Mario Party The Top 100, cosa sapere

(Torino)ore 11:41:00 del 24/12/2017 - Tipologia: , Videogames

Mario Party The Top 100, cosa sapere

L'utente potrà dunque ripercorrere la storia di questa possente proprietà intellettuale attraverso una modalità giocatore singolo a tabellone lineare dove il nostro personaggio, selezionabile tra gli otto presenti (forza Yoshi!!).

CONTENUTI SENZA ETÀ

È sempre un piacere vedere come Nintendo tenda a rifinire le proprie produzioni e a riadattarle con la dovuta cura ad ogni cambio di piattaforma. Con Mario Party: The TOP 100 le cose erano ancora più difficili dato che alcuni dei mini giochi presenti nella collezione presentavano sistemi di controllo differenti e qualità tecniche che andavano in qualche modo amalgamate. Due decenni sono passati dai primi Mario Party e il minimo comune denominatore che unisce tutti i capitoli è sempre stato quella voglia di divertire stupendo, con trovate tanto originali quanto dal design ricercato. Non tutti i giochi di Mario Party: The Top 100 sono ovviamente un inno al game design, ma molti di questi riescono a elevarsi sopra lo standard che i soliti party game hanno cercato di imporre negli ultimi anni.

L'utente potrà dunque ripercorrere la storia di questa possente proprietà intellettuale attraverso una modalità giocatore singolo a tabellone lineare dove il nostro personaggio, selezionabile tra gli otto presenti (forza Yoshi!!), dovrà farsi strada da minigioco a minigioco per superare tutti e quattro i mondi disponibili. Obiettivo ultimo, ovviamente, sarà quello di raccogliere stelle e monete, un compito non particolarmente difficile per i giocatori più smaliziati ma che rappresenterà invece una sfida più che dignitosa per i più giovani. Una delle forze di Mario Party: the Top 100 è infatti quella di avere una selezione eterogenea di tipologie di gioco adatti ad ogni età e livello di abilità

Una festa breve

Tolte le due modalità principali, troviamo altre tre modalità che ci mettono immediatamente di fronte ai minigiochi, veri protagonisti di questo titolo. Oltre alla modalità di minigioco libero, abbiamo “vinci la serie” e “decathlon”: nella prima modalità sfideremo i nostri avversari al meglio delle 3 o 5 battaglie, mentre nella seconda dovremo affrontare 5 o 10 minigiochi cercando di realizzare, in essi, il punteggio più alto. Si tratta certamente di modalità concettualmente semplici, ma senza dubbio saranno quelle che vi troverete ad utilizzare più spesso per sfidare i vostri amici. Purtroppo, è ancora una volta assente qualsiasi tipo di modalità multiplayer: per giocare con i vostri amici, dovrete essere insieme in locale. Fortunatamente, è stata mantenuta la possibilità di giocare con una sola cartuccia: i vostri amici non avranno quindi bisogno di acquistare il gioco per unirsi ad una sessione. I minigiochi, fortunatamente, fanno il loro dovere, costituendo il vero piatto forte del pacchetto: gli sviluppatori hanno accuratamente selezionato i migliori provenienti da ciascun episodio principale della serie, e per chi li ha già giocati a suo tempo sarà inevitabile provare un pizzico di nostalgia. Alcuni minigiochi hanno subito dei cambiamenti, soprattutto quelli provenienti dall'era Wii (come Goombowling), vista l'assenza di motion-control: nonostante i cambiamenti, i minigiochi rimangono comunque divertenti, senza perdere un grammo del loro carisma. Mario Party: The Top 100, però, fallisce proprio in quello che voleva dimostrare: non si può costruire un Mario Party solamente intorno ai minigiochi, perché senza diversivi essi rischiano di annoiare ed il gioco, di conseguenza, di finire nel dimenticatoio molto presto.

Scritto da Luca

NEWS PRINCIPALI
Joe Dever's Lone Wolf, guida passo passo
Joe Dever's Lone Wolf, guida passo passo
(Torino)
-

Le abilità che sceglieremo, proprio come succedeva sfogliando le pagine dei Librogame, saranno efficaci in diverse situazioni: alcune potranno essere attivate in combattimento, altre aumenteranno invece la possibilità di scelta durante le fasi squisitamen
Grandi librerie, negozietti di provincia, polverose edicole di più o meno note...

Dynasty Warriors 9, provato
Dynasty Warriors 9, provato
(Torino)
-

Rimangono le cutscene realizzate col motore di gioco; numericamente sono minori ma presentano sempre la buona regia che le caratterizza fin da DW7.
Le premesse della trama sono arcinote. Ci troviamo nella Cina del II secolo dopo...

Total War Arena, recensione anteprima
Total War Arena, recensione anteprima
(Torino)
-

Per vincere le possibilità sono due: annientare completamente le forze nemiche o occupare l'insediamento avversario.
Quest'anno sarà un periodo grandioso per i fan del brand Total War: il 19 aprile...

Dissidia Final Fantasy Opera Omnia, guida passo passo
Dissidia Final Fantasy Opera Omnia, guida passo passo
(Torino)
-

Particolarmente importante sarà ottenere quelle con la giusta affinità verso il personaggio designato per il party: se all'interno della stessa categoria possono essere utilizzate anche da altri eroi, utilizzate da quelli giusti garantiranno un ulteriore
Iniziando a giocare, il nostro compito sarà quello di radunare il maggior numero...

Candleman The Complete Journey, guida passo passo
Candleman The Complete Journey, guida passo passo
(Torino)
-

Candleman è semplice quanto brillante. La candelina bipede può solamente camminare e saltare, e con queste due capacità può (e deve) fare qualsiasi altra cosa come spingere un elemento dello scenario, ad esempio.
All’interno di una nave misteriosamente naufragata, una piccola candela...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati