Novara: primari in pensione visitano GRATIS persone meno abbienti

(Novara)ore 09:13:00 del 19/02/2018 - Tipologia: , Cronaca, Sociale

Novara: primari in pensione visitano GRATIS persone meno abbienti

A BORGOMANERO, IN PROVINCIA DI NOVARA, OPERA ORMAI DA ALCUNI ANNI UN POLIAMBULATORIO GRATUITO DOVE DEI PRIMARI IN PENSIONE VISITANO LE PERSONE IN DIFFICOLTÀ..

A BORGOMANERO, IN PROVINCIA DI NOVARA, OPERA ORMAI DA ALCUNI ANNI UN POLIAMBULATORIO GRATUITO DOVE DEI PRIMARI IN PENSIONE VISITANO LE PERSONE IN DIFFICOLTÀ.

Sono 12 milioni secondo un recente studio del Censis gli italiani con enormi difficoltà economiche che rinunciano alle cure. Un dato in costante crescita per via della crisi economica che attanaglia famiglie ed imprese.

Spesso gli aiuti per dare supporto a tali difficoltà non arrivano “dall’ alto” come dovrebbe accadere in un paese normale, ma “dal basso”.

E’ ciò che è accaduto a Borgomanero, in provincia di Novara, dove  opera ormai da alcuni anni un poliambulatorio totalmente gratuito. Nella struttura operano 23 primari in pensione affiancati da psicologi ed infermieri, tutti volontari Auser, i quali visitano gratuitamente le persone con difficoltà economiche: anziani, rifugiati, disoccupati ecc, tutte persone che rinuncerebbero a curarsi per via della loro situazione economica.

Nella foto alcuni dei dottori: da sx Frediani, Macchi, Sergio Cavallaro, Zanetta, Maria Bonomi presidentessa dell’Auser, Giustina, Carmelo Cavallaro e Farina.

All’interno prestano servizio gratuitamente Enzo Arosio e Marco Zanetta (cardiologi), Adriano Pastore (consulente), Arnaldo Giustina e Luciano Pistocchini (chirurghi), Cristina Negri (dermatologa), Fulvio Farina (diabetologo-endocrinologo), Carlo Macchi (ginecologo), Giorgio Rabozzi (medico omeopata), Franca Silvera (medicina intena), Enrico Moggio (medico del 118), Roberto Sani (neurochirurgo), Pierfranco Basso (neurologo), Fabrizio De Gasperis (odontoiatra), Piero Frediani (ortopedico), Primo Semplici (otorinolaringoiatra), Massimo Tosi (pediatra), Cecilia Mongini (psicologa), Carmelo Cavallaro (radiologo) e Paolo Beltrametti (reumatologo).

I fondi per le apparecchiature arrivano tutti da donatori privati e grazie alla partecipazione a un bando lanciato dalla Fondazione comunità del novarese.  L’ambulatorio offre ben 17 specialità mediche: dalla cardiologia all’ortopedia, dalla pediatria, alla medicina interna, neurologia, dermatologia, otorinolaringoiatria. Si praticano anche ecografie ed ecodoppler, Ecg holter.

I servizi vengono garantiti su prenotazione telefonando ai numeri 0322-841903 oppure 800995988 dalle 9 alle 12 dei giorni feriali.

La struttura è aperta dal 2010 e attualmente visita più di 1000 pazienti ogni anno. E’ collocato al primo piano della ex mensa sociale (Palazzina Icom) di piazza XXV Aprile a Borgomanero.

L’associazione Auser invita a sostenere il progetto del poliambulatorio con donazioni tramite bonifico bancario all’Iban IT94U0335901600100000001854, inserendo la dicitura “erogazione liberale progetto poliambulatorio”.

Da: Jeda

Scritto da Gregorio

NEWS PRINCIPALI
Propagare virus per alimentare il business dei vaccini: L'INCHIESTA SHOCK
Propagare virus per alimentare il business dei vaccini: L'INCHIESTA SHOCK
(Novara)
-

L’Italia sembra uno snodo fondamentale del traffico di virus. L’indagine è stata aperta dalle autorità americane e portata avanti dai carabinieri del Nas.
L’Italia sembra uno snodo fondamentale del traffico di virus. L’indagine è stata...

Deforestazione? CARTA DI CANAPA miglior alternativa per combatterla
Deforestazione? CARTA DI CANAPA miglior alternativa per combatterla
(Novara)
-

L’uso della fibra di canapa per produrre carta risale a più di 2mila anni fa, eppure l’umanità continua ad abbattere alberi e ad inquinare l’ambiente.
L’uso della fibra di canapa per produrre carta risale a più di 2mila anni fa,...

15 anni dall'attentato Nassiriya: la strage che si DOVEVA evitare
15 anni dall'attentato Nassiriya: la strage che si DOVEVA evitare
(Novara)
-

Sono passati 15 anni da quella tragica mattina del 12 novembre: alle 10:40, le 08:40 in Italia, due terroristi a bordo di un’autocisterna carica di esplosivo attaccarono la base Maestrale a Nassiriya, in Iraq.
Sono passati 15 anni da quella tragica mattina del 12 novembre: alle 10:40, le...

Come la NATO uccise GHEDDAFI per fermare la creazione della VALUTA africana con riserva AURIFERA
Come la NATO uccise GHEDDAFI per fermare la creazione della VALUTA africana con riserva AURIFERA
(Novara)
-

Le e-mail scoperte di Hillary Clinton continuano a regalarci le prove dei crimini compiuti dell’Occidente. 
Le e-mail scoperte di Hillary Clinton continuano a regalarci le prove dei...


(Novara)
-


Seggi aperti dalle 8 alle 20 oggi a Roma, dove si votano i due quesiti del...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati