payday 2 versione Nintendo Switch, guida

Innanzitutto specifichiamo, per chi magari non lo avesse mai toccato con le proprie mani, che Payday 2 altri non è che uno sparatutto in soggettiva profondamente incentrato sulla cooperativa fra quattro giocatori, i quali indosseranno le ormai iconiche ma.

Payday 2 è uno di quei giochi che, con gli anni, ha ricevuto così tanti accorgimenti e ritocchi da essere divenuto qualcosa di profondamente diverso - e a tratti migliore - rispetto alla visione originale degli sviluppatori. Visione che nella Crimewave Edition su PS4 e Xbox One trova la sua massima forma d'espressione, nonostante la versione PC resti ancora saldamente in testa, specie dal versante grafico (chiaramente una spanna sopra la concorrenza). A quanto pare, però, i rapinatori mascherati hanno ancora qualcosa da dire, e per farlo hanno intenzione di sfruttare una delle piattaforme più diffuse e amate dai videogiocatori di mezzo mondo, vale a dire Nintendo Switch. Rapinare banche sulla piattaforma della Grande N sarà ancora un'esperienza in grado di regalarci le giuste soddisfazioni, oppure si tratta di un'operazione criminale destinata a fallire miseramente? La rapina (quasi) perfetta Va detto innanzitutto che coloro che hanno giocato Payday 2 ai tempi della sua uscita originale ritroveranno lo stesso feeling del titolo datato 2013, con in più svariati extra più o meno graditi.

Questo perché se il titolo targato Overkill Software e Starbreeze è un porting in tutto e per tutto, da un lato gli sviluppatori hanno comunque deciso di includere alcuni bonus esclusivi proprio per questa versione Switch del loro celebre shooter cooperativo. Innanzitutto specifichiamo, per chi magari non lo avesse mai toccato con le proprie mani, che Payday 2 altri non è che uno sparatutto in soggettiva profondamente incentrato sulla cooperativa fra quattro giocatori, i quali indosseranno le ormai iconiche maschere da clown per trasformare la città Washington nel loro palcoscenico criminale. Vale a dire che a ogni colpo portato a termine la banda guadagnerà prestigio (e danaro), facendosi così un nome di tutto rispetto all'interno dell'ambiente della malavita organizzata. Insomma, un vero e proprio "simulatore di rapinatore di banche", come se ne vedono pochi in circolazione. Vien da sé che, trattandosi di un gioco dove la co-op tra più giocatori la fa da padrone, la mole di opzioni legate al multiplayer sono il fiore all'occhiello dell'intera produzione, tanto in origine quanto in quest'ultima versione per console Nintendo Switch disponibile da appena una manciata di giorni. L'edizione per la piattaforma ibrida della Casa di Mario ha dalla sua oltre quindici personaggi differenti - scegliendo tra alcune classi potenziabili chiamate Manipolatore, Specialista, Spettro, Tecnico e Fuggitivo - e partendo dai ben noti Dallas, Chains, Wolf e Hoxton, sino al nuovo arrivato Joy (con tanto di armi e maschera ex novo). Il carnet di missioni che saremo chiamati a portare a termine sono circa una cinquantina, un numero più che discreto considerando che anche dal punto di vista della varietà di gioco Payday 2 non delude, grazie alla presenza di eventi casuali che renderanno gli obiettivi da portare a termine sempre diversi fra loro (si va dal rapinare banche, scortare carichi preziosi, sino a eliminare testimoni scomodi). Ma non solo: la versione Switch dello sparatutto targato Starbreeze ha dalla sua il supporto alla nuova funzione rumble, la quale si attiverà ogniqualvolta faremo fuoco con le nostre armi (specie nel caso dovessimo lanciare una granata esplosiva in direzione di un gruppo di nemici o di un veicolo).

Come detto in precedenza, Payday 2 permette di affrontare i colpi sia offline che online. Nel caso in cui la connessione a vostra disposizione faccia i capricci e vogliate provare l'ebrezza di una bella rapina insieme ai vostri sodali guidati dalla CPU, sappiate che la loro intelligenza artificiale è settata su "Australopithecus". Più di una volta ci siamo ritrovati, durante la nostra prova, ad avere a che fare con compagni intenzionati soltanto a seguirci come affettuosissimi cuccioli di labrador, quando non erano impegnati nel darci fastidio bloccandosi sotto l'uscio di una porta o a farsi prendere a schiaffi dalla polizia, la quale si è dimostrata - di contro - decisamente ostica da affrontare, oltre che ben organizzata.

Le missioni in singolo, a conti fatti, servono soltanto ad accumulare facili punti esperienza, in modo da avere un livello (e il conseguente equipaggiamento) abbastanza alto da poter affrontare i colpi che Crime.net, social sui-generis inserito nel gioco, offre ai rapinatori di tutto il mondo. Entrando nelle partite online, abbiamo dovuto fronteggiare i fastidiosissimi limiti di cui soffre l'infrastruttura Nintendo. L'impossibilità di avere una chat di gruppo per organizzarsi è un grosso deficit, in un gioco dove la prontezza di riflessi e una pianificazione capillare possono fare la differenza, soprattutto durante i furti più complessi. La sgangherata app per cellulare, quella che permette di creare un voice party durante le partite a Splatoon 2, non è stata ancora aggiornata al momento in cui questa recensione viene pubblicata: perciò, se siete intenzionati ad acquistare il titolo al lancio, sappiate che dovrete trovare metodi alternativi per tenervi in contatto con i vostri compagni. Il colosso di Kyoto ha già dichiarato che verranno presto aggiunti i canali di Payday 2: una corsa ai ripari in extremis che comunque non giustifica in alcun modo il ritardo di Nintendo.

In ogni caso, il punto di forza della console ibrida, che proprio in questi giorni spegne la prima candelina sulla sua torta di compleanno, resta la portabilità. Payday 2 per Switch offre un'interessantissima modalità in LAN locale, a patto che i quattro giocatori abbiano una console ciascuno ed annessa copia del prodotto. Se avete degli amici fidati con cui potervi divertire durante le pause al lavoro o al bar sotto casa, Payday 2 in versione portatile saprà offrire ore di intrattenimento, chiedendo in cambio di chiudere un occhio sulla realizzazione tecnica. Su PS4 e Xbox One, d'altronde, il gioco gira a 60 fps, mentre sulla console di Kyoto non va oltre i 30 fps, con una risoluzione che resta a 720p in versione handheld e che oscilla fra i 900 e 1080p in modalità TV: si tratta di un aumento che, però, mette in luce i difetti di un motore grafico ormai datato. Medaglia al merito, comunque, spetta ancora oggi alle musiche. Payday 2 ha dalla sua una colonna sonora al cardiopalma, un accompagnamento che si adatta perfettamente alle varie situazioni, spingendo sull'acceleratore quando c'è da sparare e pulsando in maniera costante durante le fasi stealth, così da acuire il senso di immersione e la concentrazione che richiede un'infiltrazione silenziosa. Senza timore di esagerazione, dal punto di vista della soundtrack, insomma, siamo dalle parti di un mostro sacro come Hotline Miami.

Scritto da Gregorio

NEWS PRINCIPALI
Recensione Xenon Racer
Recensione Xenon Racer
(Napoli)
-

Non facciamo fatica a credere nel loro progetto dopo aver visto il successo del loro primo gioco e l’evoluzione che c’è stata con questo Xenon Racer.
  Questo weekend ritorna la Formula 1, e se dovessi pensare che potrebbe essere...

A Plague Tale Innocence: guida passo passo
A Plague Tale Innocence: guida passo passo
(Napoli)
-

La troviamo impegnata in una battuta di caccia col padre, in cerca di un cinghiale bello grosso da mettere al tappeto con la sua fidata fionda.
  A PLAGUE TALE INNOCENCE RECENSIONE - Circondato ormai da qualche mese da...

PlayStation Now in Italia: cosa cambia
PlayStation Now in Italia: cosa cambia
(Napoli)
-

PlayStation Now arriva in Italia: il futuro dei videogiochi è lo streaming
Il 12 marzo Sony ha lanciato anche in Italia PlayStation Now, un nuovo servizio...

Yoshis Crafted World: guida
Yoshis Crafted World: guida
(Napoli)
-

Se Yoshi’s Woolly World ci metteva di fronte ad un mondo fatto interamente di lana, qui siamo di fronte ad un mondo fatto di cartoncino.
  Gli sviluppatori di Good Feel ci hanno ormai abituati a ottimi platform...

One Piece World Seeker: guida passo passo
One Piece World Seeker: guida passo passo
(Napoli)
-

Non è per un caso se anni dopo l’inizio della pubblicazione del manga, siamo ancora qui a leggere gli albi di Rufy, Zoro, Sanji, Nami e compagnia, alla ricerca di One Piece, che rischia di fare la fine dei tartari.
  One Piece World Seeker era riuscito ad illuderci che dall’unione di Ganbarion...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati