Italia: CRESCITA ZERO, PIL ULTIMO IN EUROPA, DEBITO ALLE STELLE. Vi BASTA per mandarli a CASA una volta per tutte?

(Roma)ore 19:39:00 del 10/02/2018 - Tipologia: , Denunce, Economia, Politica

Italia: CRESCITA ZERO, PIL ULTIMO IN EUROPA, DEBITO ALLE STELLE. Vi BASTA per mandarli a CASA una volta per tutte?

Eccoci al punto. Credete ai messaggi della propaganda elettorale?Vi sbagliate, cari italiani. .

Eccoci al punto. Credete ai messaggi della propaganda elettorale?Vi sbagliate, cari italiani.

Non c'è una sola parola di verità. Vogliamo invece parlare della lotta ai mali strutturali italiani?Noooo...non piace a molti, Perche? Perchè tocca gli interessi e le tasche di molti italiani. Sapete quali sono, questi italiani? No?

Li incontrate al bar, li vedete fiammeggiare nelle grandi aziende, sfrecciare sulle grandi auto, entrare nelle grandi ville, portare i soldi all'estero e anche trovare in qualche ufficio che non ama farsi troppa pubblicità. Li trovate ovunque. Ne riparliamo a maggio, quando la UE farà crollare il castello di carte delle promesse e a pagare pegno saranno quasi sicuramente sempre i soliti.

Che magari votano i loro abili e convincenti "uomini della speranza". E il piatto sarà servito. La democrazia è bella, ma il livello mentale non lo è. La dittatura della democrazia da poco non è così bella come potremmo immaginarla.

La manovra correttiva è il minimo sindacale che ci aspetta visto che rischiamo che scattino le clausole di salvaguardia tra cui l'IVA al 25%. Ecco il lascito di sei anni di piddi e fuffa renziana. Trump ha abbassato le tasse e il PIL statunitense è passato dal 2,5% al 3,0% con benefici immediati su consumi e occupazione, in Italia si va nella direzione opposta: tasse, tasse, tasse.

Succhiare risorse preziose a famiglie e imprese è il sistema migliore per creare un popolo depresso, controllabile e facilmente comprabile (vedi gli 80 euro di Renzi e il risultato elettorale delle europee).

L'Italia e' divertente Da una parte ci sono i radical chic, che spesso e volentieri non hanno mai affrontato una difficolta' lavorativa, con i paraocchi, secondo loro tutto va bene, viva il liberismo, viva l'EU.

Dall'altra ci sono tutti coloro che invece hanno una visione piu' allargata della situazione, per aver vissuto sulla propria pelle il jobs act, l'impoverimento della classe media, l'aumento del costo della vita con il cambio dalla Lira all'Euro, fallimenti lavorativi dovuti a cause esterne.

Non sappiamo quale gruppo sia in vantaggio (come numero) tra i due. Ma di certo il secondo dta (per ovvi motivi) aumentando. Speriamo...perche' vivere tra le nuvole pensando di avere i piedi per terra porta ad uno stallo (status quo). La UE puo' propagandare quanto vuole. Fatto sta che solo i fessi che appartengono al primo gruppo sono facilmente malleabili.

Scritto da Luca

NEWS PRINCIPALI
Rifiuti, la raccolta differenziata non basta piu'
Rifiuti, la raccolta differenziata non basta piu'
(Roma)
-

Arriva in questi giorni la notizia del deferimento dell’Italia alla Corte europea per una serie di infrazioni di tipo ambientale: la questione degli olivi e della Xylella, l’inquinamento da pm10 e la gestione dei rifiuti radioattivi.
Arriva in questi giorni la notizia del deferimento dell’Italia alla Corte...

GENOCIDIO in Congo, 6 milioni di morti: NESSUNO ne parla, a NESSUNO interessa
GENOCIDIO in Congo, 6 milioni di morti: NESSUNO ne parla, a NESSUNO interessa
(Roma)
-

Congo: Un genocidio è in corso, più di 6 milioni di persone (la metà sono bambini sotto i 5 anni!). Sono stati massacrati tra l’indifferenza generale e con il sostegno degli Stati Uniti e dell’Europa!
Centinaia di migliaia di donne e bambine sono state violentate e mutilate dagli...

Giorgio Napolitano non molla i PRIVILEGI: 880 000 Euro di PENSIONE l'anno
Giorgio Napolitano non molla i PRIVILEGI: 880 000 Euro di PENSIONE l'anno
(Roma)
-

Napolitano, pensione dorata: chauffeur, maggiordomo. E ufficio da 100 mq
Napolitano, pensione dorata: chauffeur, maggiordomo. E ufficio da 100...

Il politico che vorrei....
Il politico che vorrei....
(Roma)
-

In questi giorni di furibonde discussioni post elezioni mi è venuto più volte da pensare a quale sia il profilo del mio politico ideale.
In questi giorni di furibonde discussioni post elezioni mi è venuto più volte da...

200.000 morti l'anno a causa dei pesticidi nel cibo
200.000 morti l'anno a causa dei pesticidi nel cibo
(Roma)
-

I pesticidi utilizzati per aumentare la produzione agricola per una popolazione in crescita a discapito della salute della stessa, causano 200.000 morti l’anno.
Lo sostiene un rapporto dei relatori speciali dell’Onu per il diritto al cibo,...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati