ALBERTO ANGELO, UNO DEI POCHI MOTIVI PER CUI VALE LA PENA PAGARE IL CANONE

(Bari)ore 13:22:00 del 22/10/2017 - Tipologia: , Cultura

ALBERTO ANGELO, UNO DEI POCHI MOTIVI PER CUI VALE LA PENA PAGARE IL CANONE

Se sei il figlio di Piero Angela, e nella vita decidi di fare il divulgatore scientifico in tv, o sei un pazzo incosciente o sai il fatto tuo. Per sua (e nostra) fortuna, Alberto Angela appartiene alla seconda categoria.

Se sei il figlio di Piero Angela, e nella vita decidi di fare il divulgatore scientifico in tv, o sei un pazzo incosciente o sai il fatto tuo. Per sua (e nostra) fortuna, Alberto Angela appartiene alla seconda categoria. Il ché non era affatto scontato, ovviamente, soprattutto perché in televisione il confine tra “giovane che sa il fatto suo” e “figlio di papà raccomandato” è sottile sottile. Ma Alberto Angela non è stato catapultato in tv dal padre da un giorno all’altro: si è laureato in Scienze Naturali alla Sapienza con il massimo dei voti, ha seguito corsi di specializzazione in paleontologia e paleoantropologia ad Harvard, alla Columbia University e alla UCLA. E poi tante spedizioni internazionali alla ricerca delle origini dell’uomo, dall’Etiopia alla Mongolia, dallo Zaire all’Oman. Il background c’è, dunque, ovviamente impreziosito da cotanto padre, il David Attenborough italiano, enorme professionista e signore d’altri tempi. Alberto Angela si avvicina alla tv prendendola decisamente da lontano: l’esordio in video vero e proprio, infatti, è targato Televisione Svizzera Italiana(1990), e piano piano cominciano anche le collaborazioni come autore ai programmi del padre. Da lì è un crescendo: prima qualche spazio all’interno di SuperQuark, poi Passaggio a Nord Oveste, dal 2000, il longevo e seguitissimo Ulisse – Il piacere della scoperta su RaiTre.

Certo, perché al di là dell'impazzare dei fan sui social, Alberto Angela alla cultura ci crede davvero e il suo curriculum parla per lui. Figlio di Piero Angela e di Margherita Pastore, è nato a Parigi nel 1962. Si è laureato all’università La Sapienza di Roma in Scienze naturali, specializzandosi successivamente in paleontologia in università prestigiose degli Stati Uniti come Harvard, Columbia, Ucla. 

Finiti gli studi, ha viaggiato per il mondo, impegnato in ricerche e scavi, finché la tv svizzera gli ha chiesto di presentare al grande pubblico il suo lavoro di ricercatore. Non immaginava di fare televisione, c'era già il padre Piero come volto noto del piccolo schermo. E invece i servizi hanno funzionato e sono diventati un programma, «Albatros», sbarcato su Telemontecarlo.

Correvano i primi anni Novanta quando è scattata l'escalation inarrestabile: «Il pianeta dei dinosauri», «Superquark», «Viaggio nel Cosmo», «Passaggio a Nord Ovest» e «Ulisse», in onda su Rai3 dal 2000 e vincitore del Premio Flaiano per la televisione nella prima edizione. 

Per l’ideazione e la scrittura dei suoi programmi è stato importante l’apporto del padre Piero Angela, fonte d'ispirazione sin dall'infanzia: «Abbiamo fatto tanti viaggi in famiglia - ha raccontato a Repubblica -, ma le storie più belle erano quelle di papà, le sue avventure: ascoltarlo era un po' come leggere Salgari. Ha cominciato che non c'era la televisione ed è ancora in prima serata: è un patrimonio».

Alberto Angela, sposato e padre di tre figli, piace perché sa parlare di tutto con l'impeccabile stile paterno, sobrio, disinvolto ed educato ed è un caso raro - in televisione e non - di un uomo di cultura capace di trasmettere le sue conoscenze con passione parlando il linguaggio di tutti. Un personaggio entrato nelle nostre case attraverso la televisione e diventato un’icona dei social al pari di Gianni Morandi o Enrico Mentana, anche se con una sfumatura diversa. Mentre Morandi e Mentana sono attivi su Facebook, Alberto Angela è protagonista inconsapevole di un movimento che lo esalta, trasfigurandolo e rendendolo super pop. E quando il suo programma Stanotte a San Pietro lo scorso dicembre raggiunse i sei milioni di spettatori in prima serata su Rai1, col 25% di share, il risultato venne accolto come un trionfo dai suoi fan. Gli e le «angelers», come vengono chiamati, annidati ormai ovunque. 

Scritto da Luca

NEWS PRINCIPALI
RIP Lingua italiana: all'universita' errori da terza elementare!
RIP Lingua italiana: all'universita' errori da terza elementare!
(Bari)
-

Il Gruppo di Firenze per la scuola del merito e della responsabilità ha inviato una lettera appello per rimettere la lingua italiana al centro della didattica alla quale hanno già aderito oltre 230 docenti universitari.
Il Gruppo di Firenze per la scuola del merito e della responsabilità ha inviato...

La spada nella roccia? Si trova in Italia! Ma non tutti lo sanno
La spada nella roccia? Si trova in Italia! Ma non tutti lo sanno
(Bari)
-

Tutti conoscono Re Artù, ma forse non tutti sanno che una spada molto simile alla sua, conficcata nella roccia, si trova nel cuore dell'Italia
Chi di noi non conosce la leggenda del mitico re Artù e della sua tavola...

119 anni di Jacques Prevert. La sua piu' bella poesia d'amore
119 anni di Jacques Prevert. La sua piu' bella poesia d'amore
(Bari)
-

119 anni fa nasceva Jacques Prévert, noto poeta e sceneggiatore francese. Vogliamo ricordarlo con una delle sue più tenere poesie d’ amore :“Questo amore”
Jacques Prévert nacque il 4 febbraio del 1900. La sua vita si avvia con l’inizio...

Vietato l'ingresso ai cani e agli ITALIANI: quando i migranti ERAVAMO NOI
Vietato l'ingresso ai cani e agli ITALIANI: quando i migranti ERAVAMO NOI
(Bari)
-

Quando in Germania, Svizzera, Belgio ecc. nei locali scrivevano: “VIETATO L’INGRESSO AI CANI E AGLI ITALIANI”. Ma i razzisti siamo noi
Paragonare gli italiani che sono emigrati nel mondo, a cui nessuno regalava...

Tutte le stragi SENZA nessuna Giornata della Memoria
Tutte le stragi SENZA nessuna Giornata della Memoria
(Bari)
-

E’ possibile celebrare la Giornata della Memoria per ricordare, tra tutti i genocidi della storia recente, solo quello nazista ai danni degli ebrei?
E’ possibile celebrare la Giornata della Memoria per ricordare, tra tutti i...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati