Microchip sottopelle: il fine dei potenti

VITERBO ore 11:23:00 del 24/11/2014 - Tipologia: Denunce, Editoria, Sociale

Microchip sottopelle: il fine dei potenti

Microchip sottopelle: il fine dei potenti | Scopriamo insieme questo fenomeno.

La questione dei microchip sottopelle è uno dei dibattiti più alimentati negli ultimi anni. Non molto tempo fa, infatti, i governi avevano Annunciato la creazione di una nuova Tecnologia, i microchip sottopelle appunto, che erano in grado di “tracciare” ogni attività umana, ogni spostamento, ogni prelievo dal conto corrente. Se da un lato la cosa ha degli aspetti positivi, quest’ultima, vi assicuriamo, ha tanti, tantissimi aspetti negativi. Andiamo a scoprire il fenomeno insieme.

Con il microchip non solo non avremmo più privacy, ma non avremmo più la minima libertà. Con l'RFID andrebbero a sparire tutti i documenti cartacei e i soldi contanti. Se conosci il signoraggio bancario ( ecco l’articolo e le nostre riflessioni ) saprai bene che sarebbe dannosissimo per i cittadini, che ormai non potrebbero più ribellarsi a niente. 

Ti devi informare bene sui microchip RFID e tutto ciò che c'è dietro. Basta scrivere microchip RFID su google e puoi trovare un sacco di informazioni. Ecco che allora i mass media, in quest’ultimi anni, hanno effettuato una vera e propria campagna mediatica per far apparire la cosa “buona e giusta”. Nel giro di 5 anni sono riusciti a far capovolgere l'opinione della gente passando per vari stadi, tra i quali: "Il microchip non esiste, sono tutte bufale! Andate a lavorare!" (Uno dei più classici commenti fino a 4-5 anni fa) "Ma questa è roba da fantascienza! Figurati se ci microchippano! Non siamo mica animali!" "Nessuno vorrebbe mai essere microchippato! Non ci riusciranno mai!" Fino ad arrivare a: "Saremmo tutti più sicuri se avessimo impiantato nel nostro corpo un microchip che ci localizza se ci perdiamo o veniamo rapiti e che ci controlli perennemente il nostro stato di Salute!" 

Fatti una bella ricerca perché non è tutto oro ciò che luccica! Ricorda che il Nuovo Ordine Mondiale ( e quindi anche nell’ambito giornalistico ) agisce sempre in questo modo:  Problema - Creare un problema divulgato dai mass media, per arrivare ad uno scopo. Reazione - La reazione del popolo che chiederà, nel totale panico dato dal poco pensare, una soluzione. Soluzione - La soluzione al problema che in realtà non esiste. Ovvero, lo scopo. Per arrivare al loro scopo, i mass media e i poteri forti possono impiegarci degli anni, ma mai potranno fallire data la comune ignoranza ( nel senso buono del termine ) dell’essere umano medio. La soluzione, come sempre, è ribellarsi. Ma non con le armi: con la cultura, il sapere, l’informazione, la divulgazione e la fierezza nell’onestà.

Scritto da Gerardo

NEWS PRINCIPALI
Come AirBnB sta uccidendo la vera Napoli
Come AirBnB sta uccidendo la vera Napoli

-

Nei Quartieri Spagnoli il turismo gestito dalla piattaforma online sta scacciando i vecchi residenti. E gli storici “bassi” sono diventati un’attrazione folcloristica.
«I Quartieri Spagnoli a Napoli hanno goduto per anni di una cattiva nomea, ma...

Il vestito del MERCATO....si vede???
Il vestito del MERCATO....si vede???

-

Il mondo dell’immagine 2.0 rivoluziona i guardaroba, principalmente quelli femminili, si perché il medesimo vestito lo si può indossare a distanza di almeno 20 selfie su instagram, non di meno.
Il mondo dell’immagine 2.0 rivoluziona i guardaroba, principalmente quelli...

Supercoppa in Arabia? Sempre una VERGOGNOSA QUESTIONE DI SOLDI
Supercoppa in Arabia? Sempre una VERGOGNOSA QUESTIONE DI SOLDI

-

Le polemiche per la Supercoppa italiana in Arabia Saudita. L’Italia è uno dei dieci principali partner commerciali del regno, che ha bisogno di credibilità sportiva e investimenti internazionali.
La Supercoppa Italiana a Jeddah migliorerà la condizione delle donne in Arabia...

2018: una GUERRA ha causato 40 milioni di morti. LO SAPEVI?
2018: una GUERRA ha causato 40 milioni di morti. LO SAPEVI?

-

È la guerra contro la vita umana nascente
Il 2018 si è da poco concluso e numerosi e diversificati sono stati i bilanci...

Aria di recessione, verso un golpe stile 2011?
Aria di recessione, verso un golpe stile 2011?

-

Serie tanto ripetute e brutte di perdite sui titoli, sia azionari che obbligazionari (e in quasi tutti i comparti dei portafogli dei fondi di investimento) si erano avute solo nel 1929.
Serie tanto ripetute e brutte di perdite sui titoli, sia azionari che...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati