Madri che uccidono i bambini piccoli: ma cosa passa per la loro testa?

CALTANISSETTA ore 14:29:00 del 14/12/2014 - Tipologia: Cronaca, Denunce, Editoria, Sociale

Madri che uccidono i bambini piccoli: ma cosa passa per la loro testa?

Madri che uccidono i bambini piccoli: ma cosa passa per la loro testa? | L'analisi di Italiano Sveglia.

Ultimamente in tv sentiamo sempre più spesso di madri che uccidono i loro bambini. Quando una madre uccide i figli è sempre in un raptus momentaneo,in cui perde lucidità,magari perché sotto stress,con gli ormoni sballati (9 mesi in amenorrea,sebbene fisiologica,non sono una passeggiata,la depressione è dietro l'angolo e i nervi sono costantemente a fior di pelle).E' come una sindrome premestruale prolungata,se hai una sorella,un'amica o una fidanzata dovresti sapere come sono in quei giorni...immagina una persona che è già geneticamente predisposta alla depressione. Gli ormoni giocano un ruolo centrale in questo senso! Questo soprattutto nei casi (la maggioranza) in cui i bambini sono molto piccoli. Negli altri casi molto probabilmente dietro ci sono disturbi mentali,come schizofrenia paranoide e patologie mentali affini.

Crediamo che sia evidente che non stiamo parlando di persone 'lucide' o meglio, parliamo di persone in difficoltà e sole! La depressione post partum è dovuta a forti cambiamenti ormonali ma è pur sempre depressione con tutte le conseguenze che questa orribile malattia porta con sè e può arrivare ad avere effetti 'degeneri' come l'infanticidio; La cosa più spaventosa è la solitudine di queste donne, ma oltre a questo crediamo che qualche responsabilità ce l'abbia anche il nostro servizio sanitario che nell'assistenza post-parto troviamo sia molto deficitario.

Le donne, una volta mandate a casa sono lasciate SOLE ad affrontare tante piccole cose che messe insieme sembrano insormontabili e per le quali basterebbe avere qualcuno con esperienza con cui poter parlare liberamente; all'inizio si hanno dubbi anche su come cambiare un pannolino o come tenere in braccio il proprio bimbo e non tutte le donne hanno la possibilità di confrontarsi con madri o suocere o semplicemente altre donne che hanno avuto le stesse difficoltà! In generale comunque, bisognerebbe diffondere la cultura della prevenzione, bisognerebbe iniziare a parlare di cose che si tendono ad 'affossare' per vergogna o ignoranza o timore di chissà cosa; se si iniziasse a pensare che la prima cura di un bambino è prendersi cura della sua mamma, forse qualcosa di buono si potrebbe fare e soprattutto potremmo prevenire queste disgrazie.

Solitamente queste sono donne con dei problemi a livello psichiatrico più o meno noti. Dobbiamo sempre guardare il contesto in cui accadono le cose. Apparentemente tutto tranquillo (soprattutto a sentire familiari e vicini menefreghisti) poi però guardate caso saltano fuori psicofarmaci, sedute mancate dallo psicologo, spesso depressione post partum molto trascurata o peggio ancora negata.

Scritto da Gerardo

NEWS PRINCIPALI
Luce e gas: bollette in Italia piu' CARE IN EUROPA
Luce e gas: bollette in Italia piu' CARE IN EUROPA

-

Rivoluzione in arrivo dal 30 giugno 2019 per il mercato dell’energia: dopo vari rinvii ci sarà la fine del mercato di maggior tutela e il passaggio completo al mercato libero.
Rivoluzione in arrivo dal 30 giugno 2019 per il mercato dell’energia: dopo vari...

Fotografia di un Paese ULTIMO in Europa
Fotografia di un Paese ULTIMO in Europa

-

Perché tanta ipocrisia sul caso della società del papà di Di Maio? Federcontribuenti: ”perché padre e figlio non hanno ritenuto di dover dire la verità che tutti conosciamo?
Perché tanta ipocrisia sul caso della società del papà di Di Maio?...

Agonia UE, elettori traditi. Unica chance? ITALEXIT
Agonia UE, elettori traditi. Unica chance? ITALEXIT

-

Dopo la bocciatura definitiva della manovra da parte della Commissione Europea con la prospettiva dell’apertura della procedura d’infrazione contro l’Italia per deficit eccessivo, da più parti ci si chiede quale strada percorrere.
Dopo la bocciatura definitiva della manovra da parte della Commissione Europea...

Le Iene: cosa c'e' dietro i VACCINI OBBLIGATORI. VIDEO
Le Iene: cosa c'e' dietro i VACCINI OBBLIGATORI. VIDEO

-

Walter Ricciardi è il Presidente dell’Istituto superiore di Sanità che si occupa di ricerca, sperimentazione, controllo della salute pubblica in Italia.
Walter Ricciardi è il Presidente dell’Istituto superiore di Sanità che si occupa...

Sempre piu' morti per lavoro in citta': si spende per ROBOT e non per SICUREZZA
Sempre piu' morti per lavoro in citta': si spende per ROBOT e non per SICUREZZA

-

Di lavoro si muore, o meglio si continua a morire. I dati relativi alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, diffusi dall'Inail per il periodo gennaio-ottobre 2018, parlano chiaro.
Di lavoro si muore, o meglio si continua a morire. I dati relativi alla salute...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati