Davvero siamo andati sulla luna?

LA SPEZIA (La Spezia)ore 21:26:00 del 19/12/2014 - Tipologia: Denunce, Editoria, Scienze, Sociale

Davvero siamo andati sulla luna?

Davvero siamo andati sulla luna? | L'analisi di Italiano Sveglia .

Facciamoci queste domande: come mai nei filmati dell’uomo che andò sulla luna la polvere non disegna volute? È un fenomeno che può accadere solo nel vuoto! Come mai tutti i radiotelescopi dell'epoca, anche amatoriali, hanno confermato che le trasmissioni provenivano dalla Luna? Come mai gli astronauti saltellavano? È un fenomeno che può accadere solo a gravità ridotta. Come mai le sonde che si sono avvicinate alla Luna hanno fotografato il punto di atterraggio con tanto di orme e LEM? Come mai delle centinaia di persone coinvolte nessuna ha mai "confessato"? Come mai sono stati riportati campioni di roccia lunare, tuttora liberamente esaminabili dai geologi come conferma? Come spieghiamo la miriade di foto impossibili da creare all'epoca?

Ci sono due possibilità: la prima è che veramente siamo andati sulla Luna; la seconda, invece, è che è stato allestito un set cinematografico in orbita attorno alla Luna mentre una sonda automatizzata allunava e, con un robot dotato di piedi disegnava delle orme umane. Successivamente la sonda abbandonava sulla Luna il finto rover e prelevava campioni di roccia lunare, riportandoli poi a Terra di nascosto. Sinceramente, se avessero fatto così, farebbero meglio a dirlo, l'impresa sarebbe decisamente più complessa che andare sulla Luna!

Altre tesi complottiste: sulla luna non c'è vento, eppure quando l’astronauta piantò la bandiera essa si muoveva intensamente proprio come se soffiasse un forte vento; lo sbarco secondo la NASA avvenne sulla parte della Luna rivolta verso la Terra, quindi la parte illuminata e ben visibile da tutti i telescopi. Eppure mai nessuno strumento ottico ha mai visto la bandiera che hanno piantato, i veicoli che hanno abbandonato lassù o lo sbarco stesso; esistono aree sotto controllo della NASA che servono da centri di simulazione per eventuali sbarchi su pianeti come Marte o satelliti come la Luna. Queste zone le han fatte vedere in un documentario su Discovery Channel ed esistono dagli anni sessanta. Credeteci quando vi diciamo che sembrava davvero di stare su un altro pianeta.

Le due superpotenze temevano che l'avversaria potesse fondare una base missilistica sulla Luna per bombardare l'altra e allora l'America, che era indietro rispetto all’Unione Sovietica, non badò a spese per recuperare il gap e si mostrò anche disposta a rischiare qualche incidente dato che a quei tempi la Tecnologia, rispetto a quella di oggi, era piuttosto approssimata e quei viaggi erano proprio degli azzardi. Oggi ci potremmo andare in tutta sicurezza ma sempre a costi molto alti e senza avere dei veri ritorni a breve termine. Non c'è più neanche la motivazione militare e così si temporeggia. E voi, da che parte state?

Scritto da Gerardo

NEWS PRINCIPALI
Come i partiti sono penetrati nelle SCUOLE e le hanno DISTRUTTE
Come i partiti sono penetrati nelle SCUOLE e le hanno DISTRUTTE
(La Spezia)
-

Uno degli aspetti maggiormente rilevanti sul piano storico  è la stretta correlazione che ci fu tra il partito comunista e l’estrema sinistra.
Uno degli aspetti maggiormente rilevanti sul piano storico  è la stretta...

Cozze pericolose: contaminazione batteria in tutta Italia
Cozze pericolose: contaminazione batteria in tutta Italia
(La Spezia)
-

Cozze ritirate dal mercato: è scattato in questi giorni in tutta Italia l’allarme per le cozze vive refrigerate che, secondo le analisi condotte sui mitili, sarebbero contaminate oltre i limiti consentiti dalla legge dal batterio Escherichia Coli.
Cozze ritirate dal mercato: è scattato in questi giorni in tutta Italia...

Forno a microonde: tutte le malattia collegate
Forno a microonde: tutte le malattia collegate
(La Spezia)
-

Durante la Seconda Guerra Mondiale , due scienziati hanno inventato un tubo a microonde chiamato magnetron .
Durante la Seconda Guerra Mondiale , due scienziati hanno inventato un tubo a...

'Sei italiano? Non mi servi'! Ecco a cosa servono veramente gli IMMIGRATI
'Sei italiano? Non mi servi'! Ecco a cosa servono veramente gli IMMIGRATI
(La Spezia)
-

Nelle campagne della provincia bresciana è stata condotta un’inchiesta giornalistica, pubblicata dal Giornale di Brescia: c’è posto, per un italiano, come lavoratore agricolo?
Nelle campagne della provincia bresciana è stata condotta un’inchiesta...

10 regole di Schopenhauer per essere felici ed evitare sofferenze
10 regole di Schopenhauer per essere felici ed evitare sofferenze
(La Spezia)
-

Il filosofo tedesco Arthur Schopenhauer era un pessimista estremo, pensava che vivessimo nel peggiore dei mondi possibili e che la felicità fosse solo un’illusione.
Il filosofo tedesco Arthur Schopenhauer era un pessimista estremo, pensava che...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati