LA CASTA SALVA ANCORA IL PREMIO DI MAGGIORANZA

(Cagliari)ore 20:02:00 del 28/01/2017 - Tipologia: , Denunce, Politica

LA CASTA SALVA ANCORA IL PREMIO DI MAGGIORANZA

Andando a votare oggi si avrebbe un proporzionale puro alla Camera con un sistema che favorirebbe le liste di singoli partiti e un semiproporzionale al Senato che favorisce le coalizioni..

CON QUESTO SISTEMA È GARANTITA L'INGOVERNABILITÀ.
PERCHÈ MOLTI VOGLIONO ANDARE AL VOTO ALLORA? BEH VEDIAMO CHI È CHE LO CHIEDE:
LEGA ATTUALMENTE AL PARLAMENTO HA RAPPRESENTANTI PARI AL 4% QUANDO I SONDAGGI OGGI LA STIMANO AL 12%
FRATELLI D'ITALIA RAPPRESENTATI PARI AL 2% OGGI STIMATO TRA 4% E 6%
M5S OGGI RAPPRESENTATI AL 20% OGGI STIMATO ATTORNO AL 30%

Quindi per questi andare subito alle urne ha un doppio vantaggio: aumentare i rappresentanti e non andare al governo e poter continuare a fare opposizione

Renzi: teoricamente questo sistema gli farebbe perdere deputati, ma aumentare i senatori, ma la vera partita è interna al PD, se si va a votare è lui che da le carte all'interno del partito e si troverebbe una rappresentanza al parlamento più omogenea alle sue idee.

Chi non vuole 
minoranza PD: per i motivi opposti a Renzi
FI calerebbe drasticamente i seggi
Peones vari che vogliono il vitalizio

In pratica nessuno, ripeto nessuno, vuole o non vuole le elezioni per gli italiani, ma per mero interesse personale.

Detto questo io a sto punto sarei per il mattarellum, almeno una piccola possibilità di governabilità ci sarebbe. Andando a votare oggi si avrebbe un proporzionale puro alla Camera con un sistema che favorirebbe le liste di singoli partiti e un semiproporzionale al Senato che favorisce le coalizioni.

E alla fine arrivò il verdetto: anche l’Italicum è incostituzionale. O almeno lo è parte: abolito il ballottaggio tra le due liste che prendono più voti, sopravvive, invece, il premio di maggioranza per la forza politica che raggiunge il 40% al primo turno. Bocciate- ma solo a metà – le pluricandidature. È questa la decisione della Corte Costituzionale alla fine di una camera di consiglio durata otto ore. “All’esito della sentenza, la legge elettorale è suscettibile di immediata applicazione“, sottolinea il comunicato della Consulta.

[foto3]

Restano pluricandidature ma col sorteggio – Via il ballottaggio dunque, salva invece la soglia del 40% dei voti per ottere un premio di maggioranza pari a 340 seggi, e cioè il 54%. Colpite dalla decisione degli alti giudici, ma solo in parte, anche le pluricandidature. In questo senso è stata dichiarata illegittima la parte che consentiva al capolista eletto in più collegi di scegliere a sua discrezione per quale optare. In questo modo si sarebbe potuto decidere a tavolino a quale tra i primi dei non eletti dei vari collegi garantire un seggio a Montecitorio: eventualità che la Corte ha bocciato. Salva, invece, a possibilità di candidarsi in più collegi elettorali: in caso di elezione in più di uno, si procederà al sorteggio per stabilire per quale optare. Il dispositivo richiamato esplicitamente dai giudici della Consulta, dopo la camera di consiglio, è esattamente l’articolo 85 del Testo unico delle leggi elettorali, che recitava: “Il deputato eletto in più circoscrizioni deve dichiarare alla presidenza della Camera dei deputati, entro otto giorni dalla data dell’ultima proclamazione, quale circoscrizione prescelga. Mancando l’opzione, si procede al sorteggio”.  Il ricorso al sorteggio, dunque, era già previsto ma soltanto come “criterio residuale” ovvero come seconda possibilità in caso non si procedesse a una scelta. Ora, invece, diventa l’unico criterio per l’assegnazione del collegio parlamentare.

Scritto da Sasha

NEWS PRINCIPALI
Non importa chi vince: programma di Governo (TROIKA) gia' scritto e deciso
Non importa chi vince: programma di Governo (TROIKA) gia' scritto e deciso
(Cagliari)
-

In sostanza Gentiloni afferma che non importa chi vince, il programma di governo è già deciso, e probabilmente è quello scelto dalla Merkel/Troika (cosiddetta Europa per i radical chic/ignoranti/chissenefregatantomimantenetevoi).
In sostanza Gentiloni afferma che non importa chi vince, il programma di governo...

Bugie Grillo: italiani indignati, traditi e illusi sulle promesse ANTI EURO
Bugie Grillo: italiani indignati, traditi e illusi sulle promesse ANTI EURO
(Cagliari)
-

Ricerca: “Genealogia di un rincoglionimento”. Definizione di rincoglionimento: “Rendere qualcuno imbecille, incapace di nuocere”. Fenomenologia di un rincoglionimento: nel maggio 2014 Beppe Grillo dichiara: «Il Fiscal Compact è una follia.
Ricerca: “Genealogia di un rincoglionimento”. Definizione di rincoglionimento:...

USA (e non Iran) Fonte VERO del terrorismo: scrittore americano shock
USA (e non Iran) Fonte VERO del terrorismo: scrittore americano shock
(Cagliari)
-

Si tratta di affermazioni forti che lo scrittore statunitense argomenta e con cui cerca di convincere esperti ed appassionati di politica internazionale.
GLI STATI UNITI SONO LA PIÙ GRANDE FONTE DI TERRORISMO AL MONDO, NON LA...

I nostri nonni non soffrivano di INTOLLERANZE ALIMENTARI, noi si: COME MAI?
I nostri nonni non soffrivano di INTOLLERANZE ALIMENTARI, noi si: COME MAI?
(Cagliari)
-

VI SIETE MAI CHIESTI COME MAI I NOSTRI NONNI NON SOFFRIVANO DI INTOLLERANZE ALIMENTARI? C’È QUALCOSA CHE NON TORNA.
VI SIETE MAI CHIESTI COME MAI I NOSTRI NONNI NON SOFFRIVANO DI INTOLLERANZE...

L'antifascismo dei centri sociali: video INQUIETANTE del pestaggio militante Forza Nuova
L'antifascismo dei centri sociali: video INQUIETANTE del pestaggio militante Forza Nuova
(Cagliari)
-

Massimo Ursino è il responsabile provinciale di Forza Nuova di Palermo e proprio nella sua città è stato legato mani e piedi e pestato da antifascisti con il volto coperto, nella centrale via Dante.
Massimo Ursino è il responsabile provinciale di Forza Nuova di Palermo e proprio...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati