(Genova)ore 15:21:00 del 13/12/2016 - Tipologia: , Cronaca, Tecnologia

.

Ma i call center sono astratti o hanno un riferimento giuridico e un responsabile da perseguire? Si può perseguire legalmente questa gente oppure si deve continuare a subire queste molestie? Se io mi dimentico di pagare una bolletta mi mettono in croce e questi la passano liscia. Certo è il gioco dei tre barattoli nessuno è responsabile,ma io poi ho il contratto valido con una società,quindi il modo per perseguire queste truffe si può trovare.Comunque la soluzione migliore è quella di richiudere immediatamente la comunicazione al momento che si identifica che l'interlocutore non è persona conosciuta o desiderata.

La pagina Facebook della Polizia di Stato "Una vita da social" ha da poche ore diffuso un post per invitare tutti gli utenti a prestare la massima attenzione nel caso in cui doveste ricevere una telefonata da parte di un operatore. Come riportato dagli agenti delle forze dell'ordine sul social network: "Se vi arriva la telefonata da parte di un operatore che volutamente rimane sul generico: ‘Buongiorno è la compagnia elettrica, ci risulta una sua bolletta insoluta, ma forse ha pagato e dobbiamo verificare'. E lì scatta la trappola".
Stando alle segnalazioni di numerosi consumatori che sono stati vittima di questa truffa telefonica, da qualche settimana una serie di utenti sono stati contattati da un gruppo di operatori che con la scusa di verificare il pagamento di una bolletta chiede una serie di informazioni con il solo scopo di ottenere dalla vittima il codice Pod, una sorta di pin bancomat della bolletta che identifica il posto fisico dove avviene il prelievo dell’energia elettrica: "Se lo comunicate al telefono siete spacciati. Il vostro nuovo contratto è partito!".


La voce vi chiede: “Lei è il sig. Tizio, residente in via eccetera e eccetera”. Ecco la registrazione è iniziata e voi sicuramente risponderete: “Si”. E con la vostra voce avete confermato i dati.
Nel caso in cui doveste ricevere una telefonata da parte di un call center l'invito è dunque quello di prestare la massima attenzione alle informazioni che comunicate e soprattutto evitare di riferire il codice Pod, necessario all'attivazione di una nuovo contratto. Una volta attivato il contratto con il nuovo operatore sarà necessaria una raccomandata con ricevuta di ritorno, che potrete fare quando scoprirete di avere aderito ai servizi di un nuovo gestore. Inoltre, come consigliato dalla Polizia di Stato su Facebook, quando ricevete una chiamata da un operatore, alla richiesta del vostro nome, anziché rispondere ‘Si' domandate ‘chi parla?' così la registrazione salta.

Scritto da Sasha

NEWS PRINCIPALI
Breaking Bad: ecco il sequel, un film per Netflix!
Breaking Bad: ecco il sequel, un film per Netflix!
(Genova)
-

Secondo l'Hollywood Reporter Vince Gilligan sarà, oltre che sceneggiatore, anche regista
Dopo sei anni dall’ultimo episodio, Breaking Bad tornerà con un film,...

ART, il futuristico tram elettrico cinese senza rotaie e a guida autonoma
ART, il futuristico tram elettrico cinese senza rotaie e a guida autonoma
(Genova)
-

Alimentato con una batteria al litio, il mezzo di trasporto utilizza sensori per rilevare gli ostacoli e determinare la direzione da seguire
Il tram senza rotaie e senza pilota È lungo 32 metri, può ospitare fino a...

Update WhatsApp: vogliono invitarvi in un gruppo? Dovranno chiedervi il permesso!
Update WhatsApp: vogliono invitarvi in un gruppo? Dovranno chiedervi il permesso!
(Genova)
-

La piattaforma di messaggistica starebbe lavorando a una modifica della privacy che permetterà agli utenti di scegliere chi può inserirli in un gruppo automaticamente
Stanchi di essere aggiunti senza permesso ai gruppi di WhatsApp? Sappiate che...

City car, elettrica, italiana: perche' darla ai cinesi?
City car, elettrica, italiana: perche' darla ai cinesi?
(Genova)
-

Ecco l’auto elettrica (90km/h – 200 km di autonomia – costo 10.000 € – consumi praticamente 0) che l’Italia non vuole e la Cina Si… Potenza delle lobby del petrolio!
La Askoll di Vicenza da tre anni non trova sostegno e finanziamenti per un...

Terremoto Emilia, colpa delle trivelle?
Terremoto Emilia, colpa delle trivelle?
(Genova)
-

Terremoto in Emilia: 27 morti, nel maggio 2012, per colpa di operazioni imprudenti, a caccia di “shale oil” nel sottosuolo?
Terremoto in Emilia: 27 morti, nel maggio 2012, per colpa di operazioni...



Italia Blog | Contatti | Sitemap articoli

2013 Italia Blog - Tutti i diritti riservati