Il calcio italiano esulta per Agnelli, ancora troppo potente (e INDAGATO)

(Torino)ore 13:13:00 del 07/09/2017 - Tipologia: , Calcio, Denunce

Il calcio italiano esulta per Agnelli, ancora troppo potente (e INDAGATO)

Un processo sportivo che evidentemente interessa poco ai club e probabilmente anche alla Federazione. Sembra più un intralcio. Andrea Agnelli in questi anni è stati molto bravo sia a conquistare successi con la sua Juventus, sia a far aumentare il fattura.

E noi poveracci che veniamo schiacciati da questa gentaglia non dobbiamo avere dubbi morali. Tavecchio ha portato soldi al calcio italiano, quindi fa niente che sia razzista e che voglia spingere fuori le piccole dalla serie A e muova nell'ombra per non far fallire o addirittura vincere le grandi, Agnelli ha riportato la Juve ad alti livelli e quindi fa niente che facesse il bagarino ma anzi si merita il premio della presidenza dell'Eca, a Raiola lo facciamo cavaliere del lavoro perché fa guadagnare i suoi assistiti. Qui non si parla di religione ma della dignità base di non esultare per le magagne di qualcuno solo perché quel qualcuno ci fa comodo, ma di dignità ce n'è proprio poca nel mondo scolorito, ma consolati che sei in buona compagnia.

Il calcio italiano considera la sua elezione come una vittoria. Del processo sportivo, in cui è imputato di aver favorito il bagarinaggio e in cui rischia la sospensione, non parla nessuno. Nemmeno un accenno. Nessuno che pensi alla figura non proprio esemplare di aver come uomo più rappresentativo un presidente condannato per rapporti ambigui con gli ultras.

Si chiama realpolitik. Perché, al fondo, come per Raiola, Reina, Insigne, è una questione di soldi oltre che di potere. I presidenti italiani, anche quelli come Lotito e De Laurentiis che hanno combattuto il bagarinaggio e chiuso tante corsie preferenziali ai professionisti del tifo, dimenticano tutto di fronte ai propri interessi. Del resto, in questi mesi, nessuno ha fiatato nemmeno per sbaglio. Né una dichiarazione né un tweet. Come se nulla stesse accadendo. È roba per giornali, a dire il vero per pochi giornali.

Che tutti siano squali non c'è dubbio, che tutti facciano quello che ha fatto la juve non lo escludo, ma neanche lo posso dare per scontato. Dire "tutti colpevoli, nessun colpevole" è un alibi comodo e tipico di chi ha la coscienza sporca. Della juve sappiamo, è emerso cosa ha fatto, anche gli squali, quando vengono colti con le mani nella marmellata, andrebbero puniti, qua, invece, vengono pure eletti in organismi prestigiosi e di potere, con il bene placido dei mass-media, questo, con ogni evidenza, vizia anche i risultati sportivi. Fregare il prossimo già non è bello, ma fregarlo pretendendo che questo neanche si lamenti, francamente, è troppo.

Scritto da Carmine

NEWS PRINCIPALI
100 EURO per fare un pieno di 60 litri nel WEEKEND
100 EURO per fare un pieno di 60 litri nel WEEKEND
(Torino)
-

Per via dei rincari nel weekend si arriva fino a 100 euro per fare un pieno di 60 litri.
Per via dei rincari nel weekend si arriva fino a 100 euro per fare un pieno di...

La BCE PUO' cancellare il DEBITO: chi lo ignora e' in MALAFEDE
La BCE PUO' cancellare il DEBITO: chi lo ignora e' in MALAFEDE
(Torino)
-

«Il livello di confusione è così alto – scrisse De Grauwe – che il presidente della Bundesbank si è rivolto alla Corte Costituzionale tedesca sostenendo che il programma Omt della Bce esporrebbe i cittadini tedeschi al rischio di dover pagare Paul De Grau
Perché la Bce può benissimo cancellare 250 miliardi. E chi lo nega è ignorante o...

La UE ci restituira' i NOSTRI soldi...condizione? SPENDERLI IN MIGRANTI!
La UE ci restituira' i NOSTRI soldi...condizione? SPENDERLI IN MIGRANTI!
(Torino)
-

Come abbiamo spesso ripetuto, i soldi della UE non esistono!
Come abbiamo spesso ripetuto, i soldi della UE non esistono! Sono soldi nostri,...

Rifiuti, la raccolta differenziata non basta piu'
Rifiuti, la raccolta differenziata non basta piu'
(Torino)
-

Arriva in questi giorni la notizia del deferimento dell’Italia alla Corte europea per una serie di infrazioni di tipo ambientale: la questione degli olivi e della Xylella, l’inquinamento da pm10 e la gestione dei rifiuti radioattivi.
Arriva in questi giorni la notizia del deferimento dell’Italia alla Corte...

GENOCIDIO in Congo, 6 milioni di morti: NESSUNO ne parla, a NESSUNO interessa
GENOCIDIO in Congo, 6 milioni di morti: NESSUNO ne parla, a NESSUNO interessa
(Torino)
-

Congo: Un genocidio è in corso, più di 6 milioni di persone (la metà sono bambini sotto i 5 anni!). Sono stati massacrati tra l’indifferenza generale e con il sostegno degli Stati Uniti e dell’Europa!
Centinaia di migliaia di donne e bambine sono state violentate e mutilate dagli...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati