L'OZIO salvera' il mondo. Come godere del DOLCE FAR NIENTE

(Bologna)ore 21:12:00 del 11/12/2017 - Tipologia: , Denunce, Lavoro

L'OZIO salvera' il mondo. Come godere del DOLCE FAR NIENTE

“L’idea che il povero possa oziare ha sempre urtato i ricchi” .

Oziare non solo è bello, ma colora la vita dell’individuo, la riempie di poesia, di amore e di creatività. Starsene fermi, godendo del dolce far niente, mette di buon umore e scaccia i brutti pensieri dalla testa.

La nostra è una società che ha estremo bisogno di riposare perché è diventata così tanto laboriosa da esserne diventata totalmente stupida. Basti pensare alla fatidica domanda che ci fanno e facciamo sempre: “Cosa fai nella vita?”.

Tutti rispondono parlando del lavoro che svolgono, mai nessuno che risponda semplicemente: “Vivo” .

Questo fatto di identificare la propria vita con il lavoroche si svolge, la dice lunga sul senso della vita moderna, e poi tutti questi stupri, queste sparatorie, questi omicidi tra le mura domestiche, sono il risultato di una civiltà che ha toccato da troppo tempo il fondo e non ne vuole sapere di darsi la spinta per risalire verso valori più elevati. 

Non vedo motivo di essere violento quando possiedi una casa, del buon cibo, un letto, un rapporto affettivo, tanti amici e una natura incontaminata su cui rifugiarti quando senti il bisogno di star solo. 
La casa, per esempio, dovrebbe spettare di diritto all’essere umano e non essere una fonte continua di spese. 

Che senso ha pagare una tassa sul possesso della casa, quando hai già speso una fortuna per acquistarla? 

Quando di rado poi accendo il televisore, le notizie sono sempre le stesse: 
“Rossi ha ucciso Gialli con quarantacinque coltellate sulla schiena, lasciandolo poi a terra in una grande pozza di sangue.” 

(notare come i media ci tengano a precisare sempre i minimi particolari del delitto).

A quel punto io penso sempre: “Non mi stupisco se questi fatti accadono, mi stupirei invece se questi fatti non accadessero più, perché in una società così lontana dalla vita, dalla pace, dal rispetto verso il prossimo, dall’uguaglianza e dal buon senso, tutto questo è dannatamente normale.” 

Per questo predico tanto l’ozio, non c’è altra soluzione ai mali che affliggono l’umanità che una sana cura di buon riposo per il corpo, la mente e lo spirito, è giunta l’ora di rovesciare questo insensato culto della fatica e di sostituirlo con il culto del buon riposo.

Sia ben chiaro, riposare non significa non far nulla dalla mattina alla sera, ma fare il giusto, nulla di più, nulla di meno.

Da: QUI

Scritto da Gregorio

NEWS PRINCIPALI
Banche italiane in utile grazie alle GUERRE
Banche italiane in utile grazie alle GUERRE
(Bologna)
-

I numeri degli affari del mondo bancario nel settore degli armamenti fanno impressione
Da una parte piangono crisi e chiedono salvataggi da parte dello stato (a spese...

Lettera di un FIGLIO ad un OPERAIO
Lettera di un FIGLIO ad un OPERAIO
(Bologna)
-

Per anni l’ho visto alzarsi alle quattro del mattino,salire sulla sua bicicletta e scomparire nella nebbia di Torino,in direzione della Fabbrica.
Per anni l’ho visto alzarsi alle quattro del mattino, salire sulla sua...


(Bologna)
-


E' già successo in Gran Bretagna per la Brexit e negli Stati Uniti per...

Silenzio dei media sui vaccini killer: STRAGE DI MILITARI MALATI
Silenzio dei media sui vaccini killer: STRAGE DI MILITARI MALATI
(Bologna)
-

Mercurio e metalli pesanti nei vaccini somministrati ai militari: non sono un migliaio, ma ben 4.000, i soldati italiani colpiti da gravissimi problemi di salute per motivi di servizio.
Mercurio e metalli pesanti nei vaccini somministrati ai militari: non sono un...

Se tutti pagassero le tasse si potrebbe sanare il debito pubblico? RIDICOLO, ENNESIMA FAKE NEWS DELL'ELITE
Se tutti pagassero le tasse si potrebbe sanare il debito pubblico? RIDICOLO, ENNESIMA FAKE NEWS DELL'ELITE
(Bologna)
-

Se tutti pagassero le tasse in 18 anni si potrebbe sanare il debito pubblico? Ridicolo.
Se tutti pagassero le tasse in 18 anni si potrebbe sanare il debito pubblico?...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati