I soldi dei disoccupati friuliani? AI CORSI PER IMMIGRATE INCINTE!

(Trieste)ore 10:04:00 del 16/11/2016 - Tipologia: Cronaca, Denunce, Politica, Sociale

I soldi dei disoccupati friuliani? AI CORSI PER IMMIGRATE INCINTE!

Arrestare la Serracchiani e i suoi compagni di giunta. E buttate la chiave una volta per tutte. Politica criminale e vergognosa. LEGGI E DIFFONDI!.

Arrestare la Serracchiani e i suoi compagni di giunta. E buttate la chiave una volta per tutte. Politica criminale e vergognosa. LEGGI E DIFFONDI!

Nella regione guidata dalla dem Debora Serracchiani, il Friuli Venezia Giulia, si attivano i corsi preparto per le donne arrivate clandestinamente in Italia. La regione ha concesso all'Ambito socio-assistenziale di Tarcento (Udine) 51mila euro per un progetto culturale che rientra nel Programma immigrazione 2016. Progetto che mira all'integrazione degli immigrati con «attività informative e laboratoriali in cui la musica funge da elemento di condivisione». Dell'intera cifra, 18.788 Euro sono stati impegnati dal Comune di Tarcento in favore dell'associazione La linea armonica per «attività laboratoriali musicali e servizi accessori per favorire l'integrazione sociale di minori e famiglie stranieri nei contesti di vita quotidiana». Tra le iniziative principali ecco spuntare i corsi preparto «Nascere cantando» che prevedono «interventi di sensibilizzazione sul significato della musica in gravidanza e sull'uso di suoni, conte e filastrocche nell'ambito della relazione mamma bambino», così come si legge nel provvedimento.«È grazie ad alcune scelte amministrative precise e alla giunta del sindaco Steccati che l'Ambito socio sanitario ha avuto accesso al piano regionale immigrazione 2016.

Nello stesso Ambito socio sanitario friulano, contestualmente, molti italiani che avevano fatto domanda per avere accesso ai contributi regionali per la grave indigenza in cui versavano, si sono visti togliere il contributo previsto da sotto gli occhi», dice Riccardo Prisciano, consigliere comunale di Tarcento in quota Fratelli d'Italia Alleanza nazionaleSe da un lato, quindi, si trovano i fondi persino per i corsi preparto, dall'altro spariscono quelli destinati all'assistenza dei cittadini italiani. È la storia di M.P. un'italiana di 45 anni, residente nell'Ambito socio-assistenziale di Tarcento, invalida e disoccupata da 5 anni, sposata con G.P., italiano anch'egli invalido e disoccupato da 9 anni: «Non abbiamo lavoro e dobbiamo pagare 450 euro al mese di affitto, le bollette e trovare qualche soldo per mangiare. Io e mio marito ci siamo rivolti agli assistenti sociali in cerca di aiuto; mi hanno fatto partecipare a un bando regionale che prevedeva un contributo di 400 euro al mese, versati ogni 2 mesi, e contestualmente l'inserimento in un progetto di avviamento al lavoro attraverso l'Ufficio di collocamento. Qualche giorno fa, gli assistenti sociali mi hanno notificato una lettera nella quale mi informavano che i contributi regionali erano stati tagliati oltre della metà. Ma a noi italiani chi ci pensa?». La domanda della signora M.P., si legge sulla lettera: «È stata accolta con riserva in quanto l'attuale indisponibilità dei fondi assegnati a questo Ente da parte della Regione non permette la concessione e la successiva liquidazione della misura».«È inaccettabile questo modo di amministrare le risorse regionali: stiamo parlando di nostri connazionali invalidi, disoccupati - prosegue Prisciano - i pochi fondi arrivati dalla Regione sono stati destinati agli immigrati perché hanno più figli, a discapito dei connazionali». Agli italiani chi ci pensa?

Scritto da Gerardo

NEWS PRINCIPALI
Italia in declino da 25 anni: le PRIVATIZZAZIONI hanno ucciso il Paese
Italia in declino da 25 anni: le PRIVATIZZAZIONI hanno ucciso il Paese
(Trieste)
-

E’ opinione diffusa tra gli accoliti della sinistra italiana che i mali economici del Belpaese siano stati in larga misura acuiti e creati dai governi presieduti da Silvio Berlusconi.
E’ opinione diffusa tra gli accoliti della sinistra italiana che i mali...

Bollette della luce: ecco la cifra che dovremo PAGARE PER GLI UTENTI MOROSI
Bollette della luce: ecco la cifra che dovremo PAGARE PER GLI UTENTI MOROSI
(Trieste)
-

L’AEGSI HA EMESSO UNA DELIBERA CHE PREVEDE IL RECUPERO DELLE MOROSITÀ DERIVATE DALLE BOLLETTE DELLA LUCE NONO PAGATE, A CARICO DI TUTTA LA COLLETTIVITÀ.
L’AEGSI HA EMESSO UNA DELIBERA CHE PREVEDE IL RECUPERO DELLE MOROSITÀ DERIVATE...

Ma quale antifascismo! Gli italiani vogliono LAVORO, MENO TASSE E TUTELA FAMIGLIA!
Ma quale antifascismo! Gli italiani vogliono LAVORO, MENO TASSE E TUTELA FAMIGLIA!
(Trieste)
-

Altro che antifascismo. I temi centrali per gli italiani sono il lavoro, il contrasto alla disoccupazione e la lotta al precariato
Altro che antifascismo. I temi centrali per gli italiani sono il lavoro, il...

La Raggi esce pulita dal caso Romeo: come volevasi dimostare, notizia di reato INFONDATA
La Raggi esce pulita dal caso Romeo: come volevasi dimostare, notizia di reato INFONDATA
(Trieste)
-

Oggi è stato dato, alla decisione del magistrato, un rilievo minimo rispetto a quello che la vicenda ebbe al momento della sua comparsa sul palcoscenico dei media
Al di là del fatto che riguarda la Raggi, questa vicenda è solo l'ennesima prova...

RIP sovranita' alimentare: Juncker autorizza gli Ogm nella UE
RIP sovranita' alimentare: Juncker autorizza gli Ogm nella UE
(Trieste)
-

Il grosso vantaggio dell’Ue per le lobby finanziarie e industriali è che è molto più facile influenzare un potere centrale che i singoli governi dei 28 paesi membri.
JUNCKER (PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE EUROPEA) AUTORIZZA BEN 19 TIPOLOGIE DI ...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati