Crostata con ricotta e marmellata: guida

(Bari)ore 18:32:00 del 21/04/2019 - Tipologia: , Cucina

Crostata con ricotta e marmellata: guida

Per il ripieno abbiamo scelto una crema di ricotta profumata al limone e una confettura di lamponi, rifinendo il tutto con una decorazione rustica per un dolce proprio come solo la nonna sa farlo!.

 

Di crostate ne abbiamo preparate tante. Dalla più semplice con la confettura a quella morbida con il cioccolato ed ogni volta ce ne siamo sempre innamorati. Oggi abbiamo provato un nuovo modo per realizzare uno dei dolci più conosciuti, preparato dalle nonne di tutta Italia per il pranzo della domenica.

La novità sta proprio nel fatto che la pasta frolla si trasforma, gli ingredienti restano quelli di sempre ma il burro viene montato e diventa una soffice nuvola. Il risultato sarà una frolla morbida, che sistemerete all'interno di un sac-à-poche per rivestire il vostro stampo ed una volta cotta risulterà super fragrante! Per il ripieno abbiamo scelto una crema di ricotta profumata al limone e una confettura di lamponi, rifinendo il tutto con una decorazione rustica per un dolce proprio come solo la nonna sa farlo!

CONSERVAZIONE

La crostata con ricotta e marmellata si conserva in frigorifero per 3-4 giorni.

Se preferite è possibile conservare la frolla in frigorifero per 2-3 giorni, oppure congelarla per circa 1 mese. Basterà poi lasciarla scongelare e tenerla a temperatura ambiente per qualche minuto prima di utilizzarla.

CONSIGLIO

È possibile sostituire la confettura di lamponi con un altro gusto come fichi o fragole. Oppure realizzare una frolla al cacao sostituendo 30 g di farina con 20 g di cacao durante la preparazione.

Ingredienti per la pasta frolla

500 g di farina 00

200 g di burro freddo

200 g di zucchero

2 uova medie

Per aromatizzare: scorza di limone grattugiata oppure 2 cucchiaini di estratto di vaniglia o un bustina di vanillina

Ingredienti per farcire

500 g di ricotta (io ho usato ricotta di pecora)

120 g di zucchero a velo

200 g di marmellata

1 uovo

Come fare la crostata ricotta e marmellata

Iniziare la preparazione della crostata dalla realizzazione della pasta frolla; dunque sbattere leggermente le uova con lo zucchero e tagliare il burro freddo a pezzetti.

Successivamente unire alle uova tutta la farina e il burro tagliato a pezzetti.

Impastare velocemente a mano fino ad ottenere un panetto compatto, liscio e omogeneo.

Stendere leggermente la pasta frolla su un piatto piano per la pizza per agevolare la successiva fase di stesura. Quindi avvolgere la frolla con la pellicola per alimenti e lasciare riposare in frigorifero per minimo 30 minuti. E’ possibile preparare la pasta frolla anche il giorno prima dell’utilizzo e conservarla in frigorifero per tutta la notte. Nel frattempo ridurre in crema la ricotta ben asciutta con l’uovo

Aggiungere anche lo zucchero a velo.

Mescolare energicamente fino ad ottenere una crema senza grumi. Conservare la crema di ricotta in frigorifero, coperta con pellicola per alimenti.

Trascorso il tempo necessario stendere la pasta frolla spessa circa 1 cm e successivamente adagiare la frolla all’interno di una teglia per crostate con fondo removibile, oppure realizzare due strisce di carta forno da disporre ad incrocio sul fondo della teglia con i lembi che fuoriescono dal bordo; in questo modo sarà più semplice estrarre la crostata dalla teglia un volta cotta. Far aderire bene la frolla lungo tutto il bordo della teglia ed eliminare la pasta frolla in eccesso facendo scorrere il mattarello sul bordo della teglia. Impastare la pasta frolla in eccesso e stenderla nuovamente per realizzare le classiche strisce da crostata o decori per guarnire la superficie della crostata.

Versare la crema di ricotta sulla base di pasta frolla e livellare bene.

Dopo aver realizzato lo strato di ricotta coprire con uno strato sottile di marmellata.

Infine decorare la superficie della crostata a piacere, utilizzando la frolla in eccesso. Io ho utilizzato una pratica griglia per crostate Decora.

Utilizzarla è molto semplice. Basta stendere la frolla sulla griglia. Eliminare le parti in eccesso facendo scorrere il mattarello sulla griglia e riporre in congelatore per 5 minuti.

Adagiare la griglia di pasta frolla sulla crostata.

Rifinire i bordi eliminando la frolla in eccesso e ultimare con eventuali decorazioni.

Cuocere in forno preriscaldato a 180°, modalità statico, per circa 35-40 minuti. Il bordo della crostata deve risultare dorato.

Lasciare raffreddare completamente la crostata prima di estrarla dalla teglia.

Per conservare la crostata in modo ottimale coprirla con pellicola per alimenti e riporla in frigorifero. togliere dal frigo almeno 30 minuti prima di servire

 

Scritto da Carla

NEWS PRINCIPALI
Pasta alla vecchia bettola: guida
Pasta alla vecchia bettola: guida
(Bari)
-

Se desiderate potete preparare il sugo in anticipo e conservarlo in frigorifero per un paio di giorni, all’interno di un contenitore ermetico, oppure potete congelarlo; in entrambi i casi aggiungete la panna solo quando sarà il momento di riscaldarlo.
  RICETTA PASTA ALLA VECCHIA BETTOLA - Come ve lo immaginate un classico piatto...

Polpettone di pollo: guida
Polpettone di pollo: guida
(Bari)
-

Il polpettone di pollo si può conservare in frigorifero per 1-2 giorni. Se avete utilizzato ingredienti freschi potete congelarlo sia prima che dopo la cottura, avendo cura di lasciarlo scongelare in frigorifero prima di cuocerlo o riscaldarlo al forno o
RICETTA POLPETTONE DI POLLO - Alzi la mano chi non ama il polpettone! Classico o...

Sformato di Patate alla Pizzaiola: guida
Sformato di Patate alla Pizzaiola: guida
(Bari)
-

Tagliare la mozzarella a fettine e disporla su un colino per far scolare il siero.
SFORMATO DI PATATE ALLA PIZZAIOLA - Lo sformato di patate alla pizzaiola è un...

Tempura: guida
Tempura: guida
(Bari)
-

La salsa di soia sarà invece perfetta per accompagnare le altre specialità del vostro menù made in Japan, come sushi e gyoza!
RICETTA TEMPURA - La tempura è uno dei piatti più conosciuti e amati della...

Croissant bicolore: guida
Croissant bicolore: guida
(Bari)
-

CROISSANT BICOLORE RICETTA - Caldi e fragranti... dal profumo di burro che ricorda subito la Francia! Ovviamente stiamo parlando dei croissant, le classiche brioche immancabili per la colazione di tutti i giorni.
CROISSANT BICOLORE RICETTA - Caldi e fragranti... dal profumo di burro che...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati