(Catanzaro)ore 16:50:00 del 17/11/2017 - Tipologia: , Denunce, Esteri, Politica

.

BERLINO - L'Italia, vista dai quotidiani tedeschi, è un coacervo di questioni economiche e finanziarie incancrenite e minacciata da elezioni il cui risultato quasi certamente andrà di traverso "all'Europa" o per meglio dire ai circoli di potere della Ue e della Bce.

"Societa' come la Bmc di Bologna, specializzata nella produzione di filtri d'aria, si sta espandendo anche a livello internazionale. Quest'ultima - scrive il quotidiano tedesco Handelsblatt oggi in prima pagina -, appartiene al 30 per cento delle imprese italiane con prodotti concorrenziali a livello internazionale. La zona di Bologna ha aziende in forte espansione, come la Ferrari e la Barilla, ma non sono rappresentative della situazione italiana".

"La terza economia della zona euro - continua il quotidiano tedesco - resta infatti fanalino di coda della crescita europea. Il Fondo monetario internazionale prevede una crescita del Pil dell'1,5 per cento quest'anno. L'Italia e' in ritardo rispetto alla Germania, alla Francia e alla Spagna. L'anno prossimo la distanza sara' ancora maggiore".

"E' difficile immaginare che l'Italia possa superare gli altri Stati in quanto a crescita, ha dichiarato il professore di economia Roberto Perotti dell'Universita' Bocconi di Milano - prosegue l' Handelsblatt -. Gli economisti segnalano, accanto a problemi cronici come l'arretratezza del Mezzogiorno, anche l'assenza di un indirizzo politico efficace: la mancanza di riforme, la burocrazia eccessiva e un apparato statale inefficiente sono un pesante fardello per l'economia del paese mediterraneo".

"Le prossime elezioni politiche della primavera 2018 non preannunciano una maggioranza stabile, e probabilmente ci sara' una coalizione multipartitica: "Questo sarebbe pessimo per l'Italia", afferma il professore. Gli esperti - precisa il quotidiano tedesco - guardano con preoccupazione al momento in cui la Banca centrale europea rallentera' l'enorme acquisto di obbligazioni fin qui operata dall'italiano Mario Draghi. Nel 2016 il debito pubblico italiano ammontava al 132 per cento del Pil. L'Italia deve spendere 70 miliardi di euro all'anno per far fronte ai debiti correnti. La Bce dal marzo del 2015 ha acquistato titoli di stato italiani per un valore pari a 300 miliardi di euro".

"Il programma della Bce ha portato enormi vantaggi che non abbiamo sfruttato, ha dichiarato il professore di economia Gustavo Piga dell'Universita' Tor Vergata di Roma - altro economista intervistato in questo lungo articolo dell'Handelsblatt -. Invece di usare il denaro per l'istruzione e le infrastrutture, Roma, il governo, ha emesso incentivi fiscali per le societa' per le assunzioni e gli investimenti, ma secondo Perotti queste misure si riveleranno un fuoco di paglia. Dei 387.000 dipendenti neo-assunti lo scorso anno, il 94 per cento ha avuto contratti a tempo determinato precari. Il governo dell'ex primo ministro Matteo Renzi aveva orientato la sua riforma del mercato del lavoro per portare piu' italiani a lavori permanenti. Dopo la crisi finanziaria l'economia italiana ha perso circa il 9 per cento del Pil. Dieci istituti bancari hanno dovuto chiudere e molti altri sono tutt'ora in crisi per i crediti deteriorati. Inoltre, il tasso di disoccupazione in Italia e' 11,1 per cento, superiore alla media dell'area euro".

Questo è quanto pensa la stampa tedesca del governo italiano, di Renzi e del disastro che ha combinato nel Paese.

Da: Jeda

Scritto da Gerardo

NEWS PRINCIPALI
Italia in declino da 25 anni: le PRIVATIZZAZIONI hanno ucciso il Paese
Italia in declino da 25 anni: le PRIVATIZZAZIONI hanno ucciso il Paese
(Catanzaro)
-

E’ opinione diffusa tra gli accoliti della sinistra italiana che i mali economici del Belpaese siano stati in larga misura acuiti e creati dai governi presieduti da Silvio Berlusconi.
E’ opinione diffusa tra gli accoliti della sinistra italiana che i mali...

Bollette della luce: ecco la cifra che dovremo PAGARE PER GLI UTENTI MOROSI
Bollette della luce: ecco la cifra che dovremo PAGARE PER GLI UTENTI MOROSI
(Catanzaro)
-

L’AEGSI HA EMESSO UNA DELIBERA CHE PREVEDE IL RECUPERO DELLE MOROSITÀ DERIVATE DALLE BOLLETTE DELLA LUCE NONO PAGATE, A CARICO DI TUTTA LA COLLETTIVITÀ.
L’AEGSI HA EMESSO UNA DELIBERA CHE PREVEDE IL RECUPERO DELLE MOROSITÀ DERIVATE...

Ma quale antifascismo! Gli italiani vogliono LAVORO, MENO TASSE E TUTELA FAMIGLIA!
Ma quale antifascismo! Gli italiani vogliono LAVORO, MENO TASSE E TUTELA FAMIGLIA!
(Catanzaro)
-

Altro che antifascismo. I temi centrali per gli italiani sono il lavoro, il contrasto alla disoccupazione e la lotta al precariato
Altro che antifascismo. I temi centrali per gli italiani sono il lavoro, il...

La Raggi esce pulita dal caso Romeo: come volevasi dimostare, notizia di reato INFONDATA
La Raggi esce pulita dal caso Romeo: come volevasi dimostare, notizia di reato INFONDATA
(Catanzaro)
-

Oggi è stato dato, alla decisione del magistrato, un rilievo minimo rispetto a quello che la vicenda ebbe al momento della sua comparsa sul palcoscenico dei media
Al di là del fatto che riguarda la Raggi, questa vicenda è solo l'ennesima prova...

RIP sovranita' alimentare: Juncker autorizza gli Ogm nella UE
RIP sovranita' alimentare: Juncker autorizza gli Ogm nella UE
(Catanzaro)
-

Il grosso vantaggio dell’Ue per le lobby finanziarie e industriali è che è molto più facile influenzare un potere centrale che i singoli governi dei 28 paesi membri.
JUNCKER (PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE EUROPEA) AUTORIZZA BEN 19 TIPOLOGIE DI ...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati