Cartocci siciliani fritti, ricetta e preparazione

CATANIA ore 15:16:00 del 08/03/2016 - Tipologia: Cucina - Cartocci siciliani fritti

Cartocci siciliani fritti, ricetta e preparazione

Qualche suggerimento: potete sostituire le gocce di cioccolato con i canditi e la ricotta di pecoracon quella vaccina, dal gusto più delicato..

I cartocci fritti hanno una forma che ricorda i cannoli, sono infatti preparati con il tradizionale cannello che viene avvolto da un cordoncino di pan brioche che poi viene farcito con una deliziosa crema alla ricotta arricchita con gocce di cioccolato.

farcite i cartocci (28) e passateli nello zucchero semolato (29) per renderli ancora più gustosi. I vostri cartocci fritti sono ora pronti per essere gustati (30).

Cartocci siciliani fritti

Prendete il cordoncino e arrotolatelo sul cannello sovrapponendo le estremità in modo da fissare la pasta (19) (potete usare un cannello tipo quello da cannolo oppure uno con i tagli dritti) cercando di fare almeno tre giri (20). Quando attorcigliate il cordoncino intorno al cannello non dovrete assolutamente tirare l’impasto, ma girarlo attorno al cannello con delicatezza e avendo l’accortezza di lasciare mezzo cm di spazio da una parte e dall’altra; durante la fase di lievitazione il cartoccio coprirà anche quello spazio. Ponete i cartocci sul vassoio foderato di carta forno e spennellato con l’olio (21). Coprite con la pellicola tarsparente i cartocci e lasciateli lievitare ancora per circa 1 ora sempre in forno spento con la luce accesa.

Ingredienti per 11 cartocci

Cartocci siciliani fritti

Zucchero semolato 200 gr Cioccolato in gocce 80 gr Ricotta di pecora asciutta 400 gr

Cartocci siciliani fritti

Conservazione

Cartocci siciliani fritti

Conservate i cartocci in frigorifero non più di un giorno chiusi in un contenitore ermetico.

Cartocci siciliani fritti

Trascorso questo tempo i cartocci avranno aumentato il loro volume (22). Ora procedete con la frittura (i cartocci fritti non si possono cuocere in forno). Ponete l'olio di semi in una  pentola alta del diametro di 22 cm e riscaldatelo (servirà circa 1 litro e mezzo di olio), è importante che la temperatura dell'olio non superi i 170°. Friggete i cartocci, immergendoli nella pentola con una pinza e rigirandoli spesso, toglieteli quando saranno bruni, ma non bruciati . Per ciascun cartoccio saranno sufficienti 6/7 minuti di cottura (23-24).

Consiglio

Lorenza guiderà Sonia nella realizzazione di questi sfiziosi dolcetti in modo che anche a casa si possano gustare queste delizie.

Cartocci siciliani fritti

Cartocci siciliani fritti

Farina "00" 500 gr Strutto 50 g Latte tiepido 250 ml Sale 8 g Lievito di birra disidratato 3 gr (oppure 12 gr di lievito di birra fresco) Zucchero semolato 50 gr piu' q.b. per la ricopertura Uova 1 medio Olio di semi di arachidi 1 litro e mezzo piu' q.b. per ungere la teglia

Metteteli su un foglio di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso (25) e lasciateli intiepidire, estarete i cannelli facendoli ruotare leggermente. Prendete il ripieno di ricotta e incorporate ora le gocce di cioccolato (26). Trasferite il composto in una sac-à-poche munita di bocchetta stellata (27),

se non disponete dei tradizionali cannelli di latta vuoti all'interno,  potete realizzare dei cannelli arrotolando un foglio di carta di alluminio largo circa 12 cm (16) fino a raggiungere un diametro di 2 cm (17).Trascorso questo tempo dividete l’impasto in pezzetti da circa 70 gr l’uno e formate con le Mani un cordoncino di 30 cm di lunghezza (18).

Quando l'impasto sarà più compatto iniziate ad impastare con le mani (10). Trasferite l’impasto su una spianatoia e continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio e sodo (11). Ci vorranno circa 15 minuti. Se disponete di una planetaria iniziate ad incorporare gli ingredienti con la foglia e poi sostituitela con il gancio per impastare. Ponete l'impasto in una ciotola e copritelo con la pellicola (12) , lasciate lievitare in forno spento con la luce accesa per circa 2 h

Cartocci siciliani fritti

Cartoccio mio, fatti capanna: la farcitura sarà la vostra tela! Sbizzarritevi e scegliete gli ingredienti che più vipiacciono! Qualche suggerimento: potete sostituire le gocce di cioccolato con i canditi e la ricotta di pecoracon quella vaccina, dal gusto più delicato.

PER FARCIRE

Cartocci siciliani fritti

o comunque fino a quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume iniziale (13). Ora prendete un vassoio che dovrà contenere i cartocci fritti, ricopritelo con un foglio di carta da forno e spennelate con l'olio la carta da forno (14). Prendete il tradizionale cannello per cannoli (15)

I cartocci fritti rappresentano uno dei prodotti tradizionali della rosticceria dolce siciliana, passeggiando per le soleggiate vie siciliane si possono gustare i tipici cibi da strada sia dolci che salati.

Si sconsiglia la congelazione.

Cartocci siciliani fritti

e aggiungete anche questo all’impasto (7). Sciogliete lo strutto a bagnomaria o nel microonde e sciogliete anche il sale nei restanti 125 ml latte (8). Aggiungete il sale col latte e per ultimo lo strutto sciolto(9). Impastate tutto con una forchetta e, se occorre, aggiungete la farina.

Per preparare i cartocci fritti iniziate dal ripieno che dovrà riposare in frigorifero circa 4h. Scolate la ricotta per eliminare l'acqua in eccesso, poi setacciatela in un colino a maglie strette (1) schiacciando la ricotta con un mestolo e un leccapentola in modo da eliminare tutti i grumi ed ottenere una crema morbida , aggiungete lo zucchero (2) e mescolate bene aiutandovi con un mestolo fino ad ottenre un composto cremoso. Non aggiungete ora le gocce di cioccolato, ma solo alla fine, altrimenti si scioglieranno nel composto. Coprite con la pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero per 4 ore.

Cartocci siciliani fritti

Ora preparate l’impasto: in un ciotola capiente mettete la farina setacciata insieme allo zucchero (4), aggiungete l’uovo intero (5) e sbattete leggermente con una forchetta.Sciogliete il lievito di birra in 125 ml di latte tiepido (6)

Preparazione

Scritto da Carla

NEWS PRINCIPALI
Come fare l'Insalata di nervetti
Come fare l'Insalata di nervetti

-

La vostra insalata di nervetti può diventare ancora più ricca con l’aggiunta di legumi cotti, come per esempio fagioli cannellini o borlotti.
  Non molto tempo fa, nelle osterie lombarde, si poteva gustare l’insalata di...

Crescia al formaggio: guida
Crescia al formaggio: guida

-

Per preparare la crescia al formaggio versate nella ciotola di una planetaria dotata di gancio la farina setacciata (1), il lievito di birra disidratato (2) e il miele (3).
    La crescia al formaggio è una ricetta tipica delle Marche e dell'Umbria...

Torta Savoia: guida
Torta Savoia: guida

-

La torta Savoia si conserva in frigorifero per 3 giorni al massimo.
  A prima vista potrete confonderla con la torta Sacher, ma leggendo bene...

Ravioli di pesce: guida
Ravioli di pesce: guida

-

Per realizzare i ravioli di pesce iniziate setacciando la farina in una ciotola (1); a parte rompete le 3 uova in un’altra ciotola così da evitare che eventuali pezzi di guscio finiscano nell’impasto.
  Natale sta per arrivare e con lui la corsa al piatto perfetto. Per la...

Come fare la Tagliata di tacchino con finocchi e melagrana
Come fare la Tagliata di tacchino con finocchi e melagrana

-

Dividetelo a metà quindi affettatelo finemente (13-14) poi trasferitelo in una ciotola per condire con 30 g d'olio (15), sale e pepe.
  Stasera a cena: petto di tacchino! Si preannuncia un pasto molto spartano,...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati