Bloody Mary gazpacho, guida

(Cagliari)ore 22:24:00 del 09/08/2018 - Tipologia: , Cucina

Bloody Mary gazpacho, guida

Se non sarà proprio comodo il trasporto di questo sfizioso cocktail per strada, sarà sicuramente ideale da sorseggiare sul terrazzino in compagnia dei vostri amici mentre sgranocchiate qualche antipasto estivo… preparato rigorosamente da voi, vero? .

Per molti una delle mete più ambite dell’estate, e diciamoci la verità non solo durante la bella stagione, è la calda e variopinta Spagna. In questa meravigliosa regione della penisola iberica è possibile gustare i migliori piatti della tradizione come la famosa paella, che si distingue in base alle zone, per terra, carne, mare e mista.

I deliziosi churros da gustare mentre si passeggia sulla Rambla o in qualunque via affollata dai turisti e il famoso piatto andaluso a base di pomodoro, il gazpacho. Ispirati dalla vida loca diurna e nottura allora abbiamo dato un tocco di originalità a quest’ultimo piatto preparando uno sfizioso Bloody Mary gazpacho. Un cocktail che richiama non solo il piatto tipico spagnolo ma anche il famoso drink a base di succo di pomodoro. Se non sarà proprio comodo il trasporto di questo sfizioso cocktail per strada, sarà sicuramente ideale da sorseggiare sul terrazzino in compagnia dei vostri amici mentre sgranocchiate qualche antipasto estivo… preparato rigorosamente da voi, vero? Ecco la nostra ricetta del bloody mary gazpacho, cincin! 

Ingredienti per 4 bicchieri
Pomodorini datterini 500 g Peperoni rossi (già pulito) 120 g Vodka 120 g Succo di limone 2 Olio extravergine d'oliva 70 g Tabasco 1 cucchiaino Sale fino q.b. Pepe nero q.b.
PER DECORARE
Pomodorini datterini 2 Pomodorini gialli 2 Sedano ciuffi 4 Pepe nero q.b.
Come preparare il Bloody Mary gazpacho
Per preparare il Bloody Mary gazpacho cominciate lavando e asciugando pomodorini e peperoni. Poi dividete a metà i pomodori (1) e i peperoni puliti e tagliateli a cubetti (2). Uniteli in una ciotola (3) e conditeli con il succo di limone (4), l’olio (5), sale, pepe e tabasco (6) e mescolate bene (7). Coprite con un foglio di pellicola trasparente e lasciate macerare in frigorifero per un’oretta (8). Trascorso il tempo frullate il tutto con un mixer ad immersione (9).
Ottenete una purea granulosa che potrete poi filtrare attraverso un colino messo in una ciotola (10). Trasferite la crema liscia nei bicchieri riempiti per 2/3 con il ghiaccio (11). Poi aggiungete 30 g di vodka per bicchiere, mescolate bene (12).
Passate alla decorazione. Tagliate a metà i pomodorini rossi e gialli e unite la metà di uno e di un altro infilzandole con uno spiedino facendole combaciare come fosse un pomodorino bicolore (13). Decorate quindi il vostro Bloody Mary gazpacho prima con il ciuffo di sedano (14) e poi con lo spiedino di pomodorini, ancora una grattata di pepe e poi bevete subito (15)!
Consiglio
Se per motivi di tempo volete allungare i tempi di macerazione potrete prolungarli fino a 8-12 ore mentre il gazpacho pronto, chiaramente non assemblato con ghiaccio e decorazione, si conserva fino a 24 ore.
Si sconsiglia la congelazione.
Conservazione
Aumentate o riducete la quantità di vodka presente nel Bloody Mary gazpacho a seconda dei vostri gusti. Nella versione originale, il Bloody Mary, viene preparato al 50% con succo di pomodoro e 50% con vodka.
Per una versione analcolica potrete preparare il Virgin gazpacho senza vodka o addirittura sostituendola con poca acqua tonica.

Giallozafferano

Scritto da Carla

NEWS PRINCIPALI
Come fare l'Insalata di nervetti
Come fare l'Insalata di nervetti
(Cagliari)
-

La vostra insalata di nervetti può diventare ancora più ricca con l’aggiunta di legumi cotti, come per esempio fagioli cannellini o borlotti.
  Non molto tempo fa, nelle osterie lombarde, si poteva gustare l’insalata di...

Crescia al formaggio: guida
Crescia al formaggio: guida
(Cagliari)
-

Per preparare la crescia al formaggio versate nella ciotola di una planetaria dotata di gancio la farina setacciata (1), il lievito di birra disidratato (2) e il miele (3).
    La crescia al formaggio è una ricetta tipica delle Marche e dell'Umbria...

Torta Savoia: guida
Torta Savoia: guida
(Cagliari)
-

La torta Savoia si conserva in frigorifero per 3 giorni al massimo.
  A prima vista potrete confonderla con la torta Sacher, ma leggendo bene...

Ravioli di pesce: guida
Ravioli di pesce: guida
(Cagliari)
-

Per realizzare i ravioli di pesce iniziate setacciando la farina in una ciotola (1); a parte rompete le 3 uova in un’altra ciotola così da evitare che eventuali pezzi di guscio finiscano nell’impasto.
  Natale sta per arrivare e con lui la corsa al piatto perfetto. Per la...

Come fare la Tagliata di tacchino con finocchi e melagrana
Come fare la Tagliata di tacchino con finocchi e melagrana
(Cagliari)
-

Dividetelo a metà quindi affettatelo finemente (13-14) poi trasferitelo in una ciotola per condire con 30 g d'olio (15), sale e pepe.
  Stasera a cena: petto di tacchino! Si preannuncia un pasto molto spartano,...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati