Branzino al vapore con verdure, come fare

(Trento)ore 13:33:00 del 11/01/2018 - Tipologia: , Cucina

Branzino al vapore con verdure, come fare

Per preparare il branzino al vapore con verdure, per prima cosa occupatevi dell'acqua che servirà per la vostra vaporiera..

Se credete che il branzino al vapore con verdure sia un piatto privo di gusto, con questa ricetta vi ricrederete al primo assaggio! E' un secondo piatto raffinato e molto delicato, sia il pesce che le verdure vengono cotte al vapore e l'unico condimento è una fresca salsa a base di basilico e cipollotto; mentre l'acqua utilizzata per cuocere al vapore è aromatizzata con vino, grani di pepe, cipollotti e porro in modo da profumare delicatamente anche il branzino e le verdure.

Per rendere questo piatto oltre che buono anche bello da vedere, ai tranci di branzino abbiamo dato la forma di piccoli medaglioni guarniti con carote e saporite olive nere, il tutto viene profumato con un ciuffetto di aneto.

Allora? Vi abbiamo convinto? Non vi resta che provare questo delizioso branzino al vapore con verdure!

Ingredienti per 20 piccoli medaglioni di branzino

Branzino (spigola) eviscerati 3 Carote 170 g Fagiolini 160 g Zucchine 160 g Patate 160 g Olive nere denocciolate 20 Aneto 20 rametti Sale fino q.b. Pepe nero q.b.

PER LA COTTURA AL VAPORE

Acqua 1 l Vino bianco secco 50 ml Pepe nero in grani 6 Cipollotto fresco piccoli 2 Porri ½

PER LA SALSA AL BASILICO

Burro 80 g Basilico 5 foglie Sale fino q.b.

Come preparare il Branzino al vapore con verdure

Per preparare il branzino al vapore con verdure, per prima cosa occupatevi dell'acqua che servirà per la vostra vaporiera. Prendete una pentola, versateci dentro l’acqua e aromatizzatela con il vino e il pepe in grani (1); mondate i cipollotti ed eliminatene i gambi senza però buttarli via (2); mondate anche il porro, eliminando la parte più verde e sfogliando le foglie esterne, tagliatelo a metà e aggiungetene una parte all'acqua insieme ai cipollotti (3). Portate il tutto a bollore.

Nel frattempo preparate la verdura che vi servirà per accompagnare il branzino: mondate 2 carote, la zucchina e le patate e tagliate tutto a bastoncino (4), per maggiori dettagli sul taglio delle verdure clicca qui (Come tagliare le verdure). Eliminate le estremità dei fagiolini (5) e mettete le verdure nella vaporiera: prima le carote e le patate (6), cuocete per un paio di minuti e

aggiungete anche i fagiolini (7) e per ultime le zucchine (8), quindi salate e pepate (9).

Coprite con un coperchio e lasciate cuocere (10) finché le verdure risulteranno morbide: occorreranno circa 10 minuti. Nel frattempo occupatevi del pesce, prendete il branzino già eviscerato e squamato; in caso disponiate di un branzino non pulito, guardate la scheda di Scuola di Cucina cliccando qui (Come pulire l'orata), in tutto dovrete ottenere circa 800 g di branzino pulito. Passatelo sotto l'acqua corrente, quindi sistematelo su un tagliere eliminate le pinne e ricavate dei tranci, di sezione tonda (11). Eliminate da ogni trancio la spina centrale, non la pelle, e apriteli bene stando attenti a non romperli (12).

Con un'apposita pinzetta eliminate tutte le lische presenti nella carne, passate il polpastrello sulla superficie del pesce così da individuarle più facilmente (13). Quindi prendete la carota avanzata e con l'aiuto di una mandolina tagliatele a "nastro", ovvero a fettine molto sottili per il senso della lunghezza (14). Sistemate le fettine così ottenute su ogni trancio di pesce (15) che avrete precedentemente salato in superficie,

sopra la carota adagiate un ciuffetto di aneto o prezzemolo tritato (16), ripiegate le estremità dei tranci verso il centro, richiudete il piccolo medaglione ottenuto con un pezzo di spago da cucina (17) e fermate lo spago con un doppio nodo. Una volta ottenuti tutti i medaglioni sistemate al centro di ognuno di essi un'oliva nera denocciolata (18)

Quando le verdure saranno cotte (19), toglietele dalla vaporiera e al loro posto sistemate i medaglioni di branzino (20), pepate e fate cuocere per 10 minuti coprendo con un coperchio. In un pentolino versate un po' di acqua, portate a bollore e scottate per un paio di minuti i gambi dei cipollotti che avete tenuto da parte (21).

Una volta pronti scolateli e tritateli insieme al basilico (22) e aggiungeteli al burro, che avrete ammorbidito a bagnomaria, quindi con un frullatore ad immersione, frullate il tutto fino a ottenere una salsa omogenea (23-24), aggiustate di sale e togliete dal bagnomaria.

Ora che tutti gli ingredienti sono pronti, è il momento di assemblare il piatto: sistemate le verdure su un piatto da portata (noi abbiamo creato una sorta di decorazione incrociando i bastoncini di verdura tra di loro) e disponete accanto i medaglioni di branzino (25). Condite il branzino e le verdure con un filo di salsa al basilico e cipollotto (26) e... ecco pronto il vostro branzino al vapore con verdure (27)!

Conservazione

Potete conservare il branzino al vapore e le verdure con il loro condimento in frigorifero non più di un giorno, in un contenitore chiuso ermeticamente.

Se il branzio non è stato precedentemente congelato, una volta pronto potete anche congelarlo e conservarlo in freezer per un paio di settimane.

Consiglio

Se volete esagerare con la leggerezza, potete condire il branzino con il solo, classico e immortale filo d'olio. Se impazzite per questa ricetta al punto da volerla preparare tutti i giorni, ma chi mangia con voi non ne può più, sappiate che la medesima procedura vi consentirà di proporre splendidi rotolini di orata o di salmone.

Giallozafferano

Scritto da Carla

NEWS PRINCIPALI
Crescia al formaggio: guida
Crescia al formaggio: guida
(Trento)
-

Per preparare la crescia al formaggio versate nella ciotola di una planetaria dotata di gancio la farina setacciata (1), il lievito di birra disidratato (2) e il miele (3).
    La crescia al formaggio è una ricetta tipica delle Marche e dell'Umbria...

Torta Savoia: guida
Torta Savoia: guida
(Trento)
-

La torta Savoia si conserva in frigorifero per 3 giorni al massimo.
  A prima vista potrete confonderla con la torta Sacher, ma leggendo bene...

Ravioli di pesce: guida
Ravioli di pesce: guida
(Trento)
-

Per realizzare i ravioli di pesce iniziate setacciando la farina in una ciotola (1); a parte rompete le 3 uova in un’altra ciotola così da evitare che eventuali pezzi di guscio finiscano nell’impasto.
  Natale sta per arrivare e con lui la corsa al piatto perfetto. Per la...

Come fare la Tagliata di tacchino con finocchi e melagrana
Come fare la Tagliata di tacchino con finocchi e melagrana
(Trento)
-

Dividetelo a metà quindi affettatelo finemente (13-14) poi trasferitelo in una ciotola per condire con 30 g d'olio (15), sale e pepe.
  Stasera a cena: petto di tacchino! Si preannuncia un pasto molto spartano,...

Come fare i Bastoncini di carote fritte
Come fare i Bastoncini di carote fritte
(Trento)
-

La delicata dolcezza mista alla nota fresca e acidula accompagnerà il sapore della carota sgrassando il palato preparandolo al prossimo boccone.
  Sicuramente vi sarà capitato almeno una volta di aver sollevato le carote per...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati