Come fare la Crema di zucchine trombetta e calamari

(Milano)ore 21:23:00 del 13/08/2018 - Tipologia: , Cucina

Come fare la Crema di zucchine trombetta e calamari

Resterete stupiti da quanto un piatto così semplice possa conquistare voi e i vostri ospiti! .

La crema di zucchine trombetta e calamari è un piatto raffinato, perfetto da preparare per le vostre cene estive. Questa particolare varietà di zucchine viene coltivata soprattutto in Liguria e si caratterizza per la sua forma, sottile e ricurva, e per il suo colore chiaro e brillante. Ma non è solo il suo aspetto a renderla così speciale, anche il gusto è molto più aromatico, intenso e delicato allo stesso tempo. Le zucchine trombetta sono molto versatili e si possono utilizzare in cucina per tantissime ricette, semplici come le frittelle, o più sofisticate come quella che vi proponiamo oggi. I calamari saltati rapidamente in padella vengono posizionati su questa crema dal colore vivace e si abbinano perfettamente al gusto delle zucchine. Resterete stupiti da quanto un piatto così semplice possa conquistare voi e i vostri ospiti!
Ingredienti
Zucchine trombetta 500 g Cipollotto fresco 60 g Acqua 450 g Olio extravergine d'oliva q.b. Sale fino q.b.
PER I CALAMARI
Calamari 500 g Aglio 1 spicchio Scorza di limone 1 Olio extravergine d'oliva q.b. Sale fino q.b. Pepe nero q.b.
PER DECORARE
Origano fresco q.b.
Come preparare la Crema di zucchine trombetta e calamari
Per preparare la crema di zucchine trombetta e calamari come prima cosa mondate il cipollotto e tagliatelo a rondelle (1). Lavate poi le zucchine trombetta e tagliate anche queste a rondelle (2). A questo punto versate un filo d'olio in un tegame, unite il cipollotto (3)
e lasciatelo appassire per qualche minuto a fuoco medio (4). Aggiungete le zucchine (5), mescolate il tutto (6), aggiungete l'acqua (7), regolate di sale (8), coprite con un coperchio (9) e lasciate cuocere a fuoco dolce per 20 minuti (9).
Nel frattempo pulite i calamari. Staccate la testa dal mantello (10) ed estraete da questo la penna di cartilagine (11). Lavate accuratamente il mantello sotto l'acqua e con le mani eliminate le interiora dall'interno (12).
Passate quindi ad eliminare la pelle esterna, facendo una piccola incisione con il coltello e sempre aiutandovi con il coltellino tiratela via (13). Riprendete i tentacoli che avevate tenuto da parte e staccateli dalla testa incidendo con un coltellino poco sotto gli occhi (14). Eliminate poi il dente centrale spingendolo con le mani e dividete i tentacoli a metà. Tagliate poi la parte del mantello ad anelli spessi circa 2 cm (15).
Versate un filo d'olio in un tegame, aggiunte lo spicchio d'aglio pelato (16) e lasciatelo imbiondire. Versate i calamari e alzate il fuoco (17), salate (18)  e cuocete per 4-5 minuti. Eliminate l'aglio (19) e tenete da parte (20). A questo punto le zucchine saranno cotte (21),  frullatele con un minipimer (22), fino ad ottenere una crema liscia (23). Trasferitene poi un po' in un piatto (24),  posizionate sopra i calamari (25), guarnite con la scorza di limone (26), decorate con una fogliolina di origano (27) e servite.
Conservazione
La crema di zucchine trombetta e calamari si può conservare in frigorifero per 2-3 giorni. La sola crema può anche essere congelata.
Consiglio
Al posto dei calamari si possono utilizzare dei gamberi o dei cubetti di rana pescatrice.
Se non amate il pesce potete utilizzare della pancetta affumicata o delle striscioline di prosciutto crudo saltati in padella.

Giallozafferano

 

Scritto da Carla

NEWS PRINCIPALI
Polenta chips: guida
Polenta chips: guida
(Milano)
-

Nel frattempo tritate il rosmarino finemente il rosmarino insieme a del sale grosso. Poi trasferite le chips di polenta in un cestino con della carta paglia magari (16), per servirle cosparse con il trito appena preparato
Siete più tipi da aperitivo o da brunch? Che sia di sera dopo il lavoro, magari...

Pancotto del Gargano: guida passo passo
Pancotto del Gargano: guida passo passo
(Milano)
-

Una zuppa corposa realizzata con ciò che la terra metteva a disposizione dei contadini e di conseguenza soggetta a numerose varianti, una più buona dell’altra: nella nostra troverete cime di rapa, patate, pomodori e, ovviamente, il tipico pane pugliese.
  La cucina contadina viene spesso definita povera perché realizzata con...

Ciambella abbraccio: guida
Ciambella abbraccio: guida
(Milano)
-

Sì, perché a noi piace scrivere soltanto dei finali belli, come avevamo già fatto per la ciambella bicolore!
  Diciamoci la verità, cosa c'è di meglio di un abbraccio? Quello caldo della...

Come fare il Sandwich di pollo
Come fare il Sandwich di pollo
(Milano)
-

Mescolate con un cucchiaio (7) per amalgamare il tutto (8), quindi aggiungete il pollo arrosto sfilacciato (9) e mescolate così da insaporirlo con la salsa (10).
  Quanto volte vi sarà capitato di avanzare del pollo arrosto fatto in casa...

Come fare la Frittata di cavolfiore
Come fare la Frittata di cavolfiore
(Milano)
-

Utilizzando una schiumarola scolate il cavolfiore (4) ed immergetelo all'interno di una boule con acqua e ghiaccio (5) per bloccare la cottura.
  La frittata è una delle ricette più classiche, semplice da preparare e amata...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati