Crackers al teff, come fare

(Trento)ore 15:32:00 del 20/01/2018 - Tipologia: , Cucina

Crackers al teff, come fare

Portate i crackers al teff in ufficio come spezzafame oppure offriteli ai vostri amici insieme a delle deliziose polpette di miglio con verdure per un aperitivo gluten free… scoprirete un modo originale e genuino per assaporare tutto il buono che la natur.

Cosa fare quando lo stomaco comincia a brontolare e magari l’ora di pranzo è ancora lontana? Ci vorrebbe uno snack sano e nutriente da sgranocchiare per placare i morsi della fame senza sensi di colpa… niente di più facile con i nostri crackers al teff! Il teff è un antico pseudo-cereale ancora poco conosciuto qui da noi, da cui si ricava una farina integrale ricca di fibre e naturalmente senza glutine che abbiamo utilizzato anche per preparare degli invitanti biscottini al teff. Abbiamo arricchito questo prezioso ingrediente con un gustoso mix di semi vari per creare dei crackers croccanti che conquisteranno non solo chi è intollerante ma anche tutti coloro che preferiscono seguire una dieta salutare ed equilibrata senza rinunciare al gusto! Portate i crackers al teff in ufficio come spezzafame oppure offriteli ai vostri amici insieme a delle deliziose polpette di miglio con verdure per un aperitivo gluten free… scoprirete un modo originale e genuino per assaporare tutto il buono che la natura ci offre!

Conservazione

I crackers al teff si possono conservare a temperatura ambiente in un sacchetto per alimenti per circa 5 giorni. Si sconsiglia di congelare l’impasto.

Consiglio

Potete utilizzare altre varietà di semi per personalizzare l’impasto e renderlo più affine ai vostri gusti. Provate ad aggiungere una nota aromatica con qualche grano di pepe rosa!

Ingredienti per circa 25 cracker:

75 gr di farina di teff

50 gr di farina di mais fina

20 gr di Maizena ( amido di mais)

100 gr di acqua

1 cucchiaino raso di sale

30 gr di semi di lino

30 gr di olio di semi di girasole

Procedimento:

Per preparare i Cracker al teff e semi di lino per prima cosa mescola insieme la farina di teff, la farina di mais ed il sale. Aggiungi l’olio di semi di girasole e mescola con una forchetta.

Aggiungi poco alla volta l’acqua ed impasta con le mani. Aggiungi la maizena ed incorporala al composto. All’inizio non sarà molto semplice da impastare, dovrai schiacciare l’impasto tra le mani.

Quando gli ingredienti saranno omogenei aggiungi i semi di lino ed impasta ancora un po’.

Crea delle palline di impasto e successivamente schiacciale sul palmo della mano. Disponile ben distanziate su di una teglia coperta da un foglio di carta da forno.

Inforna in forno ventilato già caldo a 200° per circa  25-27 minuti, finchè non diventeranno croccanti e l’acqua sarà evaporata.

Fai raffreddare in forno spento per una decina di minuti.

Scritto da Carla

NEWS PRINCIPALI
Cartocci di pizza, come fare
Cartocci di pizza, come fare
(Trento)
-

Siamo sicuri che ai vostri aperitivi in casa faranno furore questi buonissimi cartocci di pizza, ricordatevi solo di variare i gusti per accontentare tutti!
Quante volte avete ordinato la pizza perché troppo stanchi per cucinare? Con la...

Pasta panna e asparagi, come fare
Pasta panna e asparagi, come fare
(Trento)
-

Lavate e togliete la parte dura del gambo degli asparagi. Per farlo basta piegarli in due e si spezzano naturalmente nel punto giusto.
Approfittiamo di uno degli ortaggi di stagione più versatili in cucina, per un...

Ecco l'OLIO piu' salutare anche ad alte temperature
Ecco l'OLIO piu' salutare anche ad alte temperature
(Trento)
-

L'olio extravergine di oliva usato in cottura o per friggere è salutare o no? Alcuni ricercatori australiani ne sono convinti: questo tipo di olio è il più sicuro e il più stabile anche se utilizzato a temperature elevate, dissipando il mito comune sulla
L'olio extravergine di oliva usato in cottura o per friggere è salutare o no?...

Come fare le Uova ripiene
Come fare le Uova ripiene
(Trento)
-

Le uova ripiene sono un’ottima ricetta svuotafrigo, quindi potete variare tranquillamente gli ingredienti con ciò che avete a disposizione: l’importante è che siano tagliati a cubetti molto piccoli!
Pensate che le uova sode siano tremendamente noiose? Allora vuol dire che non...

Polpettone alla ligure, come fare
Polpettone alla ligure, come fare
(Trento)
-

Il polpettone alla ligure si conserva da cotto per 2 giorni in frigo. E’ possibile congelarlo dopo la cottura.
Se andate in Liguria potrete assaggiare moltissimi manicaretti tradizionali:...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati