Lavi tutti i giorni il viso con ACETO DI MELE? Ecco cosa succede!

(Ancona)ore 22:45:00 del 25/11/2017 - Tipologia: , Curiosità, Salute

Lavi tutti i giorni il viso con ACETO DI MELE? Ecco cosa succede!

Piuttosto che sborsare soldi in prodotti commerciali per ripulire la pelle da acne, macchie e punti neri, potremmo affidarci alla natura. Ad esempio all’ aceto di mele. .

Potrebbe sembrare strano, eppure, utilizzare l’aceto di mele come ingrediente di bellezza per il viso si rivela un metodo efficiente per ripulire la pelle da acne, macchie e punti neri.
Questo prodotto ha infatti proprietà antifungine, antibatteriche e antivirali che aiutano a prevenire le infezioni acneiche e della pelle.

Contiene potenti componenti che si incaricano di eliminare le cellule morte lasciando la cute fresca e giovane. Il merito va ai suoi alfa-idrossiacidi, che fungono da idratanti ed esfolianti, sono in grado di combattere attivamente le macchie da invecchiamento e quindi togliere anni al vostro viso.

L’aceto di mele bilancia i livelli di pH della pelle e regola la produzione di grasso o sebo, il principale responsabile della comparsa dei tanto odiati brufoli sul viso.
L’acido malico in esso contenuto, inoltre, previene le infezioni causate dall’acne e le macchie provocate dal tentativo di eliminare i brufoli.

L’applicazione di questo prodotto sulla cute provoca l’apertura dei pori facilitando la rimozione dei punti neri e una buona ossigenazione.

Per evitare irritazioni o reazioni allergiche è fondamentale diluire l’aceto di mele con acqua prima di applicarlo sulla cute in modo da allentare la sua acidità (una parte di aceto per tre parti d’acqua). E’ possibile aggiungere anche un po’ di tè verde o di aloe vera. La soluzione migliore sarebbe quella di utilizzare dell’aceto di mele biologico, non filtrato e senza additivi.

Per applicarlo è sufficiente utilizzare un batuffolo di cotone, imbeverlo nella soluzione e tamponare il viso, facendo molta attenzione a non farlo andare negli occhi.

Se si utilizza l’aceto di mele per la prima volta è necessario verificare se si è allergici a tale sostanza. Per farlo basta applicare la soluzione ad esempio sotto il mento per verificare reazioni avverse, sempre meglio di provarlo per la prima volta sul viso.

Alla prima applicazione, per non effettuare un’azione troppo aggressiva sulla vostra pelle, bisogna lasciale agire la soluzione per soli cinque minuti prima di risciacquare il viso. se non si notano reazioni negative si può aumentare il tempo di posa gradualmente giorno per giorno.

E’ vivamente consigliata l’applicazione di questo trattamento la sera, perché se la sostanza entra in contatto con i raggi del sole, può macchiare la pelle oppure danneggiare la sensibilità della cute.

Da: QUI

Scritto da Samuele

NEWS PRINCIPALI
Come mangiare la POLENTA per PERDERE PESO
Come mangiare la POLENTA per PERDERE PESO
(Ancona)
-

Con la dieta della polenta torni in forma, perdi peso e combatti la ritenzione idrica senza rinunciare al gusto
Si può dimagrire mangiando la polenta? La risposta è sì, tanto che esiste...

Marte: primo AUDIO mai registrato sul PIANETA ROSSO! VIDEO
Marte: primo AUDIO mai registrato sul PIANETA ROSSO! VIDEO
(Ancona)
-

Il lander InSight ha viaggiato per oltre 300 milioni di miglia, pari a 555.600.000 chilometri. 
Il lander InSight ha viaggiato per oltre 300 milioni di miglia, pari a...

Dieta per essere toniche come Jennifer Lopez
Dieta per essere toniche come Jennifer Lopez
(Ancona)
-

Quante volte guardando le stelle dello show biz sarete rimaste a bocca aperta per il loro fisico asciutto e soprattutto tonico, lontano dalle imperfezioni che tutte noi abbiamo?
Le proporzioni di Jennifer Lopez sono il vostro sogno, ma vi sembrano...

Trasmettiamo e riceviamo energia: shamani e Tesla lo avevano capito!
Trasmettiamo e riceviamo energia: shamani e Tesla lo avevano capito!
(Ancona)
-

Trasmettiamo e riceviamo energia perchè viviamo in un mare di energie sottili: possiamo diventarne consapevoli ed imparare ad usarle
Trasmettiamo e riceviamo energia perchè viviamo in un mare di energie sottili:...

Come le SOSTANZE TOSSICHE hanno influito sulla tua FERTILITA'
Come le SOSTANZE TOSSICHE hanno influito sulla tua FERTILITA'
(Ancona)
-

“Le sostanze tossiche hanno rotto le palle”, così si chiama il primo studio dello sperma degli uomini italiani che mira a valutare quanto la contaminazione ambientale incida sull’infertilità
“Le sostanze tossiche hanno rotto le palle”, così si chiama il primo studio...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati