Marrakech, luoghi da visitare

(Milano)ore 19:13:00 del 06/01/2018 - Tipologia: , Luoghi da visitare

Marrakech, luoghi da visitare

Di cose da fare e da vedere in Marocco e a Marrakech ce ne sono moltissime..

COSA VEDERE MARRAKECH - Un tuffo nei colori e nei profumi di Marrakech: eccovi le 9 Cose da vedere assolutamente in questa perla del Marocco!

Marrakech è un tè alla menta che ti accoglie all'arrivo in riad, un incantatore di serpenti in piazza Jemaa el-Fnaa, un cantastorie che ti racconta di mondi lontani, la frenesia tra le strade e le inconfondibili mura color ocra della città.

Di cose da fare e da vedere in Marocco e a Marrakech ce ne sono moltissime. Noi vi diciamo quelle che proprio non vi potete perdere. Prenotate il volo e l'hotel, poi non vi resta che scoprire le meraviglie di questa città incantata e piena di fascino.

COSA VEDERE MARRAKECH - 1 – Visitare la medina di Marrakech

La medina potremmo dire che rappresenta la base delle città arabe. A Marrakech è molto estesa, un dedalo di strade e vicoli stretti che talvolta lasciano spazio a piccole piazze. Nel caso di altre destinazioni vi direi che il modo migliore per visitare una città è quello di perdersi tra i suoi vicoli e scoprire angoli e sfumature di un luogo che a volte sfuggono. Non è il caso di Marrakech; qui, a mio avviso, non è conveniente questo approccio.

I luoghi di interesse di Marrakech sono raggiungibili anche in maniera autonoma ma se avete intenzione di “perdervi nei vicoli” è meglio richiedere la presenza di una guida locale ufficiale.

Una piccola precisazione sulle mura della medina. Noterete che sono caratterizzate da parecchi buchi; l’impalcatura utilizzata per costruire la muraglia era inserita all’interno della struttura stessa, al momento di toglierla sono rimasti questi buchi che ora hanno anche la funzione di facilitare il ricambio d’aria.

COSA VEDERE MARRAKECH - 2 – Visitare il Palazzo Bahia e le tombe saadiane

Luogo di interesse di Marrakech fortemente legato agli aspetti culturali e storici della città. Appena si entra nel Palazzo Bahia sembra di catapultarsi nell’Alcazar di Siviglia. Il palazzo Bahia copre ben 8 ettari ma soltanto una piccola parte di questi sono aperti al pubblico.

Il palazzo fu costruito intorno al 1860 ed ospitava 4 mogli e 24 concubine. Decorazioni stupende con un patio centrale a cui si contrappongono spazi molto più ampi, un luogo splendido a pochi passi dal centro di Marrakech.

Le tombe saadiane sono a poca distanza dal Palazzo Bahia, in questo caso non c’è molto da vedere a parte restare completamente a bocca aperta di fronte alle tombe reali. Vi assicuro che si resta davvero allibiti di fronte al lusso delle decorazioni.

Sia al Palazzo Bahia che alle Tombe Saadiane il costo di ingresso è 10 dirham, quasi 1 euro.

Attenzione: quando fate il ticket, richiedete sempre il tagliandino di ingresso. Spesso e volentieri non ve lo danno e questo non è un bene per il mantenimento del sito di interesse. Se non vi danno il ticket si intascano i soldi.

COSA VEDERE MARRAKECH - 3 – Ritemprarsi ai Giardini Majorelle

A Marrakech, se c’è un posto dove ritornare in pace con sé stessi è sicuramente questo anche se con l’enorme quantità di selfie anonimi o foto in mille posture e con diversi tipi di inclinazioni e sfumature blu, la magia tende a svanire.

I Giardini Majorelle sono un’oasi all’interno della città nuova di Marrakech; un percorso tra spiazzi d’acqua e piante di ogni tipo che si conclude nei pressi dell’edificio blu, colorato del blu majorelle che contraddistingue tutti i giardini. Una tonalità di blu particolare che sebbene sia intensa, contribuisce al rilassamento.

I giardini sono relativamente recenti. Hanno poco più di cent’anni di vita. Costruiti attorno al 1900 da Jacques Majorelle e furono successivamente aperti al pubblico qualche anno dopo. Nel 1980 Pierré Bergé e Yves Saint-Lauren, dopo la morte di Majorelle avvenuta negli anni Sessanta, acquistarono i giardini e li donarono alla città.

I Giardini di Majorelle reputo siano una tappa obbligatoria da vedere a Marrakech, non sono in centro città e per raggiungerli a piedi dalla Piazza Jemaa El Fna si impiegano circa 20 minuti, in parte tra i souk della medina ed in parte sotto il sole cocente nella città nuova. Il mio consiglio è di prendere in considerazione il taxi se avete problemi con il caldo. In circa 10 minuti vi porta ai giardini ed il costo è approssimativamente intorno ai 50 dirham da contrattare.

Io all’andata sono andato a piedi ed al ritorno, a causa del forte sole, ho utilizzato il taxi.

Attenzione: non chiedete il passaggio ad i taxi subito fuori dai giardini perchè hanno fatto cartello e chiedono 100 dirham fino in centro. Vi consiglio di tornare sulla strada principale e fermare uno dei taxi in movimento, il prezzo sarà più basso.

Il costo di ingresso ai giardini Majorelle è di 50 dirham, 70 se volete visitare anche il Museo inserito nel complesso.

COSA VEDERE MARRAKECH - 4 – Restare meravigliati di fronte alla Medersa Ben youssef

E’ stata una grande scoperta. Inizialmente non era in programma ma sono contento di aver cambiato idea e di averla inserita. Si trova nella medina e si può raggiungere a piedi in poco tempo dalla piazza. Attenzione però che passerete attraverso i souk degli artigiani, quindi studiatevi la strada prima di perdervi tra i vicoli.

La Medersa è la ex scuola coranica e si dice che sia la più grande e più bella di tutto il Marocco. Anche a Fez ce n’è una simile ma anche a detta della guida che ci ha seguito a Fes, quella di Marrakech è molto più bella. Ed in effetti è così. Anche qui, grazie a tutte le magnifiche decorazioni, si avverte il fascino nascosto di Marrakech. E’ uno di quei luoghi in cui bisogna fermarsi e semplicemente ammirare.

L’ingresso costa 20 dirham, al cambio poco meno di 2 euro. Anche in questo caso fatevi dare obbligatoriamente il ticket di ingresso.

COSA VEDERE MARRAKECH - 5 – Provare l’Hammam

Premetto che non ho fatto l’hammam, il caldo agostano di Marrakech era già più che sufficiente. Ma l’esperienza in un hammam è una esperienza da fare in Marocco. E’ un rituale purificatorio che è molto radicato nella tradizione musulmana e oltre a ricoprire dei momenti quotidiani è anche un punto di riferimento in alcuni momenti della vita come ad esempio nei festeggiamenti per un matrimonio.

Scritto da Gregorio

NEWS PRINCIPALI
Posti da vedere Teheran
Posti da vedere Teheran
(Milano)
-

In seguito all'aumento del prezzo del petrolio negli anni '70 la città è cresciuta notevolmente e si è creata una situazione per cui può essere suddivisa in due parti: la parte più ricca, quella metropolitana e la parte suburbana decisamente più povera.
COSA VEDERE TEHERAN - Teheran è la capitale dell'Iran. È situata nel nord del...

Luoghi da vedere Tbilisi
Luoghi da vedere Tbilisi
(Milano)
-

La sua collocazione, ne fa un punto d'incrocio tra Europa ed Asia, con un misto di culture, a causa delle varie influenze etniche che ha subito. Tutto questo la rende una città molto affascinante, che merita di essere visitata.
COSA VEDERE TBILISI - Tbilisi è la capitale della Georgia, un ex repubblica...

Guida turistica Isfahan
Guida turistica Isfahan
(Milano)
-

Successivamente Esfahan fu capitale della Persia (1598 - 1722), periodo in cui era famosa per la produzione ed esportazione di bellissimi tappeti persiani. Ancora oggi l'economia della regione è strettamente legata alle industrie tessili e alla produzione
COSA VEDERE ISFAHAN - Esfahan o Isfahan è una città dell'Iran, nella provincia...

Antalya, cosa visitare in Turchia
Antalya, cosa visitare in Turchia
(Milano)
-

COSA VEDERE ANTALYA - In effetti, la regione ha un passato di tutto rispetto. Antalya, la Attaleiafondata da Attalo II re di Pergamo, è stata caratterizzata da una lunga dominazione romana prima e bizantina poi.
COSA VEDERE ANTALYA - Affacciata lungo l’omonimo golfo (Antalya Körfezi) e...

Posti da visitare Johannesburg
Posti da visitare Johannesburg
(Milano)
-

A questo boom si è accompagnata una crescita di povertà, altissima disoccupazione, mancanza di infrastrutture, elettricità e servizi igienici.
COSA VEDERE JOHANNESBURG  - Una delle città più popolate dell'Africa e il suo...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati