La Raggi esce pulita dal caso Romeo: come volevasi dimostare, notizia di reato INFONDATA

(Roma)ore 18:15:00 del 22/02/2018 - Tipologia: , Cronaca, Politica

La Raggi esce pulita dal caso Romeo: come volevasi dimostare, notizia di reato INFONDATA

Oggi è stato dato, alla decisione del magistrato, un rilievo minimo rispetto a quello che la vicenda ebbe al momento della sua comparsa sul palcoscenico dei media.

Al di là del fatto che riguarda la Raggi, questa vicenda è solo l'ennesima prova del fatto che la nostra politica è marcia, fatta di accuse partigiane e, al di là delle dichiarazioni garantiste, di sentenze anticipate. Il disgusto della gente per la politica è anche legato a queste pratiche vergognose, delle quali, spessissimo, la stampa si fa portavoce e complice.

Oggi è stato dato, alla decisione del magistrato, un rilievo minimo rispetto a quello che la vicenda ebbe al momento della sua comparsa sul palcoscenico dei media. Questo, però, è ormai un costume generalizzato, un segno di degrado della nostra società, che, alla fine, non può dare vantaggio a nessuno. Prima o poi la gogna tocca a tutti.

Quello che i piciernidi fanno finta di non capire è che Virginia Raggi, insieme a tutta la giunta M5S capitolina, a oggi è riuscita in un'impresa titanica, da molti considerata impossibile, ovvero far cessare il malaffare ai danni dei romani. La traduzione in parole povere è che "a Roma non si ruba più".

Capisco che per i piciernidi sia dura ammetterlo, perché prima di Virginia Raggi Roma era una mangiatoia in cui si ingozzavano i peggiori speculatori tramite un abominevole intreccio corruttivo diffuso a tutti i livelli dell'amministrazione. Tutto questo, a quanto risulta, oggi non esiste più. Infatti l'occhiuta attenzione della stampa si rivolge ormai esclusivamente a (quel che resta di) vicende giudiziarie che coinvolgono la sindaca di Roma non nel contesto di rapporti di carattere corruttivo e collusivo con la criminalità ma nell'ambito di quella che ovunque è considerata la normale attività amministrativa.

In altre parole, per macchiarsi dei crimini di Buzzi e Carminati bisogna essere Buzzi e Carminati. Per essere rinviati a giudizio per falso in atto pubblico o per abuso d'ufficio non bisogna essere necessariamente Virginia Raggi, ma ci si può chiamare anche Luigi De Magistris oppure Anne Hidalgo oppure Sadiq Khan oppure Michael Müller oppure Bill de Blasio, essendo quegli illeciti naturalmente connessi alle complicazioni e alla complessità dell'attività amministrativa di una grande metropoli. Avercene, di amministratori del genere.

Scritto da Gerardo

NEWS PRINCIPALI
Andalusia: trionfa l'estrema destra dopo 36 anni di socialismo
Andalusia: trionfa l'estrema destra dopo 36 anni di socialismo
(Roma)
-

Con le elezioni celebrate ieri, domenica, l'Andalusia, la regione piu' popolata della Spagna, compie un passo senza precedenti verso destra, mettendo fine al dominio dei socialisti, durato ben 36 anni, e spalancando le porte alla nuova destra nazionalista
Con le elezioni celebrate ieri, domenica, l'Andalusia, la regione piu' popolata...

Stop appalti pulizia per scuole: in arrivo 12mila assunzioni a costo zero
Stop appalti pulizia per scuole: in arrivo 12mila assunzioni a costo zero
(Roma)
-

Dopo gli scandali e le polemiche, grazie a un emendamento alla manovra finanziaria e approvato in commissione, si dà il via alla stabilizzazione degli ex lavoratori socialmente utili.
Stop agli appalti di pulizia nelle scuole. Il governo ha deciso distabilizzare i...

Francia, i gillet gialli VINCONO LA BATTAGLIA. Aumento del carburante SOSPESO
Francia, i gillet gialli VINCONO LA BATTAGLIA. Aumento del carburante SOSPESO
(Roma)
-

Il primo ministro francese Edouard Philippe annuncerà una moratoria sull’aumento delle tasse sui carburanti
Il primo ministro francese Edouard Philippe, secondo fonti governative, è pronto...

Orrore al Campo Rom di Foggia: bimbi venduti per 28mila euro
Orrore al Campo Rom di Foggia: bimbi venduti per 28mila euro
(Roma)
-

Prostituzione minorile e bimbi venduti per 28 mila euro. L’orrore nel campo rom di Foggia
Non c’è fine al disagio che le “risorse” già presenti sul nostro territorio...

Lega: stop IMMIGRATI alle agevolazioni per famiglie numerose
Lega: stop IMMIGRATI alle agevolazioni per famiglie numerose
(Roma)
-

Con un emendamento alla manovra approvato dalla commissione Bilancio, il governo ha escluso le famiglie formate da extracomunitari in regola dall’accesso alle agevolazioni economiche destinate ai nuclei familiari numerosi, gli sconti della cosiddetta ‘car
La Lega punta a escludere gli extracomunitari dalle agevolazioni per le famiglie...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati