Blood & Truth VR: cosa sapere

(Bari)ore 22:27:00 del 01/06/2019 - Tipologia: , Videogames

Blood & Truth VR: cosa sapere

In particolare, queste potenzialità venivano messe in luce da due delle cinque demo disponibili: una di queste era The London Heist, dalle cui ceneri nasce il progetto di Blood & Truth..

 

BLOOD & TRUTH VR ANTEPRIMA - Mentre la Playstation 4 di Sony si avvicina alla fine del suo ciclo vitale, Playstation VR sembra essere destinato ad avere una vita più lunga (di quanto, non è dato saperlo) della console ammiraglia a cui era stato inizialmente abbinato. Proprio durante la stesura di questo articolo è arrivata la conferma che Playstation 5 non sarà accompagnata al lancio da una versione 2.0 della nota periferica; questo, unita alla già annunciata compatibilità tra Playstation VR e la futura Playstation 5, ci fa capire perché, nonostante un periodo piuttosto fiacco, in cui la periferica sembrava essere stata lasciata a se stessa (tranne per qualche eccezione) dalla sua stessa casa madre, Playstation VR è ancora vivo e vegeto. Non solo, ma oggi può vantare l’aggiunta alla sua libreria di un titolo che potrebbe convincere molti indecisi a convertirsi alla causa della realtà virtuale. Stiamo parlando, ovviamente di Blood & Truth, titolo dello studio londinese di Sony, disponibile in esclusiva per Playstation 4Playstation VR.

BLOOD & TRUTH VR ANTEPRIMA - Londra maledetta: da The London Heist a Blood & Truth

Quasi tre anni fa, avevamo recensito per voi VR Worlds, uno dei primi titoli resi disponibili per Playstation VR. Si trattava sostanzialmente di una collezione di demo, che in Europa venne venduta a prezzo pieno; da qui la nostra stroncatura verso un titolo che mostrava contemporaneamente quanto fosse ancora acerba la tecnologia della realtà virtuale e quanto fossero grandi le sue potenzialità. In particolare, queste potenzialità venivano messe in luce da due delle cinque demo disponibili: una di queste era The London Heist, dalle cui ceneri nasce il progetto di Blood & Truth. Qualora abbiate giocato il titolo in questione, non mancherete di notare quanto si senta la sua eredità in Blood & Truth, a partire dalle atmosfere di gioco. Come possiamo capire dalle dichiarazioni degli sviluppatori, Blood & Truth è una dichiarazione d’amore verso i film d’azione, in particolare quei film che vedono al centro delle vicende gli affari della malavita.

BLOOD & TRUTH VR ANTEPRIMA - Ryan Marks, il nostro protagonista, si trova, suo malgrado, catapultato all’interno di questo mondo quando, durante il suo periodo di servizio presso le forze speciali dell’esercito, una chiamata lo avvisa che il padre è deceduto a causa di un infarto. Ryan rientra immediatamente a casa, accolto a braccia aperte dal fratello. Dei brevi salti temporali ci portano poi a casa della famiglia Marks, dove i fratelli stanno discutendo del futuro del business di famiglia insieme alla madre. Ed è qui che le cose cominciano a prendere una brutta piega: una donna fa irruzione e spara alla guardia del corpo della madre di Ryan. Mentre la guardia giace a terra agonizzante, fa il suo ingresso trionfale xxx, capo di una banda criminale, che dice di voler rilevare il business della famiglia Marks, approfittando della scomparsa del padre di Ryan. Comincia così l’avventura di Ryan nel mondo del crimine londinese, un’avventura di cui non vogliamo raccontarvi altro, perché davvero merita di essere vissuta in prima persona. Sebbene il gioco non possa certamente vantare una narrativa innovativa o personaggi di spessore, le vicende narrate riescono a coinvolgere e a tenere col fiato sospeso, complice il fatto che la storia non viene narrata attraverso cutscene, ma viene vissuta per intero attraverso gli occhi del protagonista.

BLOOD & TRUTH VR ANTEPRIMA - Si respira grande passione fra le fila dei ragazzi di London Studio, ma non solo: parliamo di uno studio con esperienza, idee chiare e un publisher alle spalle che evidentemente ripone molta fiducia nell’ambiente. A proposito di fiducia: dopo un breve trailer, senza tanti fronzoli, veniamo immediatamente portati davanti ad una postazione comprensiva di PlayStation 4, VR e Controller Move per provare una breve ma dannatamente intensa demo del gioco. Siamo nel prologo: Marks è interrogato da un agente speciale che, dopo un breve colloquio, dice di conoscerlo molto bene… lo schermo diventa nero e ci ritroviamo in territorio di guerra, pronti ad eseguire una missione di soccorso.

Quello che balza subito agli occhi di Blood & Truth è l’immediatezza dei controlli: con il grilletto del move si spara, con l’altra mano si ricarica prendendo dal petto i caricatori e portandoli nella base della pistola. Il tasto centrale serve a muoversi nell’ambiente (non c’è esplorazione libera) e gli altri tasti sono preposti ad interazioni ambientali piuttosto standard. Il cuore della produzione, però, è lo shooting, il feeling delle armi e la spettacolarità della scene, e in questo B&T sembrerebbe non sbagliare. Al netto di un’IA non particolarmente ostica, vivere queste sequenze in modo attivo è adrenalinico ma, cosa più importante, molto divertente.

Il comparto audio aiuta ad aumentare le pulsazioni del cuore e anche gli effetti particellari, seppur un po’ limitati a causa dell’hardware, restituiscono un ottimo feedback. La sequenza di circa 20 minuti si conclude con una corsa in macchina, dove il protagonista non guida ma spara a tutta una serie di nemici pronti ad inseguirlo. Ecco, se il gioco finale manterrà questa forma, ovvero alternare momenti classici a situazioni diverse, allore il ritmo ne gioverà e tutta l’esperienza ne uscirà arricchita. La forma ludica del titolo si sposa alla perfezione con la tecnologia VR, e come ci ha confermato Simon Hermitage, Design Director del gioco, siamo solo all’inizio.

BLOOD & TRUTH VR ANTEPRIMA - La VR è una tecnologia sperimentale, ancora parzialmente inesplorata e ricca di potenzialità. Parliamo di un media diverso dai classici videogiochi; non sappiamo fino a dove potremo spingerci, ma sicuramente proveremo a fare del nostro meglio.

Parole impossibili da non condividere, e stuzzicati dalla loquacità del nostro interlocutore, abbiamo fatto una domanda ancora più specifica, ovvero quanto possa essere meno stressante lavorare a produzioni “sperimentali” piuttosto che un titolo VR che ha l’obbligo di essere audace e sperimentale.

Sicuramente parliamo di due percorsi lavorativi e produttivi diversi, ma ugualmente faticosi. Certo, avere a disposizione il “foglio bianco” della VR è entusiasmante, ma le responsabilità e i doveri in primis nei confronti dei nostri giocatori ci spingono a fare sempre il miglior lavoro possibile. Siamo molto soddisfatti di Blood & Truth e non vediamo l’ora di farlo vedere al mondo.

Tanto cuore, dicevamo, e le parole qui sopra confermano quanto detto. Dopo il contatto con il gioco, abbiamo esplorato anche la struttura di London Studio, visitando due sezioni particolarmente interessanti.

 

Scritto da Gerardo

NEWS PRINCIPALI
Outer Wilds: guida passo passo
Outer Wilds: guida passo passo
(Bari)
-

Una volta scesi a patti con l’idea stessa di collasso e, per quanto possa essere spiacevole, quando ci si abitua anche alla prigione salvifica del loop temporale, si accetta la supernova come elemento scenografico catartico, e non nascondo di essermi godu
  OUTER WILDS - Outer Wilds è un’esclusiva console Xbox One, di questi tempi...

Giochi per ragazze android migliori
Giochi per ragazze android migliori
(Bari)
-

GIOCHI PER RAGAZZE ANDROID - Decine di applicazioni nascono ogni giorno suoi dispositivi mobili e sempre più ci ritroviamo a non sapere qual è quella giusta e che possa fare al nostro caso.
GIOCHI PER RAGAZZE ANDROID - Decine di applicazioni nascono ogni giorno suoi...

The Elder Scrolls Online Elsweyr: cosa sapere
The Elder Scrolls Online Elsweyr: cosa sapere
(Bari)
-

La particolarità rispetto ad altre incarnazioni del necromante è che i non morti evocati sono più simili ad una magia piuttosto che a un pet: conta molto la posizione in cui vengono evocati, la vita media è molto bassa e non è richiesto di mantenerli in v
  THE ELDER SCROLLS ONLINE ELSWEYR RECENSIONE - Per chi no lo ricordasse, TES:...

Oculus Rift S: provata in anteprima
Oculus Rift S: provata in anteprima
(Bari)
-

RECENSIONE OCULUS RIFT S - Sul lato sinistro non può certo mancare il jack per le cuffie da 3,5 mm; in assenza di auricolari, il sistema integrato risulta sufficientemente efficace, al pari di quello saggiato con Quest.
  RECENSIONE OCULUS RIFT S - Oculus Rift S, così come il suo fratellino minore...

Operencia The Stolen Sun: cosa sapere
Operencia The Stolen Sun: cosa sapere
(Bari)
-

OPERENCIA THE STOLEN SUN RECENSIONE - Come ogni ruolistico che si rispetti, Da questo punto di vista, Operencia: The Stolen Sun offrirà un fighting system che comprende attacchi in mischia, dalla distanza e magici, con quest’ultimi che sfrutteranno un cla
  OPERENCIA THE STOLEN SUN RECENSIONE - Dopo anni di oscurantismo, in cui il...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati