News Pordenone: la svolta clamorosa!

PORDENONE ore 11:45:00 del 21/09/2015 - Tipologia: Cronaca

News Pordenone: la svolta clamorosa!

News Pordenone: la svolta clamorosa!Sono (forse) arrivate a una svolta le indagini sull'omicidio dei fidanzati Teresa Costanza e Trifone Ragone..

Sono (forse) arrivate a una svolta le indagini sull'omicidio dei fidanzati Teresa Costanza e Trifone Ragone.

Omicidio Pordenone -  Nel pomeriggio di venerdì 18 settembre nel laghetto del parco di San Valentino, alle spalle del Palazzetto dello Sport di Pordenone dove furono uccisi, i sommozzatori di Carabinieri hanno trovato parte del caricatore di una pistola 7,65, stesso calibro della semiautomatica usata lo scorso 17 marzo per l’omicidio della giovane coppia di fidanzati. Lo hanno confermato “autorevoli fonti investigative” all’inviato del programma di Mediaset Quarto Grado che ha dato la notizia. 

Omicidio Pordenone - Spunta poi una nuova pista del delitto, una strada che sembra portare in caserma. San Valentino dista meno di un chilometro dal luogo del delitto, da quella palestra che il militare e la broker assicurativa frequentavano ogni giorno. Finora sono state battute tutte le piste, ma nessuna sembra convincere gli inquirenti. Negli ultimi mesi, infatti sono state avanzate varie tesi: si è parlato, per esempio di un possibile movente passionale: Trifone Ragone potrebbe essere stato ucciso da un uomo che si sarebbe innamorato della sua fidanzata, Teresa Costanza. Altri, invece, hanno pensato che il sottufficiale dell'esercito sia stato punito per essersi innamorato della figlia di un uomo molto pericoloso, molto probabilmente un boss mafioso. Non si esclude neanche l'ipotesi che l'assassino sia qualcuno legato all'ambiente della caserma.

Omicidio Pordenone - Non bisogna poi dimenticare che i due fidanzati frequentavano spesso locali notturni, quindi potrebbero avere incontrato persone poco raccomandabili. Secondo quanto trapelato dalle indagini, comunque, l'assassino di Trifone Ragone e Teresa Costanza sarebbe un killer professionista. Ma a sei mesi esatti dal terribile omicidio, potrebbe essere molto vicina la svolta su questo delicatissimo caso. Ecco tutti i dettagli delle ultime indiscrezioni.

Scritto da Carla

NEWS PRINCIPALI
Le ONG rifiutano gli ordini di Salvini!
Le ONG rifiutano gli ordini di Salvini!

-

Conta di più Un governo sovrano, come quello di cui fa parte il leader del Carroccio, o una ong spagnola che carica in mare gli immigrati partiti dalla Libia? Alla luce degli ultimi eventi la domanda è tutt’altro che retorica.
Tu chiamalo, se vuoi, pure braccio di ferro. Ma stavolta il confronto-scontro...

Austria: espulsi 60 IMAM e bloccate 7 MOSCHEE
Austria: espulsi 60 IMAM e bloccate 7 MOSCHEE

-

Buona iniziativa del governo austriaco per contrastare la conquista islamica, ma purtroppo nel resto d'Europa i governi sonnecchiano colpevolmente
L'AUSTRIA ESPELLE 60 IMAM E BLOCCA 7 MOSCHEE Buona iniziativa del governo...

Arrestato l'uomo che Renzi voleva come GIUDICE del CONSIGLIO DI STATO!
Arrestato l'uomo che Renzi voleva come GIUDICE del CONSIGLIO DI STATO!

-

Quando l' ex presidente del consiglio Matteo Renzi propose Giuseppe Mineo come giudice del Consiglio di Stato, ossia il massimo organo della giustizia amministrativa, si crearono non pochi imbarazzi
TINTINNIO DI MANETTE – ARRESTATO A MESSINA GIUSEPPE MINEO, L’UOMO CHE RENZI...

MIC: ecco la carta che ti da' accesso ai MUSEI DI ROMA gratis per 1 anno
MIC: ecco la carta che ti da' accesso ai MUSEI DI ROMA gratis per 1 anno

-

“Una rivoluzione nell’approccio libero alla cultura”, dicono dal Campidoglio e un chiaro segno di un’apertura nei confronti di residenti e studenti.
Costa 5 euro e a partire da oggi darà accesso gratuito per 12 mesi alle gallerie...

I nuovi schiavi? Arrivano dalle ONG dall'Africa
I nuovi schiavi? Arrivano dalle ONG dall'Africa

-

Altro che immigrazione. È deportazione dall’Africa di nuovi schiavi
Contro ogni diritto del mare, le navi private deportatrici imbarcano esseri...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati