Guida turistica Isfahan

(Roma)ore 08:20:00 del 17/02/2018 - Tipologia: , Luoghi da visitare

Guida turistica Isfahan

Successivamente Esfahan fu capitale della Persia (1598 - 1722), periodo in cui era famosa per la produzione ed esportazione di bellissimi tappeti persiani. Ancora oggi l'economia della regione è strettamente legata alle industrie tessili e alla produzione.

COSA VEDERE ISFAHAN - Esfahan o Isfahan è una città dell'Iran, nella provincia omonima. Tra le città iraniane, Esfahan è sicuramente la meta turistica più importante e più visitata durante l'anno dopo Teheran.

COSA VEDERE ISFAHAN - Da sapere

La città è conosciuta anche con il soprannome di "la metà del mondo". L'appellativo deriva da un proverbio persiano (Esfahān nesf-e jahān, Esfahan è la metà del mondo) che gioca con i suoni della linea persiana per celebrare le bellezze artistiche della città. La ricchezza della città, infatti, è dovuta ai suoi antichissimi monumenti e alla sua magnifica piazza centrale che le hanno più volte permesso di aggiudicarsi il titolo di "città più bella del mondo".

COSA VEDERE ISFAHAN - Cenni geografici

Esfahan si trova nell'Iran centrale, a 400 chilometri dal Golfo Persico a un'altezza di 1590 metri sopra il livello del mare, nelle montagne dello Zagros. È la capitale della regione di Esfahan con 4.600.000 abitanti.

Cenni storici

Esfahān è una città molto antica, importante anche nell'Impero sasanide, fu conquistata dagli Arabi nel 642. Fece parte del Califfato abbaside finché Toghrul Beg, sovrano dei Grandi Selgiuchidi, la conquistò nel 1055 e la scelse come capitale del suo Sultanato. Perse la sua importanza con la fine del dominio selgiuchide in Persia. Fu poi occupata da Mongoli, che in seguito ad una rivolta degli abitanti saccheggiarono la città e sterminarono la popolazione, e dagli Afghani. Successivamente Esfahan fu capitale della Persia (1598 - 1722), periodo in cui era famosa per la produzione ed esportazione di bellissimi tappeti persiani. Ancora oggi l'economia della regione è strettamente legata alle industrie tessili e alla produzione e raffinamento del cotone e della seta, dal momento che il turismo sta conoscendo un periodo di crisi a causa della situazione politicamente instabile. Attualmente la città è devastata dalla recente - e non ancora conclusa - guerra contro l'Iraq e sono attivi numerosi progetti internazionali di conservazione e recupero delle opere artistiche, tra cui alcuni finanziati da istituti italiani.

Ecco 5 cose imperdibili da vedere a Isfahan

La visita a Isfahan non può che cominciare dall’incredibile piazza Imam“l’immagine del mondo”, una delle meraviglie da vedere una volta nella vita. Lunga 152 metri e larga 163, dal 1979 è Patrimonio Unesco e percorrerla lungo i quattro lati è d’obbligo. Tre sono gli edifici imperdibili da vedere sulla piazza: la Moschea Reale (Masjed-e Sahah), la Moschea dello Sceicco Lotfollah (Masjed-e Sheikh) e il Palazzo di Ali Qapu (Kak-e Ali Qapu).

2. IL GRANDE BAZAR

Il Bazar-e Bozorg, il grande bazar di Isfahan è un luogo in cui sicuramente vi perderete, a meno che non seguiate la strada principale. Calcolate quindi di avere sufficiente tempo per perdervi all’interno delle sue tante strade, oppure limitatevi a seguire il percorso principale.

Come in tutti i bazar iraniani, anche qui troverete negozi di ogni tipo, ristoranti, moschee, madrase, caravanserragli, sale da tè. L’entrata principale del bazar è su uno dei lati corti di piazza Imam, la Porta di Qeysarieh.

3. LA MOSCHEA DI JAMEH

Alla fine del bazar si trova un altro edificio imperdibile di Isfahan, la Moschea di Jameh (Masied-e Jameh). Questo straordinario monumento vi potrà sembrare un museo a cielo aperto. Lo è in effetti, ma rimane comunque un frequentato luogo di preghiera, caratteristica che ne aumenta il fascino. Mentre passeggiate lungo l’ampio cortile osservando i quattro iwan da ogni prospettiva possibile, vi imbatterete quasi certamente in qualche fedele assorto in preghiera. Qui ogni elemento artistico segna non soltanto l’evoluzione dell’architettura persiana durante 800 anni ma rappresenta anche il massimo livello raggiunto da ogni tipologia artistica. Non solo. Si tratta anche della moschea più grande dell’Iran, con i suoi 20mila metri quadri. Insomma, siamo di fronte a un capolavoro. Si passa dallo stile selgiuchide a quello mongolo, fino all’arte del periodo safavide.

4. IL PALAZZO CHECHEL SOTUN

Il Palazzo Chehel Sotun (Kakh-e Chehel Sotun) è l’unico sopravvissuto del complesso di palazzi reale di epoca safavide. L’edificio che si può ammirare oggi risale all’inizio Settecento, dopo che il palazzo originale fu ricostruito in seguito ad un incendio.

5. IL PONTE DI SI-O SEH

Si dice che il momento migliore per attraversare uno degli 11 ponti che attraversano il fiume Zayandeh sia il tramonto e probabilmente è proprio così. Quando cala il sole il Ponte di Si-o Seh, il più famoso, si accende di una luce tutta particolare.

Scritto da Gerardo

NEWS PRINCIPALI
Cosa visitare La Valletta
Cosa visitare La Valletta
(Roma)
-

Le opinioni si dividono con chi è a favore del modernismo e con chi avrebbe preferito una struttura più conservatrice e coerente con la storia di La Valletta.
  COSA VEDERE LA VALLETTA - La Valletta, fiera capitale della Repubblica di...

Tallinn: guida passo passo
Tallinn: guida passo passo
(Roma)
-

La capitale ha tanti pub e locali, che attraggono in Estonia turisti da tutta Europa anche grazie alle tariffe convenienti proposte dalle compagnie aeree low cost che permettono di raggiungerla ad un costo contenuto.
  COSA VEDERE TALLINN - Sono in molti a credere che Tallinn – una città di...

Volete il VERO NATALE? Andate a Salisburgo: ve ne innamorerete!
Volete il VERO NATALE? Andate a Salisburgo: ve ne innamorerete!
(Roma)
-

Le testimonianze dei primi Christkindlmarkt qui risalgono addirittura al 1491 (prima che Cristoforo Colombo scoprisse gli hamburger e il Ringraziamento, per intenderci).
Partiamo da un presupposto: se questa città fosse un profumo sarebbe quello del...

Posti da vedere Sifnos
Posti da vedere Sifnos
(Roma)
-

Per chi volesse poi aggiungere allargare l’esperienza alla scoperta di altre isole non c’è problema: i collegamenti sono frequenti soprattutto con Milos e facendo una sosta a Syros si può andare praticamente ovunque nell’arcipelago.
  COSA VEDERE SIFNOS - Tra le isole delle Cicladi, Sifnos si distingue sia per...

Bled: posti da visitare
Bled: posti da visitare
(Roma)
-

COSA VEDERE BLED - Bled è un unico posto d’incanto nato dall’unione di più frazioni disseminate intorno alla conca del lago, molte di origine medievale.
  COSA VEDERE BLED - Bled, luogo di montagna e di lago, immerso nel pieno della...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati